Superbike: Il primo test di Phillip Island va a Laverty, caduta per Sykes, forfait di Checa

Il pilota dell'Aprilia ha ottenuto il miglior tempo mentre Checa non è sceso in pista

Superbike: Il primo test di Phillip Island va a Laverty, caduta per Sykes, forfait di ChecaSuperbike: Il primo test di Phillip Island va a Laverty, caduta per Sykes, forfait di Checa

Eugene Laverty ha ottenuto il miglior tempo nella prima giornata di test “non ufficiali” della Superbike a Phillip Island, dove il 24 febbraio avrà inizio il mondiale Superbike 2013 e dove il 18 e 19 dello stesso mese andranno in scena i test ufficiali. Il pilota dell’Aprilia ha ottenuto il miglior tempo con il crono di 1’31.7 precedendo di due decimi la Suzuki GSX-R1000 di Leon Camier.

Il nuovo asfalto e la pioggia caduta nella notte hanno fatto “vittime” illustri; tra queste Tom Sykes, caduto e andato in ospedale per un problema al polso. Bene le Honda di Jonathan Rea e Leon Haslam che hanno ottenuto rispettivamente il terzo e quarto tempo (entrambi accreditati del crono di 1’32.0) e che si sono messi alle spalle la BMW del nostro Marco Melandri.

Il pilota ravennate che ha girato in 1’32.2 precede la seconda Aprilia  RSV4 ufficiale di Sylvain Guintoli e la Suzuki di  Jules Cluzel. Bene è andato anche Davide Giugliano, che si è fermato prima della fine del turno non per un problema tecnico ma per una scelta del Team (cambio motore per domani).

Ayrton Badovini e Max Neukirchner con le Ducati 1199 R Panigale sono intorno al secondo di distacco dalla vetta. Non ha invece preso parte al test Carlos Checa, che ha avuto un problema di stomaco che non gli ha permesso di scendere in pista.

 Phillip Island – unofficial test – Day 1 – I tempi

01. Eugene Laverty IRL Aprilia Racing RSV4 1’31.7
02. Leon Camier GBR Fixi Crescent Suzuki GSX-R1000 1’31.9
03. Jonathan Rea GBR Pata Honda CBR1000RR 1’32.0
04. Leon Haslam GBR Pata Honda CBR1000RR 1’32.0
05. Marco Melandri ITA BMW GoldBet S1000RR 1’32.2
06. Sylvain Guintoli FRA Aprilia Racing RSV4 1’32.3
07. Jules Cluzel FRA Fixi Crescent Suzuki GSX-R1000 1’32.5
08. Davide Giugliano ITA Althea Aprilia RSV4 1’32.7
09. Ayrton Badovini ITA Alstare Ducati 1199 R 1’32.8
10. Max Neukirchner GER MR Ducati 1199 R 1’32.9
11. Chaz Davies GBR BMW GoldBet S1000RR 1’33.0
12. Loris Baz FRA Kawasaki Racing ZX-10R 1’33.2
13. Michel Fabrizio ITA Red Devils Roma Aprilia RSV4 1’33.7
14. Tom  Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1’34.5

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

3 commenti
  1. Avatar

    AndreaG

    14 febbraio 2013 at 12:13

    Non so quanto si possa trarre conclusioni “prestazionali”, ma…
    Checa!! ‘Sta Panigale ha bisogno di girare daiiii!!!!!!!

    • Avatar

      n75

      14 febbraio 2013 at 20:53

      Checa non è uno che si sottrae al lavoro,se oggi non era in pista è perché stava veramente male.

  2. Avatar

    ff 52

    15 febbraio 2013 at 11:28

    Evvai!!! si riparte!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati