MotoGP Valencia Gara: Alvaro Bautista “Il 2012 è finito, sono felice di restare anche nel 2013 in questo team”

Quarto posto in gara e quinto in campionato per il pilota del team Gresini

MotoGP Valencia Gara: Alvaro Bautista “Il 2012 è finito, sono felice di restare anche nel 2013 in questo team”MotoGP Valencia Gara: Alvaro Bautista “Il 2012 è finito, sono felice di restare anche nel 2013 in questo team”

Si chiude con un quarto posto in gara e la quinta posizione nella classifica iridata la stagione 2012 di Alvaro Bautista, che è finalmente riuscito a emergere sul finire della stagione portando a casa due podi. Quello di oggi poteva essere il terzo, ma lo spagnolo, come suggeritogli dal suo team, ha poi dovuto arrendersi alla rimonta di Casey Stoner. Una decisione saggia in quella che è stata la gara con le condizioni più difficili della stagione. A lui la parola

“E’ stata sicuramente la gara più difficile di tutto l’anno. Nel giro di allineamento ho preso la decisioni di rientrare e prendere la moto pronta con le slick perché mi sono reso conto che altri piloti che le avevano montate avevano una buona confidenza e la pista iniziava ad asciugarsi. Ho cercato di gestire la gara nel miglior modo possibile ed ho centrato l’obiettivo di conquistare il quinto posto finale in campionato. Però non sono contento per l’andamento della gara perché non ho mai avuto confidenza nella moto per mancanza di feeling con l’anteriore. Adesso la stagione è finita e sono contento per il risultato finale che abbiamo ottenuto e per i progressi fatti nel corso dell’anno. Quindi voglio ringraziare la squadra , Gresini e tutti gli sponsors che ci hanno supportato. Il 2012 è finito ma prestissimo iniziamo a pensare al 2013 felice di restare in questo Team con tutti i ragazzi che si sono impegnati tantissimo e con i quali spero di vivere fantastiche giornate anche il prossimo anno cercando di migliorarci perché abbiamo una buona base sulla quale lavorare.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati