MotoGP Valencia, Warm Up: Meteo protagonista, Dovizioso davanti a Bradl e Rossi

Terzo e quarto tempo per la Ducati di Valentino Rossi e Nicky Hayden

MotoGP Valencia, Warm Up: Meteo protagonista, Dovizioso davanti a Bradl e RossiMotoGP Valencia, Warm Up: Meteo protagonista, Dovizioso davanti a Bradl e Rossi

Continua a piovere sul circuito di Valencia, teatro dell’ultima tappa del motomondiale 2012. Il più veloce in pista con pneumatici rain è stato il forlivese Andrea Dovizioso, in sella alla Yamaha SAT del Team Tech 3.

Il prossimo pilota della Ducati ha fermato il cronometro sul tempo di 1:44.197, tempo di 122 millesimi migliore di quello fatto segnare dall’iridato 2011 della Moto2 Stefan Bradl, in sella alla Honda RC213V SAT del Team LCR.

Risorge al solito sul bagnato la Ducati, terza con Valentino Rossi. Il pilota pesarese che è anche stato in testa alla sessione alla fine paga un gap di poco più di tre decimi dal “Dovi” e a sua volta precede il team-mate Nicky Hayden.

Due Ducati quindi al terzo e quarto posto a precedere la Honda RC213V SAT del Team Gresini dello spagnolo Alvaro Bautista. Dietro all’ex pilota delle classi 125 e 250cc troviamo la seconda Yamaha del Team Tech 3, quella del britannico Cal Crutchlow, confermato per la prossima stagione.

Dietro a Crutchlow troviamo l’iridato 2012 Jorge Lorenzo, in sella alla Yamaha Factory. Il pilota maiorchino è davanti all’ottimo Aleix Espargarò, con la prima CRT, la ART del Team Aspar.

Decimo e undicesimo tempo per le due Honda Repsol del poleman Dani Pedrosa e dell’australiano Casey Stoner, alla sua ultima gara nel motomondiale. Tra gli italiani con le CRT il più veloce è stato Danilo Petrucci, 16° con la Ioda Suter BMW mentre Michele Pirro, Claudio Corti e Roberto Rolfo sono rispettivamente in 18°, 20° e 21° posizione.

Foto: Alex Farinelli

MotoGp Warm Up Sepang - GP Malesia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:31.057
2 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:31.195 0.138
3 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:31.320 0.263
4 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:31.367 0.310
5 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:31.368 0.311
6 33 Brad Binder Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:31.405 0.348
7 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:31.408 0.351
8 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:31.413 0.356
9 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:31.440 0.383
10 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:31.607 0.550
11 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:31.695 0.638
12 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:31.704 0.647
13 5 Johann Zarco Ducati Esponsorama Racing 1:31.769 0.712
14 73 Alex Marquez Honda Repsol Honda Team 1:31.788 0.731
15 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:31.832 0.775
16 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:31.863 0.806
17 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:31.963 0.906
18 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:32.184 1.127
19 53 Tito Rabat Ducati Esponsorama Racing 1:32.219 1.162
20 6 Stefan Bradl Honda Repsol Honda Team 1:32.242 1.185
21 32 Lorenzo Savadori Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:32.775 1.718

Sepang - GP Malesia - Risultati Warm Up

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

3 commenti
  1. Avatar

    blohm

    11 Novembre 2012 at 12:51

    Che dire, sul bagnato va benissimo il desmocancello, ducati dovrebbe pensare seriamente al mercato delle moto d’ acqua, visto il fallimento del progetto prototipi.

  2. Avatar

    bibo

    11 Novembre 2012 at 13:37

    cavolo hai fatto un complimento alla ducati!!!!
    credevo dessi il merito a rossi….

  3. Avatar

    Lyon66

    11 Novembre 2012 at 13:53

    E’ solo un sogno purtroppo…

    Sarebbe bellissimo, per Vale e la GP12 arrivare primi insieme almeno l’ultimo giorno.

    Non cambierebbe niente ma almeno la soddisfazione di lasciarsi avendo vinto una gara.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati