Superbike Spagna: Sykes si fa sentire nelle ultime libere

L'inglese ha preceduto Cluzel ed Elias

Superbike Spagna: Sykes si fa sentire nelle ultime libereSuperbike Spagna: Sykes si fa sentire nelle ultime libere

E alla fine si svegliò si potrebbe dire. Nell’ultimo turno di prove libere e per la prima volta in questo weekend spagnolo Tom Sykes si è fatto vedere in testa al gruppo, giusto per mettere i puntini sulle i in vista della Superpole del pomeriggio, suo terreno di caccia preferito.

Alle spalle della  Ninja un gruppetto compatto nello spazio di un decimo o  poco più formato dalla Suzuki di Jules Cluzel, in mattinata apparso in difficoltà, dall’Aprilia Red Devils del costante Toni Elias, dalla Ducati di Xavi Forés e dalle due RSV4 ufficiali di Eugene Laverty e Sylvain Guintoli.

Settimo tempo per Davide Giugliano, seguito dalle BMW di Chaz Davies e del debuttante Sylvain Barrier. Decimo Leon Camier su GSX- R1000 davanti alla Honda di Leon Haslam, alla Panigale di Ayrton Badovini, alla Kawasaki di Mark Aitchison e alla CBR 1000 di Michel Fabrizio.

Ha preferito non girare invece un dolorante Marco Melandri.

CLASSIFICA LIBERE 2

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’42.414

2. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’42.533

3. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’42.538

4. Xavi Fores (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1’42.544

5. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’42.559

6. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’42.653

7. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’42.716

8. Sylvain Barrier (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’42.842

9. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’43.070

10. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’43.259

11. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’43.604

12. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1’43.609

13. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’43.798

14. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’43.800

15. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’43.851

16. Broc Parkes (Monster Energy Yamaha – Yart) Yamaha YZF R1 1’44.076

17. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) Ducati 1098R 1’44.152

18. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 1’44.249

19. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1’44.996

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Bryan

    19 ottobre 2013 at 14:31

    Una seconda giovinezza per Elias, bello vederlo guidare con il suo stile di guida particolare, che aveva dovuto cambiare per correre in moto2

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati