Superbike: Moderata soddisfazione in casa Suzuki

Nonostante dei tempi non brillanti, Laverty guarda ai miglioramenti della moto in vista della Superpole di domani

Superbike: Moderata soddisfazione in casa SuzukiSuperbike: Moderata soddisfazione in casa Suzuki

Eugene Laverty nonostante sia rimasto un po’ staccato dai primi, ha concluso le sessioni di prove libere del venerdì di Aragon con buone sensazioni, dichiarando di aver fatto progressi insieme al team.

Laverty, alle prese inizialmente alla prese con problemi di set-up, ha chiuso la giornata in crescendo lavorando sull’elettronica e sul bilanciamento del telaio, ed è fiducioso del potenziale della moto per il fine settimana.

Un venerdì difficile quello di Alex Lowes: il giovane rookie, che ha completato solo 29 giri sul circuito spagnolo e non è andato oltre l’11 posto, ha chiuso la giornata frustrato, ma deciso a migliorare domani in vista della Superpole.
Certamente l’inesperienza e la non perfetta condizione fisica hanno giocato un ruolo decisivo.

Domani sono previste le stesse condizioni meteo di oggi, caratterizzate da sole e 25° di temperatura dell’aria: il Team Voltcom Crescent Suzuki utilizzerà quindi i dati di oggi per valutare le prestazioni della GSX-R in vista della sessione finale di prove libere cronometrate, valide per la Superpole.

Di seguito le dichiarazioni dei due piloti e del Team Manager Paul Denning:

“Una giornata difficile, ma ci aspettavamo che lo fosse, ed è bello che abbiamo avuto due sessioni asciutte che ci hanno permesso di migliorare “- ha detto Eugene Laverty dopo il debrief con la squadra- “Abbiamo iniziato bene il pomeriggio, trovando il feeling sul davanti, ma abbiamo ancora bisogno di migliorare il turn-in. Aragon ha un lungo rettilineo, e stiamo lavorando duramente per permetterci di tenere il passo con le Aprilia, ma sarà dura. Abbiamo avuto un momento frustrante a Jerez, con una serie di problemi su cui stiamo lavorando, ma i tempi sul giro sono buoni. Si sta rivelando difficile tenere l’anteriore, ma siamo fiduciosi che possiamo progredire durante il fine settimana”.

“Il mio primo giorno in pista ed è stato abbastanza difficile, ma non vedo l’ora di dormirci su e di provare a migliorare domani”- così Alex Lowes al termine delle prove libere- “Sto imparando la pista in fretta, quindi devo solo tornare sulla Suzuki GSX-R domani mattina e continuare i progressi che abbiamo fatto finora. ”

“Il primo giorno qui ad Aragon non è andato secondo i piani, ma siamo lo stesso soddisfatti, soprattutto guardando Eugene e i miglioramenti che ha fatto a fine giornata” -queste le parole di Paul Denning Team Manager Voltcom Crescent Suzuki- “Ora abbiamo una base su cui lavorare, per chiudere il gap con i piloti più veloci prima delle gare di domenica. Potenzialmente manca solo un po’ di equilibrio in moto, il nuovo forcellone ha migliorato alcuni aspetti, ma abbiamo bisogno di controllare molto attentamente se ha causato alcuna problemi altrove, e far uscire i piloti domani con il miglior pacchetto possibile. Alex è deluso ma non dovrebbe esserlo, ha fatto solo due sessioni di 45 minuti con la sua moto su questa pista. Con una notte di sonno, e uno sguardo attento a ciò che possiamo fare per migliorare la moto, sono sicuro che sarà lui a fare grandi passi avanti domani, e come squadra stiamo aspettando con impazienza il resto del weekend”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati