MotoGP: Test Losail Day 3, Pol Espargarò “Tra due settimane sarò al via del GP”

Sfortunato Day 3 per lo spagnolo, che in una caduta si frattura la clavicola sinistra

MotoGP: Test Losail Day 3, Pol Espargarò “Tra due settimane sarò al via del GP”MotoGP: Test Losail Day 3, Pol Espargarò “Tra due settimane sarò al via del GP”

Terzo ed ultimo giorno di test IRTA a Losail davvero sfortunato per Pol Espargarò. Il pilota del Team Tech 3 è infatti caduto alla curva 6 quando mancavano ormai pochi minuti al termine della lunga sessione, riportando la frattura della clavicola sinistra. La prestazione era ottima (secondo tempo a soli 33 millesimi da suo fratello Aleix, il migliore di questi test) , ma la caduta ha rovinato i suoi piani. Ora volerà direttamente a Barcellona, per essere operato e ripresentarsi al via del mondiale tra due settimane. A lui la parola.

“Possiamo essere soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto oggi, abbiamo fatto buoni passi in avanti. Certo, sono stato sfortunato a cadere alla fine della sessione. Ho fatto un errore mentre cambiavo marcia, sono quindi andato dritto e poi sono caduto nella ghiaia. Sono comunque contento dell’andamento generale di questi test e sarò di nuovo qui tra due settimane pronto a correre.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

11 commenti
  1. Avatar

    nandop6

    10 Marzo 2014 at 07:45

    Mi dispiace per la frattura non ci voleva. Questa Yamaha open con Alex è competitiva, ho paura che darà fastidio alle ufficiali di Rossi e Lorenzo, se così fosse ci sarà da divertirsi.

    • Avatar

      Ronnie

      10 Marzo 2014 at 09:12

      In qualifica è possibile che diano fastidio a Rossi, in gara, magari Rossi adatterà la tattica attendisa e poi li batterà sul finale, sembre che non riesca a stare con quelli davanti.

      Probabilmente con il Seamless questo errore non portava alle stesse conclusioni, il che ti fa capire che vantaggio hanno i piloti factory per il momento su quelli delle Open e sui piloti del team techIII

      • Avatar

        fatman

        10 Marzo 2014 at 10:03

        …quante certezze…sembri enea ahahahahahahah!!!

      • Avatar

        nandop6

        10 Marzo 2014 at 11:14

        Comunque sono curioso, il software della centralina che sembra essere quello Ducati non è male e hanno la possibilità mettendolo a disposizione di tutte le open di svilupparlo, 24 litri di carburante, 12 motori e gommina possono veramente portare la Yamaha open ad una competitività da non sottovalutare a meno che sempre Yamaha non le limiti per non dare fastidio alle ufficiali. Penso che Alex Espargaro sia un gran manico.

      • Avatar

        Bryan

        10 Marzo 2014 at 11:33

        nandop6,
        Javier Alonso, ha detto che probabilmente vieteranno l’utilizzo di software che non siano Marelli, e quindi quello Ducati non potrà essere utilizzato. Secondo me è una cosa giusta, molti team poco importanti non riuscivano a sfruttare il Software Ducati, ed erano costretti ad utillizzare il software Marelli meno competitivo, per questo sono andati a fare ricorso e prima del weekend di gara in Qatar, ci sarà una riunione per ufficializzarlo…

      • Avatar

        nandop6

        10 Marzo 2014 at 12:34

        Bryan
        Non lo sapevo, sicuramente la Ducati era avvantaggiata ma così chi svilupperà il software la Marelli?

      • Avatar

        Bryan

        10 Marzo 2014 at 12:57

        nandop6,
        verrà sviluppato secondo le richieste di tutti i piloti Open.

  2. Avatar

    ligera

    10 Marzo 2014 at 17:34

    Forse sbaglio io, ma non mi pare che il Tec3 usi delle Yamaha Open.

    Se è così chiedo: si sta parlando di Aleix o di Pol perchè l’articolo è su Pol.

    Potranno prendere le decisioni che credono sul software, ma sentire tifosi che se ne compiacciono per una presunta Ducati avvantaggiata mi lascia davvero interdetto.

    La Ducati ha seguito i regolamenti, non ne ha mai fatto mistero e quello che è stato fatto, è stato fatto a spese della Ducati stessa.
    Essere accondiscendenti con chi cerca (perchè non credo che questa novità potrà avere davvero riscontro) di modificare i regolamenti, di questo si tratta in fondo, solo perchè la Ducati è stata lungimirante, mentre gli altri non ci hanno neppure pensato, mi sembra l’opposto di ciò che dovrebbero dire dei tifosi che vogliono vincere “sul campo” e non sulle scrivanie.

    Togliere adesso il software, dopo che la Ducati ha già fatto la sua scelta, “anche” (non “solo” si badi bene), in base a questo software, sarebbe il colmo, non solo, ma, il tutto nasce perchè alcuni “incompetenti” non sarebbero in grado di utilizzarlo, ammetto che faccio davvero fatica a crederlo.
    Tutte le squadre che hanno acquisito una certa competitività, dovrebbero tornarsene a tempi mediocri…….Stanno facendo delle gare, se non c’è competizione, si tornerà a dormire sul divano.

    • Avatar

      Bryan

      11 Marzo 2014 at 10:35

      Ligera,
      Prima di tutto volevo confermarti che Pol e il team Tech3 non hanno Open, è saltato fuori il discorso perchè è stato nominato Aleix :)
      Sul discorso del software Ducati, volevo dire che i Team che si sono lamentati, di sicuro non sono incompetenti, definire incompetenti loro è da incompetenti. I team Open non hanno i fondi per sviluppare un software, per questo non ci hanno nemmeno pensato. Le moto Open costano 1 milione, la Ducati è la motogp più costosa, è ovvio che la Ducati in gara sarebbe più prestante. Secondo te sarebbe più avvantaggiata la Ducati che è stata sviluppata per quel software, o un team che è da una od un paio di settimane che ha la possibilità di montare software Ducati, che conosce appena? Poi tutti i soldi usati per sviluppare il software Marelli con annessi test privati da parte dei team ed il lavoro per l’adattamento alla moto, sarebbero tutti soldi buttati per dei team che a stento riescono a pagarsi i test collettivi…

      • Avatar

        fatman

        12 Marzo 2014 at 20:18

        …d’accordissimo…occorre ragionare obiettivamente e non da tifosi.

      • Avatar

        fatman

        12 Marzo 2014 at 20:22

        …altrimenti si cade ai livelli dei compagni di banco dell’istituto tecnico ad indirizzo informatico di Vientiane ahahahahahahahahahah!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati