MotoGP Motegi: Se il “cattivo” meteo persisterà qualifiche e gara alla domenica

Sarà il meteo a "pianificare" il GP del Giappone, penultima tappa del motomondiale 2013

MotoGP Motegi: Se il “cattivo” meteo persisterà qualifiche e gara alla domenicaMotoGP Motegi: Se il “cattivo” meteo persisterà qualifiche e gara alla domenica

Si è appena conclusa la conferenza stampa di Motegi dove si è discusso dei possibili programmi per domani e domenica. Come scritto nelle news precedenti il meteo e soprattutto la nebbia hanno cancellato la prima giornata di prove del GP del Giappone,  penultima tappa del motomondiale 2013.

Non c’erano le condizioni di sicurezza per girare in quanto l’elicottero non avrebbe potuto alzarsi in volo in caso di emergenza. Tutti sono stati quindi concordi nel rimandare prima e cancellare poi le prove di oggi.

Gli scenari per domani e dopodomani sono vari; le previsioni dicono che anche nella giornata di sabato ci sarà brutto tempo e nel caso in cui non si potesse girare anche domani, si potrebbe “spostare” tutto a domenica, prove, qualifiche, warm up e gara. Le previsioni indicano infatti un netto miglioramento per il giorno della gara e questa soluzione potrebbe diventare la migliore.

Se invece domani mattina si dovesse stare ancora fermi ma nel pomeriggio ci fossero le condizioni per girare, ci sarebbero 75 minuti di prove libere per la classe MotoGP.

Tra i più diretti interessati Jorge Lorenzo, che avendo 18 punti da recuperare sul connazionale Marc Marquez non può “permettersi” di saltare la gara. Il maiorchino oggi ha parlato dicendo di essere favorevole a fare tutto domenica, a lui la parola. “E’ un peccato non aver potuto percorrere neanche un giro davanti a tutti questi tifosi. Se anche domani la situazione rimarrà come quella di oggi la soluzione potrebbe essere quella di spostare tutto a domenica. Si potrebbe spostare  il warm up, fare le prove libere e poi qualifiche e gara. Sarebbe un vero peccato non correre.”

Il maiorchino sottolinea come oggi non ci fossero le condizioni per correre “Dobbiamo guardare alla sicurezza. Senza l’elicottero non possiamo  girare,  non si può sfidare la sorte. Se anche domani l’elicottere verrà meno saremo costretti a restare fermi. Visto che il meteo non  promette nulla di buono, la soluzione è fare tutto domenica.”

Dopo la gara Flag to Flag di domenica scorsa a Phillip Island, potremmo assistere ad un’altra novità, questa volta non per colpa delle gomme ma del meteo.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    n75

    25 Ottobre 2013 at 11:05

    Ma quindi partirebbe solo la MotoGP e non le classi minori?

  2. Avatar

    Ronnie

    25 Ottobre 2013 at 13:21

    Bha secondo me queste condizioni alla fine favoriscono comunque le Honda indirettamente, credo che in qualche test abbiano girato con la pioggia, magari non con Stoner ma con i loro tester di sicuro.

    Ma a Motegi piove sempre quest’anno? Già Stoner aveva avuto problemi, non potendo sfruttare a pieno i 2 test fatti li con la Production e la ufficilae 2013.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Motegi: Il debriefing Bridgestone

Ieri Jorge Lorenzo ha vinto il GP del Giappone con la gomma posteriore extra-soft
Condividi su WhatsApp Dopo i problemi di Phillip Island, dove la Bridgestone aveva “costretto” la direzione gara ad una corsa