MotoGP: Ecco come funziona il nuovo format delle qualifiche in vigore già dal Qatar

Da quest'anno i piloti della classe MotoGP dovranno abituarsi alle nuove qualifiche, introdotte per aumentare lo spettacolo

MotoGP: Ecco come funziona il nuovo format delle qualifiche in vigore già dal QatarMotoGP: Ecco come funziona il nuovo format delle qualifiche in vigore già dal Qatar

Domenica inizia un’altra stagione per la classe regina, la dodicesima per la classe MotoGP che fece il suo debutto a Suzuka nel 2002. Quest’anno gli appassionati dovranno abituarsi al nuovo format delle qualifiche (per la sola MotoGP), che determineranno la griglia di partenza. La nuova regola è stata introdotta per far in modo che i piloti non si “distraggano” troppo durante le prove libere e per aumentare lo spettacolo nella fase finale delle qualifiche. Di seguito Vi spieghiamo come funzioneranno.

Come succedeva negli anni scorsi, ci saranno 3 sessioni di prove libere (ma di 45 minuti), venerdì (mattina e pomeriggio) e sabato pomeriggio. La differenza sta nel fatto che i tempi combinati di queste tre sessioni conteranno per l’ingresso nelle Q1 e Q2 (della durata di 15 minuti l’una). La Q1 vedrà al via tutti i piloti al di fuori della Top Ten della combinata e come detto sarà di 15 minuti mentre i 10 piloti più veloci andranno direttamente alle prove di qualifica 2. I due piloti più veloce della Q1 saranno ammessi alla Q2, mentre gli altri troveranno spazio dalla 13ª posizione sulla griglia di partenza. C’è anche un quarto turno aggiuntivo di prove libere (della durata di 3o minuti), le Free Practice 4 che erò non conteranno ai fini dell’ingresso in Q1 o Q2.

1. Le tre sessioni libere già esistenti non cambieranno, anche se i tempi combinati di tali sessioni determineranno la partecipazione alle qualifiche finali.

2. I 10 piloti più veloci andranno direttamente alle prove di qualifica 2 (QP2).

3. Tutti gli altri piloti prenderanno parte nelle prove di qualifica 1 (QP1).

4. I due piloti più rapidi delle QP1 passeranno alle QP2, formando un totale di 12 piloti per le prime 12 posizioni.

5. I piloti che non entreranno nelle prime posizioni della QP1 prenderanno posizione dalla 13ª piazza in poi secondo il proprio tempo in QP1.

MotoGP: Ecco come funziona il nuovo format delle qualifiche in vigore già dal Qatar
4.8 (95%) 4 vote[s]
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

16 commenti
  1. Avatar

    W_il_Sic

    3 aprile 2013 at 07:10

    Loro (alla Dorna) non hanno bisogno di droghe: hanno questi “colpi di genio” praticamente ogni stagione – vedi CRT – senza bisogno di aiuti chimici….

  2. Avatar

    fatman

    3 aprile 2013 at 07:17

    …molto bello, stile SBK…i piloti devono “tirare” da subito per non venire esclusi dalle qualifiche principali…e’ solo questione di abituarsi e non ci faremo piu’ caso…

  3. Avatar

    Raphael

    3 aprile 2013 at 07:53

    Che pena…
    Questo è l’ultimo mondiale di motociclismo (nonostante tutto), me lo godrò il meglio possibile, poi vi lascerò allo show business che hanno preparato dal 2014 per tutti i ragazzini (da 5 a 70 anni).

  4. Avatar

    thorns

    3 aprile 2013 at 09:40

    Il gioco dell’oca in motogp!!! Spettacolo!!!
    Se hai fatto bene la QP1 vai direttamente alla QP2 senza passare dal via…
    Carmelo dammi retta… meno vino a cena!!!

  5. Avatar

    bcs

    3 aprile 2013 at 10:55

    Che grandissima puttanat*… Ma questo è niente, la Dorna può fare molto meglio (in fatto di cagat+).

    Consiglio a Dorna di assumere il mio nipotino ( è appena nato, ha 1 settimana di vita), SICURAMENTE risucirà a fare regole migliori di queste… Ma chi non ci riuscirebbe?… Semplice: la DORNA.

    Che schifo!!!!

  6. Avatar

    fatman

    3 aprile 2013 at 13:09

    …non riesco a capire…che c@++o c’e’ che non va? Certo che si parla tanto di flessibilita’, soprattutto sul lavoro, ma occorrerebbe prima flessibilita’ mentale e dopo il resto verrebbe da se….non possiamo aspettare un attimo prima di giudicare e dire che fa tutto schifo? Scommetto che se il geriatra dovesse fare ogni volta la pole andrebbe bene…

    • Avatar

      bcs

      3 aprile 2013 at 15:53

      Hai ragione servrebbe più flessibilità, e non porcat+ di questo genere…

      Con questa “grande” mossa Dorna cerca solo di dare più spazio alle CRT, che nessuno considera.. Con un turno di qualifiche solo per loro avranno più risalto, ma cio non toglie che questa sia una porcat*, a mio avviso….

      Non serve aspettare per valutare questa mossa.

      Dorna vuole dare più spazio ad una categoria che sponsorizza in prima persona (e mantiene)… Dorna dà 500 mila euro per ogni moto Crt in pista, in pratica le mantiene.

      Questa, a mio avviso, è solo una schifezza, non ho bisogno di aspettare per dirlo. Per me lo è e lo rimarrà.

      Se volevano evitare di non veder nessuno in pista la soluzione semplicissima, era: portare più gomme.

      Es: Io sono contrario sia alla Moto2 sia alla Moto3, per me sono solo delle gran cavolate…
      Non serviva vederle in pista, o aspettare.
      Prima guardavo sia la 125 che la 250, adesso no di certo, queste categorie mi disgustano, sono una boiata. Stanno facendo morire il campionato mondiale e mi sa che tra poco non guarderò piu nemmeno la MotoGp, visto l andazzo.
      Le hanno introdotte per ridurre i costi.
      Bene, i costi sono aumentati.

      Non è questione di chi farà la pole, o chi non la farà… In questo argomento Valentino non c entra proprio niente…

      • Avatar

        fatman

        3 aprile 2013 at 17:00

        …risalto alle CRT, mah…in ogni caso arriverebbero dietro i prototipi…non vedo tutti questi problemi…che poi odi le moto2 e 3 e’ opinabile, io con le moto 2 mi diverto tantissimo, altro che non guardarle…rispetto il tuo punto di vista solo parche’ altrimenti mi righi il V-Strom!!!

      • Avatar

        bcs

        3 aprile 2013 at 17:23

        Si, la moto2 è divertente, ma lo sono anche tantissime altre categorie.
        Non discuto il fatto che siano divertenti, mail loro scopo, formazione e la direzione intrapresa da questa categoria.

        A me non piace per questi motivi, non la reputo una categoria (cosi come è strutturata in questo momento) da Mondiale.

        :) Mai rigare un Suzuki! c’è la pena capitale per questo (solo dopo però esser stati castrati e torturati a dovere).

  7. Avatar

    clay

    4 aprile 2013 at 04:12

    Sono daccordo con Fatman.
    Qual’è il problema? Mi sembra che ultimamente le prove fossero ben poco attraenti, mentre ora lo spettacolo potrebbe essere migliore, e allora?

  8. Avatar

    mefishmuskela

    4 aprile 2013 at 09:23

    Perchè tanti problemi, almeno ci si può godere amche le prove. Non mi sembra che la SBK sia così brutta.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati