MotoGP Qatar, Prove Libere 2: Aleix Espargarò si conferma, bene Dovizioso

Ancora in difficoltà Rossi e Lorenzo, mentre recuperano Pedrosa e Marquez

MotoGP Qatar, Prove Libere 2: Aleix Espargarò si conferma, bene DoviziosoMotoGP Qatar, Prove Libere 2: Aleix Espargarò si conferma, bene Dovizioso

Aleix Espargarò si conferma al Top anche nella seconda sessione di prove libere del GP del Qatar, gara inaugurale del motomondiale 2014. Il pilota del Forward Racing ha portato la sua Yamaha Open davanti a tutti con il crono di 1:54.989, unico a scendere sotto al muro del minuto e 55.

Non è più una sorpresa l’iridato 2013 della CRT, che sembra aver trovato davvero un grande feeling con la sua moto. Alle sue spalle staccata di 331 millesimi troviamo la Ducati di Andrea Dovizioso, che porta così la sua GP14 nelle posizioni che contano.

Seguono tre Honda, quelle degli spagnoli Alvaro Bautista (Team Gresini), Dani Pedrosa e Marc Marquez, quest’ultimo campione in carica e reduce dalla frattura del perone rimediata mentre si allenava con una moto da Dirt track. Il loro distacco va dai 457 millesimi di Bautista ai 618 di Marquez.

Dietro alle tre moto della casa dall’ala dorata troviamo la Yamaha M1 del Team Tech 3 di Bradley Smith, la Honda del Team LCR di Stefan Bradl e la seconda Yamaha del Team Tech 3, quella di Pol Espargarò, che è caduto senza conseguenze all’inizio della sessione.

Nono, decimo e undicesimo tempo per Valentino Rossi, Andrea Iannone e Jorge Lorenzo. I piloti della Yamaha sembrano ancora in difficoltà con le gomme, mentre l’abruzzese ha fatto diverse prove, cambiando anche la geometria della moto.

Lorenzo soprattutto sembra non aver risolto i problemi che lo avevano rallentato e innervosito ieri. Il suo distacco dalla vetta è superiore al secondo, un qualcosa di preoccupante e a cui il maiorchino non è abituato.

Tredicesimo tempo invece per Cal Crutchlow, che a differenza del suo team-mate Dovizioso non ha sfruttato la gomma morbida. Il rider britannico è dietro a Colin Edwards (con la seconda Yamaha Open del Forward Racing) e davanti alla prima Honda RCV1000R Open, quella di Nicky Hayden, che chiude ad oltre due secondi.

Turno ancora travagliato per Danilo Petrucci (ART Iodaracing), che ha chiuso in ventiduesima posizione a oltre 4 secondi.

MotoGp Prove Libere 2 Losail - GP Qatar - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:53.380
2 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:53.854 0.474
3 43 Jack Miller Ducati Alma Pramac Racing 1:53.908 0.528
4 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:54.053 0.673
5 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:54.154 0.774
6 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:54.256 0.876
7 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:54.275 0.895
8 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:54.320 0.940
9 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:54.367 0.987
10 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:54.402 1.022
11 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:54.428 1.048
12 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:54.444 1.064
13 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:54.452 1.072
14 63 Francesco Bagnaia Ducati Alma Pramac Racing 1:54.801 1.421
15 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:55.032 1.652
16 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:55.053 1.673
17 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:55.137 1.757
18 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:55.412 2.032
19 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:55.432 2.052
20 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:55.635 2.255
21 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:55.654 2.274
22 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:56.437 3.057
23 38 Bradley Smith Aprilia Aprilia Factory Racing 1:56.834 3.454

Losail - GP Qatar - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

9 commenti
  1. Avatar

    Durim

    21 marzo 2014 at 17:04

    Le honda ufficiale hanno recuperato un pò, ma sono ancora lontane da Aleix E…le Yamaha sono più in difficoltà. Cioè con le 2 prove libere i piloti ufficiali hanno fatto circa30 giri..mentre aleix e company hanno fatto una 3 giorni..più di 150 giri per mettere la moto apposto. Credo ormai non debbano settare più niente. Per la pole vedo favorito aleix, per la gara vedremo,
    Fatto sta che i valori in campo sono molto mischiati..vedere smith che dà mezzo secondo a lorenzo con una moto inferiore fa un pò ridere..

    • Avatar

      fatman

      21 marzo 2014 at 17:10

      …l’importante e’ che la moto sia “apposto”…

  2. Avatar

    Mefistio

    21 marzo 2014 at 18:16

    Penso che oggi qualcuno vorrebbe una Ducati…..

  3. Avatar

    Bestlap

    21 marzo 2014 at 18:26

    Che una open prenda la prima fila ci credo poco ma un Aleix in seconda fila è una possibilità molto concreta, spero solo che in gara non si faccia prendere dalla foga e commetta qualche ca22ata..
    Sono sicuro che qualcuno in dorna ha parecchi pensieri x la testa…………………

  4. Avatar

    Durim

    21 marzo 2014 at 18:32

    ce una cosa che non ho capito sulle gomme. Ufficiali e open possono scegliere solo tra 2 set di gomme.. open le extra soft e soft, ma le factory hanno la soft e medium o solo medium e hard??

    • Avatar

      Ronnie

      21 marzo 2014 at 20:03

      Durim è questo che sta facendo la differenza.

      Da quello che ho visto e capito, nelle FP (Free Practice prima delle qualifiche)

      I piloti Factory (Honda, Yamaha, MonsterTechIII, GresiniGo&Fun, LCR) hanno Hard (banda rossa) e Medium (senza banda), solo questi 2 tipi all’anteriore e al posteriore, e la Hard credo l’abbiano provata solo subito alla FP1 per pochi giri poi sono passati alla Medium.

      I piloti Open, ovvero tutti gli altri hanno a disposizione nelle FP la Media e la Morbida (banda bianca)

      In qualifica i piloti Open avranno la Morbida (banda bianca) e la Super Morbida (banda verde)
      Mentre i Team Factory citati prima avranno la Soft (banda bianca e la medium (senza banda)

      In gara non sono sicuro ma credo sia come nelle Prove libere, quindi niente Super morbida (banda verde) per le Open e niente Morbida (banda bianca) per le Factory citate prima.

      Non ho seguito attentamente la FP3 ma credo che Aleix Espargaro, Iannone e Dovizioso hanno usato la Soft (Morbida Banda bianca) per fare il tempo, quella che i Factory avranno solo in qualifica, mentre i piloti factory ovviamente il tempo l’hanno fatto con la Medium forse anche Crutchlow che avrebbe la Soft non l’ha usata.

  5. Avatar

    Ronnie

    21 marzo 2014 at 20:12

    Ormai solo in qualifica si capirà il vantaggio della super soft sulla soft e se effettivamente gli open rimarrano davanti, resta anomalo parte del risultato per via dei giorni di test dei team meno blasonati.

    Bisognerà dare un occhiata ai passi attuali dei vari piloti per capire come reggono i diversi tipi di pneumatico che immagino saranno il medium sicuro per la gara per i factory mentre gli open potrebbero azzardare la Soft.

    • Avatar

      Bryan

      22 marzo 2014 at 10:20

      Ronnie,
      dopo 4 o 5 giri lo pneumatico Medium cala molto alle Factory, penso che le migliori Open utilizzino anche loro Medium, come la Open di Espargarò, che essendo praticamente una Factory non riuscirebbe ad utilizzare la morbida, che a suo parere dura 3 giri. In questo caso il vantaggio di Espargarò nelle prove libere verebbe annullato, e ci sarebbe una schiera di Factory (strano a dirlo) capitanata da Bautista pronta a mangiarselo da un momento all’altro…

      • Avatar

        Ronnie

        22 marzo 2014 at 13:35

        Eh purtroppo ieri non sono stato molto attento e non ho guardato con che pneuamtici girassero, oltretutto credo che nelle passate stagioni anche la sabbia giocava il suo ruolo, nel senso che incollandosi ai pneuamtici, e con la pista sempre più gommata faceva duare di più il pneuamtico posteriore.
        Bisognerà vedere se sarà questo il caso anche Domenica, io non sono così sicuro che i piloti debbano optare per la Hard (Rossa), e non possano tentare la Medium (senza demarcazione)

        La Soft (Bianca) mi sembra chiaro che per la gara è forse un’azzadro troppo grande, ma trovo strano che la Medium non duri la distanza gara, mi pare sia la mescola che praticamente l’anno scorso hanno usato per tutte le gare sull’asciutto se non ricordo male.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati