Superbike: Ad Aragon Tom Sykes vince Gara 1 in solitaria

Bagarre nel finale con Giugliano che cade a pochi metri da traguardo: male le due Aprilia

Superbike: Ad Aragon Tom Sykes vince Gara 1 in solitariaSuperbike: Ad Aragon Tom Sykes vince Gara 1 in solitaria

Gara 1 caratterizzata dal consumo delle gomme patito dalle due Aprilia e dalla clamorosa caduta di Davide Giugliano a pochi metri dal traguardo, in bagarre con Rea per il terzo gradino del podio.

Tom Sykes vince in solitaria, mai disturbato dagli inseguitori, nemmeno il compagno di team Loris Baz, giunto secondo, riesce più di tanto ad impensierirlo: parte alla grande, guida alla grande e taglia in traguardo senza il minimo problema.

La gara che si svolge alle sue spalla racconta di un’Aprila pesantemente frenata dalle gomme: Melandri con la morbida e Guintoli, sesto al traguardo, con la dura patiscono incredibilmente gli stessi problemi, anche se Marco, giunto solo 11esimo, è quello sembrato più in difficoltà.

Le Ducati hanno patito un po’ il comportamento del pneumatico intorno a metà gara, per poi recuperare nel finale con Chaz Davies ottimo quarto dopo una brutta partenza e Giugliano sempre tra i primi, in lotta per il podio: il pilota romano dopo aver tentanto di riprendersi la terza posizione, superato da Rea nel corso dell’ultimo giro, è scivolato praticamente sul traguardo, vedendo così sfumare un prezioso quarto posto.

Eugene Laverty ha faticato molto a trovare il ritmo: dopo una brutta partenza e tre dritti nei primi giri, ha trovato finalmente il suo passo ed stato autore di una grande rimonta fino alla quinta posizione.

Gran gara infine per Toni Elias, settimo al traguardo, tallonando da vicino la Aprilia di Guintoli, e soprattutto per Ayrton Badovini: all’esordio con la neonata Bimota è riuscito a conquistare il 13esimo posto sul traguardo, seconda EVO dopo uno straordinario Leon Camier in sella alla BMW Motorrad Italia.

Tanta sfortuna invece per Claudio Corti, appiedato da un problema tecnico alla sua MV Agusta nei primi giri, così come Niccolò Canepa con la sua Althea Ducati.

Di seguito l’ordine d’arrivo dei piloti al traguardo:

1. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 17 laps
2. Loris Baz FRA Kawasaki Racing ZX-10R +34.275s
3. Jonathan Rea GBR PATA Honda CBR1000RR +34.418s
4. Chaz Davies GBR Ducati SBK 1199 Panigale R +34.715s
5. Eugene Laverty IRL Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +34.305s
6. Sylvain Guintoli FRA Aprilia Racing RSV4 +34.998s
7. Toni Elias ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +34.018s
8. Davide Giugliano ITA Ducati SBK 1199 Panigale R +34.984s
9. Leon Haslam GBR PATA Honda CBR1000RR +34.077s
10. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +34.863s
11. Marco Melandri ITA Aprilia Racing RSV4 +34.820s
12. Leon Camier GBR BMW Italia S1000RR +34.255s (E)
13. David Salom ESP Kawasaki Racing ZX-10R +34.975s (E)
14. Jeremy Guarnoni FRA MRS Kawasaki ZX-10R +34.721s (E)
15. Sheridan Morais RSA IRON BRAIN Kawasaki ZX-10R +34.619s (E)

16. Luca Scassa ITA Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 16.469s (E)
17. Aaron Yates USA Team Hero EBR 1190RX +1m 35.047s
18. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1m 48.427s
19. Alessandro Andreozzi ITA Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 51.222s (E)
20. Peter Sebestyen HUN Team Toth BMW S1000RR +2m 01.152s (E)

Ayrton Badovini ITA Bimota Alstare BB3 (E) *
Christian Iddon GBR Bimota Alstare BB3 (E) *

* non prendono punti (Baldovini è giunto 13esimo e Iddon 17esimo)
Not Classified

24. Michel Fabrizio ITA IRON BRAIN Kawasaki ZX-10R 9 giri completati (E)
24. Niccolo Canepa ITA Althea Ducati 1199 Panigale R 4 giri completati (E)
25. Geoff May USA Team Hero EBR 1190RX 3 giri completati
26. Claudio Corti ITA MV Agusta RC F3RR 2 giri completati
27. Fabien Foret FRA MAHI Kawasaki ZX-10R 0 giri completati (E)

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati