MotoGP: Bridgestone celebra una stagione da record

Il fornitore unico di pneumatici già al lavoro in ottica 2014

MotoGP: Bridgestone celebra una stagione da recordMotoGP: Bridgestone celebra una stagione da record

La Bridgestone celebra una stagione da record. Il fornitore unico di pneumatici ha concluso la sua sesta stagione portando al successo Marc Marquez, il più giovane campione del mondo della storia della Top Class.

La classe regina ha visto schierati sin dall’inizio bel 24 piloti, divisi tra prototipi e CRT. Per quest’ultimi la casa giapponese ha anche costruito pneumatici appositi e continuerà a farlo anche con la nuova classe “Open”.

La stagione è stata altamente spettacolare, c’è stato il ritorno di Valentino Rossi alla Yamaha, il debutto nella Top Class di Marc Marquez e uno straordinario Jorge Lorenzo, l’ultimo ad arrendersi al connazionale della Honda nonostante due fratture alla clavicola, avute nella parte centrale del campionato. Si è registrato un numero di spettatori mai visto prima: 2.433.763 presenze, un vero record!

Il protagonista indiscusso è stato Marc Marquez, che grazie alle sue performance straordinarie, è diventato il secondo pilota a vincere il titolo di campione all’esordio. Oltre al titolo di campione esordiente, Marquez si aggiudica una lunga lista di record:

Pilota più giovane a conquistare una pole position in MotoGP
Pilota più giovane a vincere una gara in MotoGP
Pilota più giovane a collezionare vittorie consecutive in MotoGP
Primo rookie in MotoGP ad aver vinto quattro vittorie consecutive
Prima rookie della classe regina a vincere più di cinque gare in una stagione
Numero record di punti segnati da un rookie (334)

E’ stata un’annata da record anche per la Bridgestone, che grazie allo sviluppo degli pneumatici è riuscita a far registrare ben undici giri record durante le qualifiche e dieci in gara.

La stagione si è poi conclusa con i consueti post-GP di Valencia, i primi in ottica 2014, che ha raccolto dati per fornire pneumatici ancora migliori per la prossima stagione. Unico neo del 2013 la gara di Phillip Island, circuito che era stato riasfaltato alla fine della scorsa stagione. In Australia infatti la direzione gara era stata costretta a far disputare una gara Flag to Flag sull’asciutto perchè gli pneumatici non duravano più di 10 giri.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati