MotoGP Brno…Le Pagelle Semiserie MinchiaMarcMarquez….parte 2

Ovvero quando l'ultimo arrivato mette i piedi in testa a tutti i veterani

MotoGP Brno…Le Pagelle Semiserie MinchiaMarcMarquez….parte 2MotoGP Brno…Le Pagelle Semiserie MinchiaMarcMarquez….parte 2

Debs: Marika! Sia chiaro!
Mari: Oh, che c’è?
Debs: Se anche a sto giro mi citi Star Trek io…
Mari: Tu che?
Debs: Ti spedisco sul Millennium Falcon!
Mari: Cioè a Star Trek, rispondi con Star Wars?
Debs: Precisamente!
Mari: Be se c’è Han Solo mi farò andare bene anche quello!
Debs: Ma sei incorreggibile! A te basta che sia una cosa che vola nello spazio!!
Mari: E con un capitano bello e affascinante!
Debs: Sei incorreggibile!!
Mari: Pagelliamo?
Debs: Sì prima che ti usi come corpo per la relazione di Spazio!
Mari: Mi dai anche un capitano bello e affascinante?
Debs: Sei senza speranza….pagelliamo.

Rieccoci qui, seconda delle tre tappe consecutive che si concluderanno settimana prossima con la concomitanza, tra l’altro, della Superbike.
Grazie Dorna. I nostri cervelli ti vorranno sempre bene per questo sovraccarico di roba in piena sessione autunnale di esami.
Giusto per spezzare la monotonia dei solito trio delle meraviglie, dalla prima e dalla seconda casella scattano Crutchlow e Bautista, il che implica che tutto può succedere in gara.
Al via però tutto torna come prima, sia mai che ci illudiamo di vedere una gara senza che Livio Suppo necessiti di un trapianto di coronarie. E infatti.
Nel momento in cui si spengono i semafori, dal box a Lorenzo viene sparato nel sedere una mega supposta di quelle che neanche il governo italiano è ancora riuscito a rifilarci, che gli fa fare un triplo salto avanti carpiato con avvitamento che fa ritrovare il pilota spagnolo in prima posizione alla prima curva prima ancora che Lorenzo stesso se ne accorga.
Tempo pochi giri e tutti siamo già tornati alla normalità.
Lorenzo che tenta la fuga, Marquez che lo insegue come l’Enterprise insegue i kling…
Debs: Mari! Che ti ho detto?
…Ehm…volevo dire come se non ci fosse un domani e Pedrosa che da bravo sornione se la dorme lasciando che sia il suo compagno di squadra a rischiare la vita per fare il lavoro sporco.
Dietro di loro il neoacquisto di casa Ducati, che prima di finire a scannarsi con Dovizioso nelle retrovie il prossimo anno vuole prendersi il più gloria possibile. La vodka sta vodkeggiando alla grande e Cal sente di avere un turbojet al posto del motore Yamaha. Da quarto indietro di un circuito cerca di riprendere il gruppo di testa, ma la sua moto non ci sta e lo scarica a terra senza troppi complimenti.
Ringraziano Rossi e Bautista che non sapendo cosa fare della loro vita si prendono a botte per tutta la pista fino a quando qualcuno non ricorda a Bautista che con Rossi ha già troppi precedenti e convince lo spagnolo a rallentare.

Davanti non succede nulla fino al solito, maledettissimo quadratino di Mediaset. E così mentre l’omino delle freschissime Frisk ci ricorda che il suo “è di metallo” ecco che Marquez inizia a fare quello che sa fare meglio: rompere le palle a Lorenzo (e le coronarie a Suppo).
Si inventa delle cose funamboliche e a tre giri dalla fine molla la bomba atomica. Attraversa tutta la pista e si butta in curva rischiando di non avere un domani.
Non è chiaro come sia rimasto in piedi, ma Lorenzo si ritrova terzo.
E Dani? Che ha fatto nel frattempo?
Non ci è dato saperlo, ma secondo noi si era messo a ricucirsi la spalla a punto croce…o forse si era semplicemente addormentato dopo aver agganciato la sua moto a quella di Marquez per poter dormire in tranqullità senza perdere il gruppo dei primi.
A favore della seconda ipotesi possiamo dire che dopo lo strappo decisivo di Marquez la corda tesa si è spezzata, svegliando il povero Dani che sognava di un mondiale senza compagni di squadra maledettamente scomodi.
Incazzato come una bestia, il Camomillo decide quindi di attaccare anche Lorenzo. Non tanto per passare avanti di una posizione, ma per andare a riprendere Marc, reo di averlo bruscamente svegliato proprio prima di sollevare la coppa di Campione del Mondo della MotoGP.

A un giro dalla fine le posizioni sono delineate e noi siamo tutti felici e contenti. Marquez ha vinto la sua quinta gara in MotoGP, una cosa da nulla per un debuttante nella classe regina, lo sappiamo tutti. Pedrosa è arrivato tanto per cambiare secondo e Lorenzo chiude il podio.
Quarto Rossi e quinto Bautista, che ha cercato un’inutile volata.
Dopo una vita e mezza giunge anche Bradl, con in mano birra e bretzel tanto ha avuto da lottare in questa gara.
Settima e ottava le due Ducati, che questa volta arrivano al traguardo senza uccidersi a vicenda.

alex-hrc
Dopo aver rischiato le coronarie, gli uomini HRC accolgono i loro campioni!

Marc “rookie” Marquez: voto 5. Cinque gare in campionato, quattro consecutive (un rookie non ci riusciva dai tempi di Mike the Bike, come ci ha ricordato Beltramo). Leader in classifica. Non sappiamo se vincerà il mondiale, ma una cosa è certa: ha già vinto il mondiale per il ravvivamento della MotoGP, e di questo non gli saremo mai abbastanza grati.

Dani “ninna nanna” Pedrosa: voto 9. A sto giro tutti pensavamo che non andasse per via della spalla. E invece no. L’ex campione del mondo della 250 ha semplicemente sbagliato tattica, così dice lui. In realtà sappiamo tutti che si è addormentato sulla sella. Tanto il lavoro sporco lo fa fare a Marquez. É lui quello che deve fare esperienza.

dani-yamaha
Questa foto promette un seguito bollente…di cui non vogliamo sapere nulla!!

Jorge “perfetto” Lorenzo: voto 10. Sì. 10 anche a lui. Ha fatto il possibile per stare attaccato ai siluri Honda. Ha fatto una partenza perfetta e ha cercato la fuga. Ma il duo HRC è imprendibile…senza contare che dopo un po’ la suppostona sparatagli al via lo ha infastidito… A tutt’ora non sappiamo se sia riuscito a estrarla…ma noi speriamo di sì.

Cal “poleman” Crutchlow. Voto 6. Dopo la pole position incredibile di sabato, completata dallo storico gesto dell’ombrello, è ovviamente uscito a ubriacarsi insieme alla propria M1, a cui ha messo la vodka al posto della benzina. Il risultato è che la domenica entrambi erano convinti di essere un caccia…e come tali son volati via.

Valentino Rossi: voto 7. Fa tutta la gara in lotta col pericolosissimo evidenziatore, consapevole di rischiare di essere falciato a ogni curva. Cerca di liberarsene volando direttamente a Silverstone, ma questo non basta e il nove volte campione del mondo se lo ritrova tra i piedi fino al traguardo. Uscendone illeso.

Alvaro “ommioddio Rossi” Bautista. Voto 10. Ha fatto tutta e diciamo tutta la gara con Rossi ed è riuscito a non abbatterlo. L’unico momento in cui ha potuto tirare un sospiro di sollievo è stato quando Rossi cercando di liberarsi di lui ha preso la strada per l’Inghilterra, ma poi il pesarese gli si è rifatto sotto. Però rileviamo il miracolo che entrambi abbiano finito la gara.

Le Ducati: voto 10: Anche loro fanno una gara tutta insieme e a sto giro riescono a mantenere una minima distanza di sicurezza tale da riuscire a non uccidersi tra di loro. O forse i tedeschi hanno installato sulle moto dei magneti tali da tenere le due moto a distanza.

Il riquadrino: voto 100. Se non ci fosse lui, non accadrebbe niente per tutta la gara.

Toni Cairoli. Voto 222. SETTE mondiali signori. Giù il cappello e fieri del nostro attuale miglior rappresentante nel motorsport!

cairoli
Toni Cairoli: 7 volte bravo!

Debs: Wow siamo giunte alla fine anche di questa pagella!
Mari: sembra incredibile eh?
Debs: Già…se sopravviviamo a domenica prossima possiamo conquistare il mondo! Ma che dico…l’universo intero!!!
Mari: A bordo dell’Enterprise o del Millennium Falcon?
Debs: Ma tutto va bene! Basta che il comandante sia bello e affascinante!
Mari: E poi ero io quella senza speranza….

Foto:Alex Farinelli
In collaborazione con: Deborah Iacopetta

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    bros247

    27 Agosto 2013 at 17:47

    attenta che sul millenium falcon c’è anche chubeka… huuauaoemaoiaoijiuhvgvguy…. (ti sta salutando!)
    io darei poi un voticino a beltramo: voto ventordici a paolone… è troppo pacioccoso… è il vero motivo per seguire i commenti prepodio!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati