Superbike: Loris Baz pronto per Aragon

Il francese è fiducioso che la Kawasaki si confermerà tra i primi anche nel secondo round della stagione

Superbike: Loris Baz pronto per AragonSuperbike: Loris Baz pronto per Aragon

Loris Baz è rientrato in Europa, dopo una breve vacanza post Phillip Island, per riprendere il lavoro in vista del secondo round del campionato, in programma il prossimo 13 aprile ad Aragon.

Attualmente il giovane pilota francese della Kawasaki è secondo in classifica piloti, grazie al quinto e al secondo posto ottenuti in Australia, dietro a Sylvain Giuntoli ma davanti al compagno di squadra, e campione in carica, Tom Sykes, fermo al sesto posto assoluto.

L’ex campione della Superstock 600 europea ha raccontato in una intervista rilasciata al sito ufficiale WSBK (http://www.worldsbk.com/it/notizie/2014) il suo inizio di stagione e le sue sensazioni in vista del prossimo appuntamento del Campionato Mondiale.

Ripensando alla settimana di Phillip Island, Baz si è detto “Molto contento di come abbiamo iniziato la stagione, perché le cose non sembravano andare per il verso giusto prima delle gare. I test invernali sono stati estremamente positivi ma una volta arrivati a Phillip Island, per diversi motivi, abbiamo faticato più del previsto. Sono caduto per ben tre volte ed, arrivato il venerdì di prove, avevamo perso un po’ di fiducia. Abbiamo cercato di recuperarla nella giornata successiva, anche se il risultato della Superpole non è stato entusiasmante. In gara però siamo riusciti a ribaltare la situazione; in gara 1 non abbiamo scelto la gomma giusta, ma nella successiva siamo riusciti a tornare sul livello del test invernali. Alla fine è andata molto bene, mi spiace solo che abbiamo avuto tutti questi problemi in settimana, ma allo stesso tempo sono molto contento che in gara siamo andati forte”.

Guardando al suo secondo posto in classifica ha dichiarato di non avvertire pressione e di pensare solo “a disputare la migliore stagione possibile, a salire sul podio il maggior numero di volte e, soprattutto, a evitare ogni errore”.
Anche rispetto alla sua posizione di pilota ufficiale Kawasaki, Baz non sembra avvertire alcuna pressione aggiuntiva: “Non so se è perché non ce l’ho, o perché non la sento proprio. Grazie al lavoro svolto durante l’inverno ora ho molta fiducia nella squadra, nella moto e nelle possibilità che abbiamo di far bene. So che se lavoriamo nella maniera giusta, senza problemi di sorta, riusciremo a lottare per le posizioni di vertice. Questi sono i motivi per cui non sento pressione sulle mie spalle. Ce l’ho nelle giornate di gara ma credo sia normale, in più si tratta di pressione positiva e sicuramente non maggiore a quella di uno-due mesi fa”.

Guardando all’attuale primo della classe, Sylvain Giuntoli, ha dichiarato di non essere sorpreso di vederlo la in alto, considerando le potenzialità sue e dell’Aprilia in Australia, nonostante non abbia avuto la possibilità di girare molto durante i test invernali.
Di fronte poi alla prospettiva di una battaglia tutta francese per il titolo, Baz ha aggiunto che ” sarebbe bello avere due piloti francesi in lotta per il successo, per tutta la stagione, nel Mondiale Superbike”.
Ha infine rivelato che Giuntoli, al termine del round australiano, gli ha mandato un messaggio su Twitter dicendogli di prepararsi a fare lo stesso ad Aragon: ovviamente Baz si augura questa volta a parti invertite!

Già proiettato, infatti, al secondo round della stagione, dopo alcuni giorni di riposo, il pilota Kawasaki è tornato subito ad allenarsi in vista dei prossimi test in programma a cavallo tra la fine di marzo e l’inizio di aprile a Jerez.
Il francese non vede l’ora di tornare in sella sulla sua moto:”Ad Aragon la stagione entrerà nel vivo, con round molto ravvicinati tra loro. Sono ansioso di scendere in pista di nuovo perché sarà un anno entusiasmante per noi”.
A Jerez la Kawasaki testerà delle nuove soluzioni per l’appuntamento spagnolo: “Abbiamo ancora delle piccole modifiche da provare in ottica gara”- ha detto Baz– “Dobbiamo trovare delle soluzioni ad alcuni problemi minori che abbiamo riscontrato, ma non ci saranno grandi stravolgimenti. Questo test sarà molto importante perché sarà l’ultimo per un po’ di tempo, quindi dobbiamo fare tutto il possibile in quei giorni.”

Baz ha dichiarato quindi di essere fiducioso di poter migliorare il quinto e sesto posto ottenuti lo scorso anno:”Il weekend di Aragon dello scorso anno non è stato semplice, è vero. In gara non sono andato male, anche se nella seconda son dovuto partire dalla pit-lane. Abbiamo avuto diversi piccoli problemi e per me è stato un tracciato ostico. E’ una pista molto bella, ma necessita di un gran feeling all’anteriore, ed è proprio su questo che ci siamo concentrati durante l’inverno. Penso che saremo in grado di lottare per il podio, ho anche fatto segnare il miglior tempo nei test invernali, nel confronto con Aprilia e Honda. Sono fiducioso, se riusciremo a non fare errori riusciremo a stare tra i primi.”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati