MotoGP Austin: Andrea Iannone “La gomma morbida non ci ha dato il vantaggio sperato”

Buona qualifica per l'abruzzese della Ducati, che con le gomme dure era andato fortissimo

MotoGP Austin: Andrea Iannone “La gomma morbida non ci ha dato il vantaggio sperato”MotoGP Austin: Andrea Iannone “La gomma morbida non ci ha dato il vantaggio sperato”

Andrea Iannone partirà domani dalla terza fila al COTA, Circuit of the Americas, seconda tappa del motomondiale 2014. Il centauro abruzzese della Ducati dopo essere stato grande protagonista nelle FP4 con il secondo tempo assoluto, non è riuscito a sfruttare il vantaggio della gomma morbida, che almeno sulla sua GP14 non ha fatto la differenza. Ecco cosa ci ha raccontato al termine delle prove.

“Tutto sommato è stata una buona qualifica. Siamo ormai vicini al limite massimo di questa moto e soprattutto con la gomma dura sono andato molto forte. Purtroppo fatichiamo sempre in inserimento di curva, la moto tende ad allargare e per noi è dura.”

Con la gomma morbida non sei riuscito a fare la differenza.

“Si, in effetti ci siamo trovati meglio con la dura. Tra la morbida e la dura non c’era una grande differenza, anzi, forse quest’ultima soffriva di più sulla parte destra della carcassa.”

Quindi hai già scelto le gomme per la gara?

“Sicuramente utilizzeremo la dura, sapendo prima come andava avremmo potuto utilizzarla anche in qualifica.”

La Ducati sembra sempre molto “dura” da portare al limite “Si è vero, la nostra moto richiede un grande sforzo fisico, tende ad allargare e questo fa si che si “lavori” di più.”

Cosa ti aspetti per la gara? “Con le gomme dure nelle FP4 ero andato molto forte (secondo, ndr), quindi sono molto motivato.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati