Superbike: La Kawasaki si riscatta in Gara 2

Loris Baz lascia l'Australia al secondo posto in classifica, Sykes riscatta una Gara 1 opaca e Salom si conferma miglior EVO

Superbike: La Kawasaki si riscatta in Gara 2Superbike: La Kawasaki si riscatta in Gara 2

Il team Kawasaki oggi è stato autore di due gare molto diverse tra loro, confermando di non sentirsi completamente a proprio agio sulla pista di Phillip Island.
Il meteo non ha certo aiutato i tecnici nella messa a punto delle moto: dopo due giorni di freddo e vento, le temperature sono aumentate fino a sfiorare i 48° gradi in pista e si è dovuto ricorrere a un lavoro di messa a punto del set up per Gara 2.

In Gara 1 abbiamo visto un Tom Sykes decisamente in ombra, fin troppo attento e prudente: una strategia attendista che non lo ha fatto andare oltre il settimo posto.
Anche Baz non è stato autore di una gara brillante e ha chiuso in quinta posizione, segno che evidentemente in Kawasaki non si sentivano troppo sicuri rispetto alle condizioni della pista.
Molto meglio in Gara 2 dove, complici alcune regolazioni nel set up, le Ninja hanno avuto sin dai primi giri un buon ritmo, riuscendo a rimontare fino alle posizioni di vertice.
Baz è comunque sembrato più a suo agio di Sykes su questo circuito, ed è riuscito a cogliere un ottimo secondo posto a soli 0,238 secondi dal vincitore di gara Guintoli, con il Campione del Mondo a completare il podio.
Ottima giornata invece per la Kawasaki nella Classe EVO, dove David Salom è risultato in entrambe le gare il migliore della sua categoria, portando la sua Ninja ZX-10R in nona e decima posizione.
Per le altre Kawasali EVO in pista, Fabien Foret (Kawasaki Mahi Racing Team India SBK Evo) ha ottenuto due dodicesimi posti, Jeremy Guarnoni (MRS Kawasaki SBK Evo) è arrivato quattordicesimo in Gara 1 e Sheridan Morais (Iron Cervello Kawasaki SBK Evo)ha ottenuto una quindicesima e una quattordicesima posizione.

Per quanto riguarda le classifiche, Baz è secondo con 31 punti, Sykes per il momento èsolo sesto.’dal settimo posto in gara uno lo mette sesto assoluto.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dopo il podio dai protagonisti:

“Abbiamo cambiato solo una piccola cosa sulla moto per gara due e poi optato per una nuova gomma anteriore. Arrivare secondo e lasciare l’Australia con il secondo postopn classifica è un buon risultato”-ha detto Loris Baz– “In gara uno ero davvero felice di essere entrato nella top five. Quando sono caduto di nuovo venerdì, non credevo davvero di poter aggiungere questi risultati, ma in gara ha funzionato tutto bene. Volevo essere veloce all’inizio di gara due e ho visto che il mio passo era davvero buono. Sono stato anche più veloce di Sylvain in testa, ma ho sempre guidato con l’idea di risparmiare le gomme. La mia moto andava alla grande. Tom stava tornando e sono sicuro che alla fine della gara sarebbe stata una grande lotta, se avessimo potuto completare tutti i giri previsti”.

“Abbiamo avuto alcuni problemi in gara uno, quindi nella seconda gara abbiamo deciso di cambiare il set-up. Davvero devo dire un grande grazie al team”- ha dichiarato un soddisfatto Tom Sykes al termine di Gara 2- “Era un piacere guidare la moto e anche Sylvain ha guidato bene per vincere la gara,mi sentivo che gara due sarebbe stata la nostra gara, ma purtroppo è stato sospesa a sette giri dalla fine. Questo è il modo delle corse. Sono molto contento di come sono andate le cose finalmente. Le temperature che abbiamo avuto oggi in pista, molto calde e con il vento, sono di solito le peggiori per noi, per questo è stato fantastico riuscire ad andare così forte alla fine. Ora posso tornare in Europa sapendo che siamo stati competitivi sul nostro circuito peggiore”.

“Posso aggiungere questa vittoria nella classe Evo a quella di gara uno”-ha detto David Salom, prima EVO al traguardo in entrambe le gare- “La seconda gara è stata più calda e non ho avuto tanto grip. Quando Marco Melandri mi ha superato ho seguito la sua scia e questo mi ha aiutato a spingere forte pera stare davanti. Negli ultimi giri ho preso così vantaggio su Canepa e stavo andando sempre più veloce ad ogni giro. La squadra ha lavorato bene nei test invernali per farmi arrivare qui in Australia pronto al 100%. ”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Il calcio d’inizio del round di Imola

Grande festa allo stadio Romeo Galli di Imola con i protagonisti del mondiale WSBK per una serata all'insegna dello sport e della beneficenza
Condividi su WhatsApp Il Media Event del quarto round della stagione è andato in scena allo stadio Romeo Galli di
Superbike

Superbike: Il punto di Pirelli dopo Assen

Il fornitore ufficiale WSBK commenta in maniera molto positiva il debutto dei pneumatici da bagnato e lo sviluppo dei Pirelli Diablo Superbike da qualifica
Condividi su WhatsApp Quello sul circuito di Assen è stato un round fortemente condizionato dalle condizioni metereologiche e che ha
Superbike

Superbike: Sykes rafforza la sua leadership ad Assen

Il campione del Mondo è stato autore di due buone gare, mentre Loris Baz è parso in difficoltà in condizioni di pista variabile. La Kawasaki non sembra comunque imbattibile sul bagnato.
Condividi su WhatsApp Anche per la Kawasaki quello di Assen è stato un round a due velocità, in cui uno