Moto2: Gianluca Montiron “JiR non ha l’esigenza di continuare se non con un progetto a lunga scadenza”

A Phillip Island in sella alla Motobi ci sarà il giapponese Kotha Nozane

Moto2: Gianluca Montiron “JiR non ha l’esigenza di continuare se non con un progetto a lunga scadenza”Moto2: Gianluca Montiron “JiR non ha l’esigenza di continuare se non con un progetto a lunga scadenza”

Gianluca Montiron, Team Owner del Team JiR, ha voluto fare il punto della situazione quando mancano tre gare al termine del motomondiale 2013. Quest’anno il suo Team non è stato molto fortunato, infatti Mike di Meglio, arrivato per far bene è stato vittima di un brutto infortunio a Brno e un settimo posto quale migliore piazzamento non era certo ciò che si aspettava Montiron. A lui la parola.

“In una lunga carriera ci sta di attraversare un anno particolare come questo: un 7° posto quale migliore piazzamento non può essere considerato soddisfacente in virtù di quanto dimostrato e costruito sin dagli esordi di categoria. Appare evidente come io abbia sempre sentito il dovere di puntare sui giovani per dare loro il tempo e il modo di crescere. Stagione d’esordio a parte (2010), i giovani hanno sempre fatto la parte dei protagonisti in questa categoria, basti pensare a Bradl e Marquez. Quest’anno, tempi alla mano, in molti circuiti i crono non sono scesi, segno tangibile del valore di quanto stanno dimostrando in MotoGP i due precedenti campioni del mondo Moto2. L’alternarsi di giovani protagonisti sarà sempre un leit motiv della categoria, i quali si giocheranno tutto con la capacità di adattamento a moto e piste unita all’intelligenza del singolo nel sviluppare il proprio talento. In fondo tattica, visione di gara, capacità di adattamento a guidare sopra ai problemi sono le doti che distinguono i campioni dai bravi piloti. Per lo sviluppo di un progetto giovani c’è bisogno di investitori disposti a condividere un progetto sportivo e commerciale nel medio lungo termine, per quanto ci riguarda JiR non ha l’esigenza di continuare se non con un progetto a lunga scadenza e che possa ambire a risultati sportivi che sono nel DNA della squadra.”

A Phillip Island in sella alla Motobi ci sarà Il Kotha Nozane, diciottenne leader del campionato nazionale giapponese J-GP2 (600cc) che sostituirà l’infortunato Mike Di Meglio fino al termine della stagione. A Motegi verrà affiancato dal ventenne Nagashima, giovane di belle speranze.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati