A Jerez nella seconda giornata di test Irta il meteo la fa da padrone

Scott Redding e Jack Miller i più veloci nelle classi Moto2 e Moto3

A Jerez nella seconda giornata di test Irta il meteo la fa da padroneA Jerez nella seconda giornata di test Irta il meteo la fa da padrone

La seconda giornata di test Irta a Jerez riservati alle classi Moto2 e Moto3 è stata rovinata dal maltempo. La pioggia caduta copiosa ha infatti cambiato i programmi delle squadre, con pochi piloti in pista e riferimenti cronometrici ovviamente molto alti. In queste condizioni c’è chi ha preferito non scendere in pista come i tre piloti del Team NGM Mobile Forward Racing classe Moto2, i nostri Simone Corsi, Alex de Angelis e Mattia Pasini, oltre a tanti altri big come i piloti del Team Pons e Johann Zarco, pilota dello IodaRacing Project. Altri hanno invece “sfidato” l’asfalto bagnato del circuito dell’andalusia per raccogliere dati comunque utili nel caso in cui il GP di maggio si disputasse con il maltempo.

Il più veloce della classe Moto2 è stato Scott Redding, in sella alla Kalex del Marc VDS Racing Team. Il pilota britannico nella seconda sessione della giornata ha fermato il cronometro sul tempo di 1:55.082, contro l’1:55.378 di Toni Elias, che ieri sull’asciutto era stato il più veloce. Terzo tempo per Dominique Aegerter, in sella alla Suter del Team Technomag carXpert. Alle spalle del pilota svizzero troviamo la Motobi di Mike di Meglio, che a sua volta precede la Speed Up di Anthony West, uno dei rider più veloci in queste condizioni climatiche. La Top Ten è chiusa da Nico Terol (Suter Team Aspar), Mika Kallio (Kalex Marc VDS Racing Team), Rafid Topan Sucipto (Speed Up del Team QMMF) e dalle due Kalex del Team Desguaces La Torre Zelos di Xavier Simeon e Marcel Schrotter.

Nella classe Moto3 il più rapido è stato Jack Miller, in sella alla FTR Honda del Team Caretta Technology-RTG.  Il rider australiano ha fermato il cronometro sul tempo di 1:57.627, crono di 174 millesimi migliore di quello fatto segnare dal team-mate John McPhee. Seguono tre KTM, quelle di Luis Salom (Red Bull KTM Ajo), Alex Rins (Estrella Galicia 0’0) ed Arthur Sissis (Red Bull KTM Ajo).

Matteo Ferrari è l’unico pilota italiano sceso in pista. Il pilota del Team Ongetta-Centro Seta ha fatto segnare il tredicesimo tempo con il crono di 1:59.908. La su FTR Honda ha chiuso davanti a quelle di Isaac Vinales e Alexis Masbou. Diciottesimo tempo invece per Ana Carrasco, unica donna in pista e in sella alla KTM del Team Calvo.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati