MotoGP: Davide Tardozzi nuovo responsabile del coordinamento organizzativo e logistico Ducati

Sarà operativo già dal prossimo test di Sepang, in programma dal 4 al 6 febbraio prossimi

MotoGP: Davide Tardozzi nuovo responsabile del coordinamento organizzativo e logistico DucatiMotoGP: Davide Tardozzi nuovo responsabile del coordinamento organizzativo e logistico Ducati

La Ducati ha annunciato il ritorno di Davide Tardozzi. Sarà responsabile del coordinamento organizzativo e logistico del team MotoGP e riporterà direttamente a Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo di Ducati Corse e Responsabile del Programma MotoGP Ducati.

L’ex pilota aveva già collaborato con successo al progetto Ducati Superbike dove aveva ottenuto molti successi con Fogarty, Bayliss, Corser, Toseland e Hodgson e contribuendo alla vittoria di sette titoli mondiali piloti nel campionato riservato alle moto derivate di serie.

Tardozzi riporterà direttamente a Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo di Ducati Corse e Responsabile del Programma MotoGP Ducati, e ricoprirà il suo nuovo ruolo già dal prossimo test MotoGP di Sepang, che si terrà sul circuito malese dal 4 al 6 febbraio.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    13 gennaio 2014 at 15:42

    BENE COSI’…PER CHI NON SI FOSSE ANCORA ACCORTO E’ INIZIATA SOTTOVOCE LA RICOSTRUZIONE DI QUALCOSA DI NAZIONALE CHE UN GIORNO RIMETTERA’ PAURA A HONDA E YAMAHA…..SONO SICURO CHE CI RIUSCIRANNO,I PAGLIACCI NN SONO SERVITI A NULLA…..

    • Avatar

      fatman

      13 gennaio 2014 at 20:24

      …Tony, sai che ti stimo…stavolta non son d’accordo…Tardy ritorna all’ovile perche’ non ha trovato di meglio…ricordi quando se ne era andato? Non e’ stato un mostro di umilta’, se ricordi bene…e poi occorre solo sperare in Audi e nei soldi che vorra’ investire…occorrono tecnici e non direttori corse a cui girare eventuali colpe….

      • Avatar

        TONYKART

        14 gennaio 2014 at 00:25

        hai abbastanza ragione,comunque ora la situazione dovrebbe essere nettamente diversa….i soldi contanto tanto ma le persone che lavorano in armonia sono importanti quanto e forse anche piu’ dei soldi…nn per rinvangare ma valentino ha spazzato via un piccolo team che qualcosa di buono ha fatto,in questi due anni nn c era piu’ niente a livello umano…..vedremo

  2. Avatar

    ligera

    14 gennaio 2014 at 11:59

    E’ vero che se ne andò alzando la voce, ma (spero di ricordare correttamente), è stato scaricato anche bruscamente quando la Ducati si ritirò (come team ufficiale) dalla SBK.

    Passò in BMW, gli fece fare un salto di qualità (aveva il motore buono, ma il telaio era pessimo, anche qui vado a “braccio”), ma poi ne ho perse le tracce.

    Mi pare di ricordare che lasciò anche la BMW, poi non ho più seguito i suoi percorsi.

    Vero che servono ingegneri capaci per tirare fuori la Ducati da questi anni disgraziati, ma, come abbiamo visto quest’anno sopratutto, serve qualcuno che prenda decisioni chiare e sopratutto proficue.

    Responsabile del coordinamento organizzativo e logistico del team MotoGP, questo è il suo nuovo ruolo in seno alla Ducati e se devo essere sincero, non ho ben capito quali siano i suoi compiti effettivi.
    Così, di primo acchito, la notizia mi ha fatto piacere anche perchè nella memoria è ancora vivo il Tardozzi della Ducati vincente. sappiamo perfettamente che non sarà esclusivamente merito suo se la Ducati tornerà in alto, ma a me questo lascia ben sperare.

    Avete novità sul lavoro che sta svolgendo la Ducati attualmente, sia MotoGp che SBK?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati