MotoGP Qatar: Gigi Dall’Igna “Il gap è diminuito ma bisogna lavorare sodo”

Dimezzato il gap rispetto al 2013, ma per arrivare davanti c'è ancora da lavorare

MotoGP Qatar: Gigi Dall’Igna “Il gap è diminuito ma bisogna lavorare sodo”MotoGP Qatar: Gigi Dall’Igna “Il gap è diminuito ma bisogna lavorare sodo”

La Ducati ha chiuso il primo Gran Premio del motomondiale 2014 corso in Qatar con un 5°, un 6° e un 10° posto, andati rispettivamente ad Andrea Dovizioso, Cal Crutchlow e Andrea Iannone. Ad onor del vero quest’ultimo è caduto nelle prime fasi della gara, compromettendo un risultato che poteva essere sicuramente migliore. Ecco cosa ha dichiarato a fine gara l’Ing. Gigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse.

“E’ positivo aver confermato in gara i miglioramenti che avevamo già dimostrato durante i test. Il distacco rispetto ai primi è decisamente diminuito rispetto allo scorso anno, ma abbiamo ancora tanto lavoro da fare per recuperare terreno e quindi bisognerà continuare ad impegnarsi e lavorare sodo.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

19 commenti
  1. Avatar

    Ronnie

    24 marzo 2014 at 16:36

    Se Bautista, Bradl e Smith non cadono credo che la Ducati non perderà mai i 24 litri di carburante, non c’è pericolo!

    Sono migliorati è vero, ma a me sembra che le Honda del Team Go&Fun e LCR siano ancora più in palla, mentre il TechIII perdendo prima Dovizioso e poi Crutchlow credo sarà più in difficoltà.

    Diciamo che se Bradl e Bautista non si montano la testa tentando di fare meglio di Pedrosa Rossi Lorenzo e Marquez si possono tranquillamente abbonare alla 5 e 6 posizione, certo dovrebbero fare una cosa che da Outsider non ha senso, ovvero portare a casa il risultato e non cercare il podio a tutti i costi.

  2. Avatar

    ligera

    24 marzo 2014 at 16:49

    Sentenze già alla prima gara?
    Staremo a vedere come andrà l’annata. Già c’è stato un notevole miglioramento rispetto al 2013 e dall’Igna non ha ancora messo mano al motore (ad esempio).
    Staremo a vedere nelle gare successive, certo è che le factory sono in netto vantaggio, anche rispetto alla Yamaha di Aleix Espargaro.

    Perchè i piloti elencati dovrebbero accontentarsi delle posizioni a ridosso del podio? Sono piloti o sono comparse? Bautista, ad esempio, ha mantenuto un passo da podio e vedere la lotta a 4/5 finchè c’è stata è stato stupendo.

    • Avatar

      fatman

      24 marzo 2014 at 17:56

      …per ronnie sono comparse…lui vede solo il geriatra e la superiorita’ honda…oltre “agli pneumatici”…e tutto questo alla prima gara…una prece!!!

    • Avatar

      Ronnie

      24 marzo 2014 at 19:15

      E’ quello che ho scritto non è da Outsider, però chi si è presa la Ducati? Dovizioso e Crutchlow, e perchè se li è presi perchè erano il meglio che rimaneva, non delle teste calde che cadono il 30-50% delle volte, dipende dal tipo di pilota e carriera che uno vuole fare, ma non si diventa ufficiali se ci si stende troppo spesso e non si è messi bene in classifica a fine stagione. Questo a prescindere da chi sia il Team ufficiale che potrebbe ingaggiarti.

      • Avatar

        TONYKART

        25 marzo 2014 at 08:43

        Anche un certo stoner cadeva tanto ma poi quando ha preso le misure ….parole di Lorenzo non mie “quando decide di andarsene e’ troppo veloce”!

      • Avatar

        Ronnie

        25 marzo 2014 at 10:26

        Tony, il problema è che Bradl e Bautista o Smith non sono Stoner o per ora non lo sono, e se li metti su una ufficiale non starebbero con i primi senza commettere errori!

        Stoner ha vinto tanto quando aveva una moto superiore, con una moto competitiva ha vinto quanto altri grandi campioni, con una moto poco competitiva ha vinto, ma poco. Secondo me è questo che conta, Bautista Bradl Smith vedono il podio con il binocolo se avessero lo stesso talento di Stoner sarebbero sempre a podio a ai suoi piedi.

        Anche se è vero che bisogna dire che quando Stoner si stendeva proabilmente era perchè non ne aveva per vincere o andare a podio, e dico questo anche per quando si stendeva in testa, era palesemente oltre il limite come Lorenzo in Qatar, e non è una questione di misure, è una tattica che adotti quando la moto è inferiore, come avveniva gli ultimi anni in Ducati e Lorenzo si trova a dover adottare la stessa tattica perchè la Yamaha ha lo stesso problema di Ducati, meno accentuato ma ora, anche un decimo al giro è una cosa che non ti puoi permettere perchè il livello di moto e piloti è molto alto.

      • Avatar

        TONYKART

        25 marzo 2014 at 18:20

        @ronnie
        Sono abbastanza d accordo,unica cosa stoner e’ proprio l unico che abbiamo la certezza che ha vinto con un mezzo inferiore!!!!se ti riferisci a superiore la ducati del 2007 perché in rettilineo andava piu di chiunque posso risponderti che le gare non si vincono con le moto o auto che vanno “solo” in rettilineo ma si vincono in mezzo le curve della pista ….la ducati non è lenta in rettilineo adesso eppure non è ancora da podio,la redbull era fra le vetture più lente in rettilineo….sappiamo tutti quanti mondiali ha vinto vette….
        Anche se Valentino avesse avuto più velocità e si metteva davanti in rettilineo al l’ultimo giro marquez sicuro l avrebbe ripassato nel misto e prima del traguardo non sarebbe mai riuscito a riprendersi la posizione in scia ….

      • Avatar

        Ronnie

        25 marzo 2014 at 19:00

        Io mi riferivo alle annate 2009 2010, e in parte 2008, il 2007 è un anno di dominio e quando uno domina il mezzo è superiore, ora io non definirei solo il mezzo superiore, lo erano gli pneumatici.

        Secondo me Stoner nel 2011 e 2012 era molto superiore allo Stoner del 2007 ma ha fatto fatica a portare a casa gli stessi risultati, questo perchè gli altri erano competitivi sia come piloti che come moto e pneuamtici.

        Quando uno vince 10 gare in una stagione la moto le gomme il pilota vanno alla grande e ci dev’essere una superiorità del mezzo a sostenerti se no una stagione così non la fai.

  3. Avatar

    amatoriale

    25 marzo 2014 at 02:27

    Ducati-
    Vero sono stati ridotti 10 secondi grazie alle velocità in rettilineo pari a 348 Km/h… dovuta grazie ai 4 litri di benzina in piu’ che hanno permesso di esasperare in piu’ il motore…ma permangono ancora gli stessi problemi lo anteriore tende a chiudere sottocurva i piloti entrano con meno sicurezza ed escono perciò piu’ lenti rispetto alle altre… ecco dovè il divario e la nuova moto non si vedrà sino a Luglio minimo.

  4. Avatar

    maxjalo

    25 marzo 2014 at 08:41

    a mera era parso a li per li che il ricambio di regolamento avesse fatto si che le ducati rifossero passate a factory, perché non mi spiego come mai, con 4 litri di benzina in più, crutclow l’abbia esaurita prima del traguardo. A Rossi accadde la stessa cosa anno scorso ma dopo il traguardo e comunque aveva una factory… qualcuno me lo saprebbe spiegare?

    • Avatar

      Ronnie

      25 marzo 2014 at 10:32

      La Ducati ha gli stessi vantaggi di Open perchè non ha vinto gare la passata stagione, in più ha la centralina factory.

      Quindi si ha 24 litri di benzina, comunque mi pare di aver letto che non è stato un problema di benzina, come riportato da tanti articoli, ma dicevano che aveva avuto un problema al cruscotto da addirittura il quinto giro. Mi pare avessero scritto che si era spento e più la gara avanzava più i problema elettronici aumentavano.
      Sembrerebbe causati dal fatto che nel Warm Up Crutchlow era caduto e avevano dovuto ricomporre la moto alla velocità della luce, e probabilmente qualcosa non fissato correttamente ha causato il problema in gara.

    • Avatar

      TONYKART

      25 marzo 2014 at 18:26

      Dicono sia un problema diverso ma sinceramente è un classico saltare sulla sella quando la moto inizia a nn pescare ,non conosco il regolamento però se fosse veramente finita la benzina posso ipotizzare che la ducati consuma poco quindi non hanno bisogno dei litri in più che possono utilizzare quindi per stare vicini al peso minino consentito pilota cal + moto tengono il serbatoio più vuoto possibile ….però ripeto non conosco il regolamento non so se i 24 litri siano obbligatori o il limite di utiliZzo…. Sarebbe interessante se qualcuno lo sa …

      • Avatar

        Ronnie

        25 marzo 2014 at 19:03

        Era l’articolo sull’intervista a Cal, è lui che ha detto che ha avuto problemi elettronici, quindi credo sia affidabile, lo trovate anche su questo sito :)

        Credo che non ci siano probelmi di peso minimo con Cal Crutchlow sopra alla moto, è uno dei più pesanti :)

      • Avatar

        TONYKART

        25 marzo 2014 at 21:45

        Non hai capito,e proprio perché lui è pesante !!!!!!!,sommato alla moto probabilmente passa il peso minimo consentito nella categoria quindi cercano di lavorare al limite con il carburante
        Quando invece un pilota + moto non raggiunge il peso minimo per categoria aggiunge zavorra e o benzina

      • Avatar

        Ronnie

        27 marzo 2014 at 11:37

        Scusa Tony probabilmente ho capito male e ho risposto in modo poco comprensibile, in MotoGP non c’è un peso minimo Moto+Pilota, non c’è lo zavorramento della moto3 per esempio con Antonelli.

        C’è un peso minimo della moto credo attorno ai 160kg non ho più seguito evoluzioni ma la cifra dovrebbe essere circa quella, ma se non ricordo male è a secco senza liquidi? o se con i liquidi la benzina non ne fa parte credo!
        Non sono sicuro al 100%, ma in teoria la Benzina in un GP come quello del Quatar non dovrebbe essere una cosa sulla quale lesini.
        Difatti Rossi e Lorenzno dicevano che con 20 litri erano al limite per il GP.

        Comunque hai ragione Ducati può finire i GP con meno di 24 litri, lo faceva la scorsa stagione con 21 ogni week-end di gara.
        Però non credo che abbiano lesinato carburante con Cal, anche se è possibile che gli sia finito, anche se è strano dato che ha una centralina factory che dovrebbe gestire i consumi molto bene. Magari ha consumato di più per via dei problemi elettronici, comunque lui nell’intervista riporta probelmi elettronici non di consumi.

      • Avatar

        bcs

        28 marzo 2014 at 09:28

        Cal non ha avuto un problema di benzina….
        Ma un problema al transponder.

        Ducati per bocca di Dovi ha fatto sapere diverse volte che i 24 litri sono anche troppi.

        I consumi non c entrano una mazza.

        Se la macchina ti lascia a piedi perchè la centralina va a farsi benedire, significa che avete finito la benzina?….

      • Avatar

        Ronnie

        28 marzo 2014 at 13:46

        si bcs Crutchlow ha detto che sono cominciati con problemi al transponter ma mi pare di aver letto anche che ha perso il cruscotto, nel senso che non funzionava più.

        Non è detto che la centralina sia entrata in qualche modalità strana di maggiori consumi, o che non sapendo più dove fosse e quanto mancasse abbia tagliato la benzina, un trasponder non credo che ti possa spengere la moto da solo se smette di funzionare. Però rischi di avere potenza dove non serve tipo come avveniva mi pare a Rossi qualche anno fa per via delle frequenze disturbate, non è un problema nuovo alla Ducati quello di avere problemi con il trasponder credo? Ricordo bene?

      • Avatar

        bcs

        28 marzo 2014 at 16:53

        Il problema è stato di tipo elettronico, non di consumo.

        Anche se ti va in panne la centralina sull’auto succedono cose strane…
        Su una semplice automobile….

        Su un prototipo anche per una minima cavolata (un sensore difettoso ad esempio) perdi delle ore e hai problemi a non finire.

        Il consumo in questo caso non c entra niente….

  5. Avatar

    maxjalo

    27 marzo 2014 at 10:08

    secondo me purtroppo ducati non ha migliorato ancora di nulla, perché sommando al 5° posto di dovizioso le 3 posizioni dei caduti lorenzo, bradl e bautista, la ducati è nelle stesse diritture d’arrivo dell’anno passato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati