Superbike: Un rookie davanti a tutti nel venerdì australiano

Lowes conferma le ottime impressioni dei test, Laverty invece solo sesto

Superbike: Un rookie davanti a tutti nel venerdì australianoSuperbike: Un rookie davanti a tutti nel venerdì australiano

Alex Lowes continua a stupire gli addetti ai lavori e non: il rookie del team Voltcom Crescent Suzuki conferma quanto di buono fatto vedere nei test e fa segnare il miglior tempo delle FP2.

Dopo la sessione interlocutoria della mattina, in cui a differenza del compagno di squadra, ha preferito rimanere fermo ai box, Lowes è sceso subito in pista nel pomeriggio e ha trovato da subito il feeling con la moto, facendo segnare il suo miglior giro, 1’31.100, a circa metà sessione.
Performance positiva non solo guardando il crono ma anche il ritmo, con ben sette giri di fila al di sotto dell’1’32.

Per Eugene Laverty invece, che ha scelto di girare anche la mattina nonostante l’umidità e il freddo, la ricerca del crono migliore è stata sacrificata in favore di un lavoro sulla scelta delle gomme.
A metà sessione era comunque al secondo posto, prima che gli altri piloti in pista migliorassero i propri tempi, segno che la pista si è gommata molto sul finale.

Riportiamo di seguito le dichiarazioni dei piloti Suzuki:

“Oggi è stato un gran giorno”- ha detto un visibilmente sodisfatto Alex Lowes- “Il vento era forte e condizionava molto la moto, ma abbiamo fatto lo stesso dei progressi in alcune aree.
Sono concentrato sulla giornata di domani per verificare che effettivamente le performance sono molto migliori in condizioni climatiche favorevoli.
Mi piace molto il tracciato di Phillip Island, anche se quando c’è vento, come stamattina, è difficile divertirsi, ma penso che sia una grande pista e qui sto pensando solo alla gara.
Ho ancora bisogno di lavorare molto per vedere se potrò essere in una buona posizione domani e per la gara di domenica, dobbiamo ancora rifinire alcuni punti riguardo l’elettronica e le sospensioni, quindi ci metteremo tutti quanti la testa stanotte e vedremo cosa possiamo migliorare in vista di domani”.

“Il vento ci ha rallentati un po’ stamattina” – ha dichiarato Eugene Laverty-” e ci ha fatto perdere una sessione, ma è’ stato così per tutti. Nella FP2 abbiamo tentato soluzioni di gomme differenti e abbiamo fatto un po’ di lavoro, dato che abbiamo molte soluzioni di gomme da provare e da valutare. Studieremo i dati raccolti e faremo un piano per domani”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Omologazione Bimota entro fine luglio

La casa motociclistica italiana dovrà necessariamente adeguare la produzione entro fine luglio, pena l'esclusione da un campionato in cui già non sta prendendo punti.
Condividi su WhatsApp Nonostante stia raccogliendo ottimi risultati in pista dal suo esordio, a stagione iniziata, nel round di Aragon,