MotoGP Laguna Seca: Marquez Show! Sorpasso su Rossi al cavatappi e mini-fuga mondiale

Il rookie della Honda è stato autore di un sorpasso che bissa quello che il pesarese fece a Stoner nel 2008

MotoGP Laguna Seca: Marquez Show! Sorpasso su Rossi al cavatappi e mini-fuga mondialeMotoGP Laguna Seca: Marquez Show! Sorpasso su Rossi al cavatappi e mini-fuga mondiale

Marc Marquez è entrato oggi probabilmente nella storia e nei cuori dei “tifosi” delle due ruote. Il rookie della Honda, dal Sachsenring nuovo leader del mondiale MotoGP, ha infatti vinto a Laguna Seca (nessun rookie c’era mai riuscito), ma soprattutto ha fatto un sorpasso straordinario su Valentino Rossi (nella foto), rivivendo a parti invertite quello che Rossi fece a Stoner nel 2008. A fine gara Rossi al parco chiuso si è complimentati a modo suo con lo spagnolo, dandogli “scherzosamente” un pugno, una spinta, un abbraccio e alla fine il cinque!

Questa scena sembra quella  di un passaggio di testimone e pensando che Marquez si è sempre detto tifoso di Rossi, forse è giusto che se doveva avvenire sia avvenuta così. Con questa vittoria Marquez si porta a +16  su Pedrosa. Marquez porta così a 8 i podi su 9 gare disputate e al Mugello cadde quando era secondo e davanti al team-mate Dani Pedrosa.

Sul podio con lui è salito anche Stefan Bradl, secondo e davanti a Rossi. Il tedesco del Team LCR è stato autore di una bellissima partenza e solo sul finire della gara si è arreso alla superiorità dello spagnolo. Gli infortunati Pedrosa e Lorenzo hanno invece chiuso in quinta e sesta posizione, dietro ad Alvaro Bautista.

Cronaca di gara

Nona tappa e giro di boa della stagione 2013 per i piloti del motomondiale classe MotoGP. Si corre al Mazda Raceway di Laguna Seca, teatro del Red Bull U.S. Grand Prix. Ieri con il nuovo format delle qualifiche (ci si gioca tutto in 15 minuti nel “time attack”) ad aggiudicarsi la pole nella Top Class è stato Stefan Bradl, alla sua prima pole position nella classe regina. Quella del #6 del Team LCR è anche la prima partenza al “palo” per un pilota tedesco nella massima categoria.

Con lui in prima fila il rookie della Honda Marc Marquez, dal Sachsenring nuovo leader del mondiale e Alvaro Bautista, anche lui su Honda ma del Team Gresini. Lo spagnolo è l’unico rider della casa dall’ala dorata ad utilizzare sospensioni Showa.

Aprirà invece la seconda fila il nostro Valentino Rossi, che ha ottenuto il quarto tempo davanti al compagno di marca Cal Crutchlow, su Yamaha YZR-M1 del Team Tech 3 e al team-mate Jorge Lorenzo, reduce dalla seconda operazione alla clavicola nel giro di due settimane.

La terza fila è formata invece da Dani Pedrosa (al rientro dopo l’infortunio del Sachsenring), dalla Ducati del nostro Andrea Dovizioso e alla seconda Yamaha del Team Tech 3 di Bradley Smith. I piloti italiani con le CRT sono Danilo Petrucci sedicesimo (Ioda Suter BMW del Came Iodaracing Team) e Claudio Corti, diciassettesimo con la FTR Kawasaki del Team NGM Mobile.

Minuto di silenzio in onore di Andrea Antonelli, rider umbro della Supersport deceduto oggi a Mosca durante la gara della Supersport. Sono molti i piloti che lo hanno voluto ricordare, soprattutto attraverso i social network.

Tutto pronto per la gara, 32 i giri da percorrere (per 115.52 km), si spengono i semafori, al via il più veloce è il poleman Stefan Bradl, seguito da Valentino Rossi, autore di un’ottima partenza.

Seguono Marquez, Bautista e Lorenzo, che attacca subito passando il pilota del Team Gresini. Si chiude il primo giro, Bradl è al comando davanti a Rossi, Marquez, Bautista (che nel frattempo ha approfittato di un errorino di Lorenzo), lo stesso maiorchino, Pedrosa, Crutchlow, Dovizioso, Hayden ed Espargarò. Alex de Angelis con la Ducati del Team Pramac è 12°, mentre Claduio Corti e Danilo Petrucci sono in 12esima e 16esima posizione.

Va forte Marquez, che nelle prove era stato il più costante e che si avvicina a Valentino Rossi. Si chiude anche il secondo giro, con lo spagnolo della Honda vicinissimo al pesarese e autore del giro più veloce 1.21.578.

Attacco al cavatappi, sorpasso al limite che ricorda se non fotocopia quello che Valentino Rossi fece ai danni di Casey Stoner. Questa volta però è Marquez che passa Rossi tagliando sulla terra! Un sorpasso che fa capire di che pasta è fatto il #93 della Honda, che non nutre timori reverenziali nei confronti di nessuno!

Si fermani intanto Randy de Puniet e Claudio Corti, mentre cade Aleix Espargarò, fortunatamente senza conseguenze fisiche.

Dietro nel frattempo Pedrosa ha passato Lorenzo portandosi in quinta posizione, mentre Rossi è sempre terzo e gira sul passo dei primi, così come Bautista che lo segue a poco più di un secondo. Il distacco del #46 della Yamaha è però importante, quasi tre secondi e mezzo dalla vetta.

La miglior Ducati è quella di Andrea Dovizioso, ottavo e davanti al team-mate Nicky Hayden e alla Ducati del Team Pramac di Alex de Angelis, che sta correndo una gara dignitosa. Il sammarinese corre una-tantum al posto di Ben Spies e ad Indianapolis tornerà in sella alla Speed Up Moto2 del Team NGM Mobile.

Siamo giunti a metà gara, i primi due Bradl e Marquez sono in lotta per la vittoria, mentre Rossi che pur gira forte, non riesca a colmare il divario. Sembra imminente l’attacco di Marquez, che è attaccatissimo al poleman tedesco. I due erano già stati avversari in Moto2 e sono rispettivamente campioni del mondo di quella classe 2011 (il tedesco) e 2012 (lo spagnolo).

Bautista dietro ha preso Rossi e anche Pedrosa si fa insidioso. Il podio del pesarese è a rischio, quando mancano 14 giri al termine. Davanti rompe gli indugi Marquez, che con una grande staccata all’ultima curva, quella che immette nel rettilineo d’arrivo, passa Bradl portandosi al comando.

C’è già il primo doppiato, si tratta di Lukas Pesek, rider ceco del Came Iodaracing Team. E’ Pedrosa quello che ha perso di più con il doppiato e cìè anche da considerare che il #26 della Honda potrebbe pagare la frattura alla clavicola riportata al Sachsenring.

Davanti Marquez ha allungato su Bradl; il suo vantaggio è superiore al secondo e mezzo, mentre Rossi si difende sempre da Bautista e rimane in terza posizione. Se dovesse finire così la gara Marquez allungherebbe in classifica portandosi a +16 su Pedrosa, un vantaggio che inizierebbe ad esere importante per il rookie della Honda.

Ultimi km di gara, Marquez è saldamente al comando davanti a Bradl, Rossi, Bautista, Pedrosa, Lorenzo e Crutchlow. Inizia l’ultimo giro, Marquez va a vincere la seconda gara consecutiva dopo quella del Sachsenring, la terza della stagione. Sul podio Bradl e Valentino Rossi.

MotoGp Gara Sachsenring - Gp Germania - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Sachsenring - Gp Germania - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

31 commenti
  1. Avatar

    W_il_Sic

    21 Luglio 2013 at 23:59

    In una giornata così triste per il motociclismo (purtroppo ancora una…) Laguna Seca ci da un sacco di motivi per godersi una serie di “spettacoli” e buone notizie…
    1. Marcolino Marchez ci fa sognare e si conferma simpaticissimissimo fenomeno: non il nuovo Stoner (malmostoso e più antipatico pilota di tutta la storia di questo sport) ma più nuovo Rossi
    2. Bellissimo l’abbraccio in parco chiuso tra i due in mezzo a una cascata di sorrisi!
    3. Ma SOPRATTUTTO: la felice conferma per “noi” ducatisti, che via Valentino, ora la moto finalmente vola!!!

    • Avatar

      Bryan

      22 Luglio 2013 at 00:07

      Se “marcolino marchez”(si scrive marquez) fosse il nuovo rossi si inventerebbe i sorpassi, non copia incolla dagli altri.
      P.S:non sono un canarino ma un tifoso di marc

      • Avatar

        W_il_Sic

        22 Luglio 2013 at 00:17

        Ah, meno male, non mi ero ancora accorto che si chiamasse Marquez col que e non col che: visto che hai la stessa dose di humour di un gioco che avevo da bambino che si chiamava Sapientino, ti chiarisco che ‘ho scritto apposta così per fare un po “pendant” con Marcolino.
        P.s. Invece io sono sia canarino da sempre, che tifoso da sempre di Marquez.

    • Avatar

      Stonami77

      22 Luglio 2013 at 00:16

      1) sono più che d’accordo..per il momento stà emulando le gesta del più titolato collega…anche in antipatia per me cmq ha un grandissimo manico..per essere l’erede di Stoner deve saper vincere con un cancello..Stoner ha rifiutato 10 mln di euro (DIECI) ..basta questo per renderlo più che simpatico a me…qualcuno ne ha buttati tanti pari pari per pagare un pilota che passeggiava in pista quando non era per terra..
      2)Tra poco vedrai le lacrime..
      3)Ok, La Ducati è andata forte dovunque solo con Casey ma il secondo nel polso e “vince anche con un piaggio” erano dicerie…senza mezzo vale quanto gli altri top rider..nulla di più..
      4) R.I.P Antonelli…

      • Avatar

        W_il_Sic

        22 Luglio 2013 at 00:20

        1+2+3: se ti fa felice, credici.
        I tuoi sono solo sogni, e si sa: i sogni aiutano a vivere.

      • Avatar

        Lyon66

        22 Luglio 2013 at 01:03

        @Stonami77

        Senza offesa ma… basta con diarrea povero ottuso infelice e cornone Casey…

        Secondo te ha mollato per stanchezza, Carmelo o dia@rrea incontrollabile?

        Probabilmente… 1 non aveva le p@lle ( su due gare una era in diarrea),2 la sua bimba ai box spesso era annoiata, 3 Casey gran manico ma tra i vincenti è uno dei più perdenti… Si vince di testa, il resto sono parole tra imbecilli…

        Tra tutti i piloti sarà uno dei meno ricordati: sgodevole, perdente e ca@asotto…

        Se avesse il pelino sullo stomaco sarebbe ancora in pista, mica scuse tipo baubau miciomicio…

        ‘Nà schiappa, forse pure da outing…

        Senza parlare del sorriso…: Durbans-Stoner Suppo-Stoner… tra denti, dia@rrea e suppostine varie… come sparare alla Croce Rossa. Ahahahah, per fortuna c’è Delizioso su Duca@zzi in c@u@lo…

      • Avatar

        Lyon66

        22 Luglio 2013 at 01:16

        @Stonami77

        P.s.: se vogliamo parlare di Marquez ok, gran manico e probabilmente s’avvicinerà più di Vale ad Ago (è il nuovo fuoriclasse) ma Stoner… fuoco di paglia (bravissimo sulle moto giuste per lui come per altri) ma con cervello zero e quindi perdente.

        Non dirlo all’imbecille, quello dei 2 nick, che rimanga tra di noi sennò… da domattina Marquez ha le gommine da Carmelo… ;-)

    • Avatar

      Stonami77

      22 Luglio 2013 at 11:09

      Lyon66 ti ricordo che Stoner è stato il pilota più vittorioso dell’era 800 e cioè dal 2007 al 2011..senza contare le vittorie del 2012..ma per voi è una meteora perdente ..Stoner ha “pagato” il suo carattere purtroppo…e il cacotto era intolleranza alimentare..ma per Meda e tanti altri era pressione psicologica di Rossi…anche se ovviamente secondo me la difficoltà di guida della Ducati ha influito un pelino…

    • Avatar

      u67

      22 Luglio 2013 at 13:49

      Questa gara non ha nulla in comune col 2008 !
      Quella del 2008 fu una gara combattuta al fulmicotone che tenne il fiato sospeso a tutti e il cavatappi fu l’evento culminante !
      Qui non c’era storia tra Marquez e Rossi e il sorpasso è stato solo una replica.
      Ben lungi dall’emozionante Rossi-Stoner 2008!

  2. Avatar

    W_il_Sic

    22 Luglio 2013 at 00:00

    P.S.
    A tal proposito credo che Hayden sia arrivato davanti a Pretenzioso e non viceversa….

    • Avatar

      Miguello

      22 Luglio 2013 at 00:10

      LOL pretenzioso!!!
      mi ero fermato a delizioso, ma questa le batte tutte! ;)

      comunque dai, bella la gara di autoscontri tra i due ducati..almeno li tiene svegli mentre corrono

  3. Avatar

    Stonami77

    22 Luglio 2013 at 00:05

    Mi spiace per Dani ma questo sembra essere l’anno dell’erede predestinato…rip Antonelli.

  4. Avatar

    Ronnie

    22 Luglio 2013 at 00:31

    Gran bella gara movimentata dall’inizio alla fine.

    Marquez non ha fatto solo un sorpasso alla Rossi, ha fatto una gara alla Rossi dei tempi Honda e Yamaha. Partiva male e poi se li beveva tutti uno dopo l’altro con recuperi e poi vincendo in solitaria.

    Questa volta pregherei gli antirossi di evitare di accanirsi, dato che Rossi ha fatto una gara perfetta e credo che nessun altro pilota Yamaha poteva fare meglio come posizione finale, visto le prestazioni delle Honda.

    Rossi non ha commesso errori e non si è fatto superare da Bautista che ha costretto Rossi a spingere al massimo per rimanere in terza posizione, quindi non credo che nemmeno un Lorenzo in piena forma potesse fare di meglio come posizione finale, qui le Honda avevano troppo vantaggio.

    • Avatar

      FVR46

      22 Luglio 2013 at 00:50

      Non fa una piega. E un altra cosa Rossi si a lasciato il freno per far sudare il 93, pero da grande persona che lui e, non ha paerto il gas, perche se no la suciedeva un casino…

  5. Avatar

    Lyon66

    22 Luglio 2013 at 01:33

    E comunque… grande Marc: queste son le gare.

    Nel 2008 Vale a Suppostina, oggi Marc a Vale.

    Poche pu@gnette: oggi a me, domani a te, punto.

    In gara non si scherza: la vita è una gara, in moto di più.

    A proposito…, un pensiero per Andrea Antonelli…, un altro centauro vittima della passione per questo sport che, in certe condizioni atmosferiche pensa solo al business… R.I.P. e… speriamo che rimanga lo spettacolo in moto ma vengano messi dei paletti in certe situazioni…

    Ciao Andrea :-)

  6. Avatar

    testoner

    22 Luglio 2013 at 01:44

    @lyonn e w-il…. prima a lyonn, il cagotto lo ha avuto lamentino per 2 anni in ducati visto che appena ci provava andava in terra… per il fatto che di testa valga zero il casey a distrutto il dottore in tutti i sensi sia cn ducati e sopratutto lo ha sotterrato con honda. w-il…. marquez nn e’ neanche l’ombra di rossi…. il dottore si sogna certi numeri. marc a differenza di lentino e’ sempre obiettivo e sorridente cn tutti anche quando perde. e poi…. rossi al debutto cn avversari nettamente inferiori nn ha fatto nemmeno un quarto di quello che fa marquez. per ultimo dico che questo sorpasso rimarra nella storia perche’ almeno e’ pulito e nn ostruisce il dottore nel rientro pista. anche se……….. i tagli pista nn si fanno!!!!!!!!!!!!!!!!! e adesso in ultimo….. ENEAAAAAAAAAAAAAAAAA fra venti anni nessuno piu’ ricordera’ il sorpasso di lentino al cavatappi….. POVERO E ADESSO A COSA TI ATTACCHI????? AHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAA DIMENTICAVO DEI NOVE TITULI!!!!!!!!

    • Avatar

      Lyon66

      22 Luglio 2013 at 02:05

      @Testoner

      Ciao Max, come te la passi?

      Tu doppia attività, io in giro per l’Italia… non postiamo ormai più ;-)

      Le mie sono provocazioni scherzose ma sappiamo bene tutti e due che tra i due piloti non ci son paragoni…: chi nasce animale da gara e chi… ahimè rimane vittima di un Mondo a cui non riesce ad adattarsi, o sbaglio?

      Non sto a cercare la verità nei meandri della psiche ma, converrai con me che… Casey fosse un gran manico in sella ma fragile psicologicamente.

      Quante volte ne abbiamo parlato e mi hai dato ragione dicendo, comunque, che Casey è fatto così e lo ami o lo odi?

      Ebbene… lo reputo un gran pilota sul giro secco, per lo spettacolo ma tanto fumo e niente arrosto (scusami) ma i fatti parlano per me.

      Marc è un fenomeno, inutile negarlo e voglio vedere chi mi vuol contraddire, ma ha una Honda stratosferica… così fu per Casey nel 2011 e nel 2007, vogliamo parlar veramente di gommine?

      Senza togliere nulla al grandissimo valore di Casey?

      Bisogna essere obiettivi, realisti, sportivi…

      Quando ho visto il sorpasso di Marc a Vale ho gioito per sportività, oggi a me e domani a te.

      Sarei curioso di sentire il commento di Casey sul sorpasso…, tu no?

    • Avatar

      W_il_Sic

      22 Luglio 2013 at 09:20

      @testoner

      Se vuoi fare cabaret ci riesci benissimo. E sono con te tutta la vita a ridere e scherzare.
      Mentre se vuoi parlare seriamente di Moto e MOTOGP, non mi ci metto neanche a discutere con te.
      Da quello che scrivi sembra che guardi queste gare solo dal 2007.
      Marquez tutto quello che fa l’ha visto fare a Rossi, mentre impietrito davanti alla TV sognava già a 11 anni di essere come Vale!
      Perciò è Marquez che ha sognato di fare come Rossi (e cista riuscendo) e NON VICEVERSA!!!!
      Quanto a Stoner c’è una sola cosa che non capisco di quelli come te: perché per affermare la grandezza (a vostro parere) del vostro beniamino dovete per forza buttare m*erda a palate su un altro pilota.
      Stoner, grandissimissimo manico, sempre ammesso, ma una METEORA!
      È arrivato, ha vinto qualcosina è ciao ciao.
      Rossi non lo devi valutare oggi. In quindici anni ha scritto non una Storia nel motociclismo, bensì ne costituisce la mitologia aggiungendosi ad altre figure mitologiche.
      Troppo comodo sputare addosso a un pilota a fine carriera, palesemente a fine carriera!
      È come sparare sui camioncini verdi con una croce rossa in campo bianco, dicendo: “ops! Li avevamo scambiati per soldati”…..

      • Avatar

        testoner

        22 Luglio 2013 at 12:55

        @w-il… forse nn ci arrivi a capire quello che ho scritto…. marquez chi studia su ogni pista???? sue dichiarazioni…. il cabaret lo fai tu ogni volta che scrivi…. adesso vi attaccate a marquez. ti ripeto un debutto cosi’ nn lo ha mai fatto nessuno…. ci si e’ avvicinato solo biaggi.

      • Avatar

        W_il_Sic

        22 Luglio 2013 at 17:00

        @ testoner,
        vedi, la differenza tra me e te è che tu vuoi litigare a tutti i costi tant’è che cambi le carte in tavola di quello che hai appena scritto.
        Io, invece, ti voglio bene lo stesso per come sei, anche se mi insulti sempre….
        ;-)

  7. Avatar

    Lyon66

    22 Luglio 2013 at 02:12

    @Testoner

    Tu capisci dal mio post ;-) ma per gli altri…
    gommine Bridgestone su cui, grazie ad una collaborazione contrattuale, fu costruita la Ducati MGP del 2007.

    Confermi vero?

    Non rispondere, se vuoi alla c@azzo come alcuni, rispondi solo si o no ;-);-)

    2011 altra storia e 2012 oblio, o sbaglio…?

    Quindi? Uno dei piloti più perdenti, vista l’età e i risultati…

    Un mito e un gran manico però, per chi lo ricorderà…

    • Avatar

      Lyon66

      22 Luglio 2013 at 02:22

      E come dici ad Enea… fra “vent’anni” verrà dimenticato Vale per il sorpasso su Casey a Laguna Seca nel 2008 ma… Casey già… “non lo ricorda più nessuno” a parte i 4 nostalgici anti Vale.

      Paisà…, per onestà… meglio una brutta verità che una bella bugia… ;-)

      Sei d’accordo col vecchio Pablo? ;-):-)

  8. Avatar

    Lyon66

    22 Luglio 2013 at 02:31

    @Testoner

    il secondo pollice verde è mio sulle rimostranze a me, W_Il_Sic ed Enea ;-);-);-)

    W la………… e chi la fustiga ;-)

  9. Avatar

    blohm

    22 Luglio 2013 at 03:10

    Ma Pralinoso non era davnti al dottore in classifica?

    • Avatar

      W_il_Sic

      22 Luglio 2013 at 09:09

      Certo.
      L’anno scorso però.
      Ma correvano in due Campionati diversi, Pralinoso in MGP e Rossi nel Campionato interno Ducati (nulla a che vedere con la Classe Regina, forse possiamo definirla Classe “Damigella” (o…damigiana, se guardiamo Guareschi)

      • Avatar

        zukki

        22 Luglio 2013 at 15:29

        sai che a me per la Ducati dispiace un sacco?
        quegli stro..zi che tifano contro Rossi erano quasi riusciti a farmela odiare..
        invece non bisogna confondere la Ducati con quei 4 lancia mer.da che dicono di esserne tifosi..
        speriamo si risollevi..

      • Avatar

        W_il_Sic

        22 Luglio 2013 at 16:57

        Infatti non ce l’ho e non ce l’ho mai avuta con la Ducati, anzi ho sempre scritto che avrei voluto una rosa vincente sempre, soprattutto con Rossi sopra.
        Però ci sono 4 o 5 loschi figùri, talebani irriducibili qui dentro, che insistono col dire che Ducati è la moto più grande mai esistita e solo Rosi l’ha rovinata prima durante e dopo le due stagioni in cui vi ha corso…..
        E’ solo questo che no si sopporta.
        E cmq Pruritoso ai tempi di Rossi si era permesso di dargli dell’incapace (a Rossi) è soprattutto per questo che ora godo a vedere che lui subisce distacchi anche più pesanti.
        Ce l’ho con lui, non con Ducati. O meglio, Ducati è storia a parte.

  10. Avatar

    bibo

    22 Luglio 2013 at 12:47

    se fosse stato in lizza per il mondiale ,sarebbe stato meno sorridente…………

  11. Avatar

    zukki

    22 Luglio 2013 at 15:26

    bibo hai bevuto un fiaschetto di lambrusco?
    tu e fatman ormai sragionate..

    • Avatar

      blohm

      22 Luglio 2013 at 16:32

      Sono andati in vacanza a Lourdes per cercare di curare la loro “intolleranza alimentare” ;) ahahah!!!

  12. Avatar

    bibo

    25 Luglio 2013 at 23:51

    plopppppppppp

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati