MotoGP: Shuhei Nakamoto “La Honda clienti a Motegi va davvero bene, anche meglio di quanto pensavo”

La Honda production sta girando sulla pista giapponese con ottimi risultati

MotoGP: Shuhei Nakamoto “La Honda clienti a Motegi va davvero bene, anche meglio di quanto pensavo”MotoGP: Shuhei Nakamoto “La Honda clienti a Motegi va davvero bene, anche meglio di quanto pensavo”

Shuhei Nakamoto ad MCN parla della Honda clienti che il prossimo anno sarà in vendita per i team privati al prezzo di un milione di euro. Il boss della Honda si è detto molto soddisfatto per come stanno andando i test che attualmente si stanno svolgendo a Motegi con il collaudatore Kousuke Akiyoshi. La moto sta infatti andando meglio di quanto ci si aspettava in questa fase dello sviluppo. L’obiettivo per il prossimo anno è vendere un massimo di 5 moto “production” che riescano a girare con un best lap minore di solo il 5% rispetto alle RCV213V ufficiali.

“Sono molto felice delle performance della nostra RC213V production – ha affermato Shuhei Nakamoto – Sono sorpreso perchè va molto meglio di quanto pensavo. Ma comunque ancora ci stiamo lavorando. Dobbiamo migliorare la vita del motore e poi le temperature di olio ed acqua sono ancora troppo alte. Questi sono i problemi principali ma nel complesso le performance ottenute fino ad ora sono molto buone. Il nostro tester, Akiyoshi a Motegi ha girato tre secondi più lento del record della pista, ma con la moto clienti è stato più lento di soli tre decimi rispetto al suo best lap registrato con la Honda factory. La differenza tra i due lap time è stata quindi minore del 5%, che è l’obiettivo che ci siamo prefissati di raggiungere. La differenza per quanto rigurada la velocità di punta è stata di soli 7 kilometri orari ed è quanto ci aspettavamo.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Bubu

    10 giugno 2013 at 18:55

    Cioè, uno dovrebbe spendere un capitale per essere matematicamente sicuro di arrivare dietro gli ufficiali. Cazzo, che cime……

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati