MotoGP Misano: Uno straordinario Jorge Lorenzo bissa il successo di Silverstone

Gara da incorniciare per il campione in carica, sul podio con lui Marquez e Pedrosa, Rossi è quarto

MotoGP Misano: Uno straordinario Jorge Lorenzo bissa il successo di SilverstoneMotoGP Misano: Uno straordinario Jorge Lorenzo bissa il successo di Silverstone

Jorge Lorenzo ha dominato il l Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini, corso al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il campione in carica della Yamaha, in pista con il nuovo cambio seamless ha preso il comando delle operazioni sin dalla partenza, senza più lasciare la leadership della gara. Un ritmo insostenibile per tutti il suo, anche per i piloti della Honda Marc Marquez e Dani Pedrosa, che hanno chiuso nell’ordine dietro a lui.

Nulla ha potuto neanche Valentino Rossi, quarto all’arrivo ma staccato di oltre quindici secondi dal suo team-mate. Con questa vittoria Lorenzo bissa il successo di Silverstone, riducendo a 34 punti il distacco dal rookie della Honda.

Questa è anche la sua terza vittoria consecutiva a Misano, una pista dove è sempre salito sul podio nella Top Class. Ci si aspettava forse di più da Rossi, ma al momento i primi tre sembrano davvero imprendibili. Dietro a Rossi hanno chiuso Stefan Bradl, Cal Crutchlow e Alvaro Bautista. La prima Ducati è quella di Andrea Dovizioso, ottavo e davanti ai compagni di marca Nicky Hayden e Michele Pirro. Quindicesimo e sedicesimo posto finale per Danilo Petrucci e Claudio Corti, rider italiani delle CRT.

Cronaca di gara

Tredicesima tappa della stagione 2013 per i piloti del motomondiale classe MotoGP. Si corre al Misano World Circuit Marco Simoncelli, teatro del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini. Ieri nei quindici minuti del “time” attack” ad avere la meglio era stato il leader del mondiale Marc Marquez, autore anche del nuovo giro record di Misano, che apparteneva a Casey Stoner. In prima fila con lui le Yamaha del campione in carica Jorge Lorenzo e di Valentino Rossi, che utilizzano il nuovo cambio seamless.

Seconda fila per la seconda Honda del team interno HRC, quella #26 di Dani Pedrosa. Lo spagnolo avrà accanto a se Cal Crutchlow su Yamaha SAT del Team Tech3 e prossimo pilota Ducati e lo strepitoso Aleix Espargarò, in sella alla ART Aprilia del Team Aspar.

La terza fila è formata invece dalla Honda del Team LCR di Stefan Bradl, da quella del Team Gresini di Alvaro Bautista e dalla prima Ducati, quella di Andrea Dovizioso. Decimo, undicesimo e dodicesimo tempo per le Ducati di Nicky Hayden, Michele Pirro e Andrea Iannone, mentre i piloti italiani con le CRT sono Claudio Corti, diciottesimo con la FTR Kawasaki del Team NGM Mobile e Danilo Petrucci diciannovesimo con la Ioda Suter BMW del Came Iodaracing Team. Tutto pronto per la gara, 28 i giri da percorrere (per 118.328 km), si spengono i semafori, al via il più veloce è Jorge Lorenzo, scattato benissimo e davanti a Pedrosa, Marquez, Aleix Espargarò e Valentino Rossi.

Brutte notizie per il Team Aspar, jump start infatti per Espargarò, che dovra passare per la corsia dei box; gara compromessa quella dello spagnolo. Rossi nel frattempo lo aveva superato, portandosi in quarta posizione.

Si chiude il primo giro, lap incredibile per Jorge Lorenzo, che ha già un vantaggio superiore al secondo. Alle sue spalle Pedrosa, Marquez, Rossi, Espargarò (che però dovra scontare la penalità), Crutchlow, Bradl, Bautista, Iannone, Smith, Dovizioso, Hayden e Pirro.

Continua a martellare giri veloci Lorenzo, che porta il suo vantaggio sopra ai due secondi. Finisce intanto la gara di Andrea Iannone, caduto senza conseguenze fisiche. Un’altra corsa da dimenticare per l’abruzzese del Pramac Racing, in una stagione che non gli ha riservato soddisfazioni.

Marquez intanto cerca l’attacco su Pedrosa, ma va largo e ad approfittarne è Valentino Rossi, ora terzo con la sua M1 equipaggiata con il nuovo cambio seamless. La prima Ducati è quella di Andrea Dovizioso, ottavo e davanti al team-mate Nicky Hayden e al tester Michele Pirro.

Il vantaggio di Lorenzo è ora di due secondi e 5 d
ecimi su Pedrosa, mentre dietro Marquez si riporta sotto a Rossi. Più staccati Cal Crutchlow e Stefan Bradl, che sono a oltre otto secondi. Mentre Lorenzo sta facendo gara a se, Rossi e Marquez stanno guadagnando su Pedrosa. Attacco del leader del mondiale, che sorpassa Rossi riprendendosi la terza posizione.
Ora il prossimo obiettivo è il suo team-mate #26.

Giunti a metà gara ricapitoliamo le prime dieci posizioni. Lorenzo, Pedrosa, Marquez, Rossi, Crutchlow, Bradl, Bautista, Dovizioso, Hayden e Pirro. Danilo Petrucci e Claudio Corti, i due italiani con le CRT, sono rispettivamente in tredicesima e diciassettesima posizione. Il penalizzato Aleix Espargarò è ora in quattordicesima posizione.

Super attacco di Marquez, che nel cambio di direzione al termine del rettilineo d’arrivo “infila” Pedrosa, portandosi in seconda posizione. Una manovra che merita un “replay” e che andrebbe mostrata nei corsi di guida in pista! Ora tra il leader del mondiale e la vittoria ci sono i 2″930 che lo separano da Lorenzo, ma Pedrosa per ora non molla. Sorpasso di Pedrosa, ma Marquez non ci sta e poche curve dopo è di nuovo davanti al suo team-mate. Splendido il duello tra i due alfieri del Repsol Honda Team.

Ultimi km di gara, Lorenzo è saldamente al comando e va a vincere la sua seconda gara consecutiva, la quinta della stagione, che sicuramente senza l’infortunio di Assen prima e del Sachsenring poi poteva aver preso un’altra piega. Sul podio con lui le Honda HRC di Marc Marquez e Dani Pedrosa, seguiti a distanza da Valentino Rossi.

Foto: Alessandro Giberti

MotoGp Gara Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

20 commenti
  1. Avatar

    Mefistio

    15 Settembre 2013 at 14:49

    Pare che abbiano visto Valentino Rossi pagare al casello di Misano…. si 10 secondi dal compagno di squadra … Mr secondo nel polso….
    Oggi il muro ti servirebbe per nasconderti ….

    • Avatar

      Mefistio

      15 Settembre 2013 at 15:04

      scusate 15 secondi….. 5 persi per prendere un caffè…

      • Avatar

        fatman

        15 Settembre 2013 at 16:17

        …non dar retta a w il sic, gli rode il c++o da inizio campionato…era lui ed il suo compagnuccio pugliese a vedere Lorenzo preoccupato, Marc inesperto e Dani perdente…adesso e’ come il papa’ lobotomizzato di rossi, il quale afferma che il figlio sta lavorando per l’anno prossimo…e mediaset gli dava pure ragione…si son tutti fumati il cervello, senza parole!!! Cambiando discorso, sempre che interessi a qualcuno, magari appassionato come la nostra n75, verso le 23.00 ci sara’ la replica di un bel programma su Italia2, Dunlop Moto Academy…molte cose si sanno ma altre potrebbero essere interessanti ai neofiti od a persone che vogliono approfondire apetti di guida, sia su strada che in pista, manutenzione, assetti ecc…a proposito, appassionati motociclisti, chi di voi ha seguito la supersport? Non mi direte che aspettavate tutti la vittoria di rossi prodigo e vi siete persi gare stupende come quelle trasmesse su Italia2? Visto che ve ne capite tutti (a parole)…alla prox gara, stavolta non infieriro’ sull’infermiere, bastano i fatti e le parole di suo padre…oltre a qualche post fondamentalista del forum ahahahahahahahahahahahahah!!!

      • Avatar

        n75

        15 Settembre 2013 at 16:34

        Della super sport ho visto solo gli ultimi giri ma tanta roba davvero!

      • Avatar

        fatman

        15 Settembre 2013 at 18:57

        …brava, da te solo soddisfazioni!!!

      • Avatar

        n75

        15 Settembre 2013 at 20:21

        E’ stata una faticosissima giornata di motorsport oggi :p

  2. Avatar

    W_il_Sic

    15 Settembre 2013 at 15:04

    Nella fantastica gara di oggi alcune conferme e qualche piccolo rimpianto:

    Conferma1: Lorenzo é un campione molto più grande di quanto si possa cogliere a occhio nudo.
    Conferma2: Marquez é spettacolo puro e il ùostro del futuro della MGP
    Conferma3: L’elettronica man mano che ha invaso e invade la tecnologia di queste moto, non permette di realizzare gli effettivi valori reali, oggettivi, tra piloti di generazioni diverse: Rossi il più antico, Lorenzo quello di mezzo, e Marquez oggi e domani, hanno imèarato a correre e sono stati o sono campioni alla pari come valore delle loro imprese, ma su mezzi ASSOLUTAMENTE E TOTALMENTE,diversi tra loro

    • Avatar

      W_il_Sic

      15 Settembre 2013 at 15:12

      non confrontabili.

      Conferma4: Stoner non manca mai di ribadire la sua acidità: ha dichiarato che a lui Marquez non piace perchè sembra che corra solo per umiliare fli avversari! Ma si puòòòò?????
      Conferma5: La più rilevante! ancora ennesima conferma chi i tutti i guai di Ducati dell’anno prima e di due anni fa…tutta colpa di Rossi! Ahahahahahahahahahahahah

      Piccoli Rimpianti:
      1. Non poter vedere duelli tra Stoner e Marquez, sono certo che Marquez gliele suonerebbe di santa ragione.
      2. A Misano, l’assenza di Marco è sempre un pò più dolorosa del solito…..

    • Avatar

      enea

      15 Settembre 2013 at 16:34

      Lorenzo il top

      Marquez fenomeno

      Pedro eterno secondo

      Vale semplicemente non ne ha

      Supersport, ma anche sbike, da ribaltarsi con tutto il divano. :)

      Tornodai miei amori… jijiji ^^

      EneA

  3. Avatar

    W_il_Sic

    15 Settembre 2013 at 15:13

    P.S.
    Mefistio: fatti qualche gargarismo và.

    • Avatar

      fatman

      15 Settembre 2013 at 16:29

      …hai il cervello di graziano rossi…

      • Avatar

        W_il_Sic

        16 Settembre 2013 at 00:18

        Ahahahahahahaha!

        Grazie!!
        perchè Sono messo sempre meglio di te che di cervello NON ne hai affatto!

  4. Avatar

    bcs

    15 Settembre 2013 at 17:21

    Gara stupenda, soprattutto per i valori in campo.

    Lorenzo SUPER. Trova la mossa vincente nel warm up, saluta tutti e già dal primo giro da’ 1 secondo a tutti!
    FANTASTICO!

    Marc…Molto maturo, bei sorpassi. Mi chiedo… Se adesso riesce a fare queste cose con la sua moto, quando avrà 1/2 stagioni in più sulle spalle cosa farà?

    Pedrosa…. Peccato, o trova alla svelta la determinazione che aveva nella seconda parte della stagione scorsa (e nella prima di quest’anno, prima dell’infortunio alla spalla), altrimenti la lotta per il titolo sarà tra Marc e Lorenzo (come adesso).

    Rossi. Semplicemente non ne ha per stare con i primi… Peccato era il suo Gp di casa.

    Cal.. Bravo a portare a casa un 6 posto, considerando la sua situazione fisica.

    Piccola nota, in diretta il patron del team NGM ha detto che Espargaro ha firmato per loro (l anno prossimo avranno le M1 PR, ovvero elettronica magneti marelli, telaio,forcelle,forcelloni e motore delle M1 che attualmente utilizza Cal, ma si dovranno costruire le loro carene e telaio da usare nella prossima stagione).
    Con un Espargaro che ridendo cercava di negare (senza risultati).

    Ducati…. Sono andato a leggere le dichiarazioni dello sponsor dopo che sono state menzionate da Mediaset….

    Già… Tutta colpa di Rossi… Con Dovizioso che fa capire chiaramente che anche lui la pensa come lo sponsor (ci gira molto intorno, ma il succo è quello).

    Ricordo che la moto nuova doveva arrivare in QUESTA gara, ma che la si vedrà FORSE nei test di Sepang. La versione laboratorio (l ennesima!!!!) di questa moto girerà in Ottobre (FORSE) con Pirro…

    Non penso che servano ulteriori commenti in merito …..

    • Avatar

      enea

      15 Settembre 2013 at 20:49

      Le m1 non factory (la M1 2013, mica chiacchere) del prossimo anno saranno delle belle bestie…. se azzeccano il software della centralina, possono sfrutatre i 24 litri, 4 in piú delle factory, maggior velocitá in rettilineo, i motori in piú, settaggi piú allegri del propulsore… ne vedremo delle belle, con espa, e colin in cerca di rivincita…. ne vedremo delle belle… ;)

      EneA

      • Avatar

        bcs

        16 Settembre 2013 at 19:55

        Le M1 saranno quelle del team Tech3 adattate…

        E credo che nel fare questo adattamento cambieranno qualcosina.

        Il tutto sarà fornito solo per il 2014…

        Con FTR che oltre alle carene farà anche un telaio/forcellone per queste moto.

        Dal 2015 solo motori.

        Il team l’anno prossimo non avrà i 12 motori come da regolamento…Nel prezzo concordato con Yamaha i motori saranno 5 (se ricordo bene, ma devo verificare) con 3 revisioni…

        Se vuoi gli altri 7 paghi…

        Non credo che i valori cambieranno molto.

        Ovvio, meglio che le CRT…

        Ma la vera sorpresa sarà Aprilia, con la moto che sta progettando…

  5. Avatar

    Ronnie

    15 Settembre 2013 at 19:08

    Per quante critiche si possono muovere a Rossi questa volta ci ha provato per una ventina di giri, poi ha mollato, ma almeno ci ha provato, vuoi perchè era a Misano, vuoi perchè il Seamless qualcosa ha portato.

    Secondo me Rossi è qui è sembrato più veloce, perchè in parte lo era, e perchè in parte lo erano meno Pedrosa e Lorenzo nelle prove.
    Forse Rossi e Marquez si sono concentrati troppo sulle prove e non troppo sulla gara.

    Marquez senza gli errori sarebbe stato circa son Lorenzo, che ha fatto la differenza come negli ultimi GP nei primi giri e grazie ad una modifica efficientissima nel warm up e grazie anche al Seamless, lui la Yamaha l’ha portata alla vittoria.

    Secondo me visto l’andamento del mondiale di Marquez, che somiglia tanto a quello di Lorenzo dell’anno scorso, non avrà problemi a vincere con i risultati che sta ottenendo.

    Mancano 5 gare e se Marquez non finisce terzo regolamente e Lorenzo o Pedrosa non vincono a ripetizione per il mondiale c’è poco da fare.

  6. Avatar

    Stonami77

    15 Settembre 2013 at 22:04

    Se Lorenzo mantiene questa attitudine in pista non è detto che il mondiale vada al 93…34 punti con solo 5 gare da disputare sono un ottimo bottino considerato anche la costanza di Marquez..saranno 5 gare al cardiopalma…
    Oggi Jorge è stato mostruoso, è interessante vedere come con una guida totalmente diversa dai piloti Honda ed in particolare da Marquez riesce ad essere dannatamente veloce..Marquez è strepitoso ma oggi e l’altra gare ha dovuto subire la classe dello spagnolo, Dani purtroppo per lui non ha l’aggressività del compagno di squadra e nè la determinazione di jorge anche essendo estremamente regolare e molto veloce ma quei due hanno una marcia in più…inoltre ha sempre la sua buona dose si sfortuna con gli infortuni…è un peccato perchè ieri Stoner e Lorenzo, oggi Marquez e prima Rossi si trova sempre a prenderle…
    Rossi fà quello che può..ha voglia di tornare a vincere e si impegna al 100% ma gli altri 3 sono una spanna sopra a livello di velocità…e il compagno di squadra (con il quale il confronto è sempre quello più veritiero) lo sovrasta in ogni dove…era finita..almeno dignitosamente sembra..
    P.S : Secondo me prima che finisca il campionato ci sarà un colpo di scena….

    • Avatar

      Mefistio

      16 Settembre 2013 at 09:18

      Ottima analisi. Non capisco i pollici versi .
      Comunque spero che il colpo di scena non sia un infortunio (facciamo le corna) . Sarebbe un peccato !

      • Avatar

        Stonami77

        16 Settembre 2013 at 14:29

        è per via del nickname..e dei nemici di forum giurati..ma va bene così..mi diverto uguale..

      • Avatar

        Stonami77

        16 Settembre 2013 at 14:32

        No un infortunio ma un passo falso da parte di Marquez..solo questo può mettere palla a centro tra lui e Jorge..ovviamente vinca il migliore e non si gufa nessuno ma è ovvio che con l’andamento attuale delle corse tra i tre spagnoli quello messo meglio e Marc..complimenti a lui…però…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati