MotoGP: Test Sepang Day 1, Nicky Hayden: “E’ un nuovo progetto, dobbiamo lavorare”

Lo statunitense ex Ducati fa segnare solamente il 17esimo tempo a oltre tre secondi dalla vetta

MotoGP: Test Sepang Day 1, Nicky Hayden: “E’ un nuovo progetto, dobbiamo lavorare”MotoGP: Test Sepang Day 1, Nicky Hayden: “E’ un nuovo progetto, dobbiamo lavorare”

Nicky Hayden si aspettava sicuramente di più dalla prima giornata di test a Sepang. La nuova Honda RCV1000R Open è un progetto ancora nuovo e al momento i piloti migliori rimangono un miraggio. Quello che però fa pensare è il distacco preso dalla Yamaha FTR Open di Aleix Espargarò, un distacco pesante, di quasi due secondi. A lui la parola.

“I piloti davanti sono andati davvero forte se si pensa che è solo il primo giorno di prove. Sono felice di essere tornato in sella e abbiamo verificato che l’elettronica è migliorata rispetto a quella utilizzata a Valencia, soprattutto in ciò che riguarda l’erogazione di potenza. Dobbiamo lavorare in accelerazione in uscita di alcune curve lente. Quello che mi piace di questa moto è la sua gestione. Il telaio è molto affidabile, ci permette di affrontare le buche con fiducia. Dopo varie prove, alla fine della giornata siamo riusciti ad essere un po’ più veloci, ma siamo consapevoli che questo progetto è nuovo e ci vuole duro lavoro. Siamo lontani dai migliori, anche perché questo circuito è molto lungo e molto largo. Domani cercheremo di ottenere un po’ più grip in entrata di curva e continueremo a lavorare per migliorare la moto.”

MotoGP: Test Sepang Day 1, Nicky Hayden: “E’ un nuovo progetto, dobbiamo lavorare”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Dario

    4 febbraio 2014 at 17:13

    Mi spiace proprio per lui, continua ad avere moto scarse prima Ducati ora una moto di serie cammuffata da Moto Gp…forse era meglio una ART..

  2. supermariacion

    4 febbraio 2014 at 22:24

    Rispetto la sua scelta…ma in SBK avrebbe potuto sperare sicuramente qualcosa di piu’!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati