Moto2: Il meteo protagonista dell’ultimo giorno di test a Jerez

Con l'asfalto bagnato Terol è il più veloce davanti a Redding e Kent

Moto2: Il meteo protagonista dell’ultimo giorno di test a JerezMoto2: Il meteo protagonista dell’ultimo giorno di test a Jerez

Il terzo ed ultimo giorno di test della classe Moto2 a Jerez de la Frontera ha visto ancor auna volta il meteo protagonista. Così come nel day 1 tutte le sessioni si sono disputate con asfalto bagnato e il più veloce in queste condizioni è risultato Nico Terol, in sella alla Suter del Team Aspar. Il pilota spagnolo che ha girato in 1:54.860 si è messo alle spalle la Kalex del britannico Scott Redding e la tech 3 del rookie Danny Kent.

Bene anche il neo-pilota  dello Ioda Racing Johann Zarco. Il francese ha infatti ottenuto il quarto tempo con il crono di 1:55.287 in sella alla sua Suter. Dietro a Zarco troviamo la prima Speed Up, quella dello spagnolo Ricky Cardus. Chiudono la Top Ten il belga Xavier Simeon su Kalec del Maptaq SAG Zelos Team, il giapponese Takaaki Nakagami su Kalex dell’Italtrans Racing Team, le due Suter di Dominique Aegerter (Team Technomag carXpert) e Jordi Torres (Team Aspar) e la Speed Up dell’australiano Anthony West, su Speed Up del QMMF Racing Team.

Hanno preferito non prendere rischi inutili i nostri Simone Corsi, Mattia Pasini e Alex de Angelis. Stesso discorso per Polyccio Espargarò, che ieri sull’asciutto era stato il più veloce.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati