Moto3 Phillip Island: Successo per Sandro Cortese, sul podio Oliveira e Sissis

Il migliore dei piloti italiani è Romano Fenati, sesto e davanti a Tonucci

Moto3 Phillip Island: Successo per Sandro Cortese, sul podio Oliveira e SissisMoto3 Phillip Island: Successo per Sandro Cortese, sul podio Oliveira e Sissis

Sandro Cortese sè aggiudicato il Gran Premio d’Australia classe Moto3. Il pilota della KTM, fresco di titolo iridato ha preceduto sul traguardo la Suter Honda del portoghese Miguel Oliveria e il team-mate Arthur Sissis, rider australiano della KTM, al suo primo podio nel motomondiale. Il migliore dei nostri è stato Romano Fenati, che ha chiuso la gara in sesta posizione proprio davanti al suo team-mate Alessandro Tonucci. Da segnalare la penalizzazione per partenza anticipata di Jonas Folger, Luis Salom, Louis Rossi, Alberto Moncayo e Jack Miller. Con il doppio podio la KTM ha conquistato il primo titolo costruttori Moto3 con 321 punti contro i 295 della FTR Honda. Per la casa di Mattighofen si tratta del secondo titolo costruttori dopo quello della ottavo di litro conquistato nel 2005.

Cronaca di gara

Sedicesima gara della stagione per la neonata classe Moto3, categoria che da quest’anno sostituisce le “vecchie” ottavo di litro. In pole position a Phillip Island, teatro dell’AirAsia Australian Grand Prix, troviamo l’iridato 2012 Sandro Cortese, pilota ufficiale KTM del Team Red Bull Ajo. L’italo-tedesco sarà affiancato in prima fila dal tedesco Jonas Folger (in sella alla Kalex KTM del Team Aspar) e dallo spagnolo Efren Vazquez, pilota del Team JHK t-shirt Laglisse. Il migliore degli italiani è Alessandro Tonucci, decimo con la FTR Honda del Team Italia FMI. Quattordicesimo tempo invece per il suo compagno di squadra Romano Fenati, mentre Armando Pontone con la Ioda è ventunesimo. Niccolò Antonelli, pilota del Team Gresini, caduto rovinosamente a terra all’inizio della terza sessione di prove libere non potrà correre non avendo avuto l’ok dai medici. Nella caduta aveva riportato un trauma cranico con iniziale perdita di conoscenza. Assente anche “Gigio” Morciano (Ioda Racing) che in una caduta nelle prove di Aragon aveva riportato la frattura del radio del braccio sinistro. Tutto pronto, ventitre i giri da percorrere, cielo coperto sul circuito australiano. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Jonas Folger, che però viene subito superato dal malese Khairuddin, in sella alla KTM. Seguono Salom, Cortese, Rossi, Sissis, Vazquez e Kent.

Si chiude i primo giro, il malese della KTM Khairuddin guida la gara davanti a Salom, Folger, Rossi, Cortese, Oliveira, Ajo, Sissis, Maverick Vinales, Vazquez, Tonucci, Rins, Kent e Moncayo. Fenati è 16° e Pontone 21°. Si ritira intanto Riccardo Moretti con la Mahindra. Continua la bagarre, il secondo giro si chiude con Khairuddin sempre al comando e davanti a Folger, Rossi, Salom, Oliveira, Maverick Vinales, Ajo e Tonucci, mentre Fenati è 14°.

Jump start, sono ben cinque i piloti che anno anticipato la partenza, nell’ordine Rossi, Salom, Moncayo, Folger e Miller. Tutti e cinque dovranno rientrare ai box per scontare la penalità. Il francese Rossi intanto va dritto dopo una staccata molto tirata. Il primo a rientrare è Salom, che scontata la penalità rientra in pista ma in 28esima posizione. Rientrano a scontare la penalità anche Folger e Moncayo.

Davanti intanto è l’iridato 2012 Sandro Cortese ad essersi portato in testa alla corsa, seguito da Oliveira, Maverick Vinales, Sissis, Rins, Tonucci, Vazquez, Kent, Fenati e Khairuddin. Grande la gara di Tonucci, in bagarre per la terza posizione. I due davanti (Cortese ed Oliveira) hanno però preso un leggero vantaggio, dietro infatti sorpassandosi più volte fanno il loro gioco.

A metà gara c’è il grande recupero di Romano Fenati, ormai in lotta con il gruppetto che si gioca il terzo gradino del podio. Il pilota marchigiano è sesto ed ora anche davanti al team-mate Tonucci, che ha commesso un errore che lo ha fatto retrocedere in nona posizione. I primi due hanno un vantaggio di quasi 4 secondi sul gruppetto che si sta giocando il terzo gradino del podio, un gruppetto formato da Maverick Vinales, Alex Rins, Romano Fenati, Arthur Sissis, Danny kent, Alessandro Tonucci, Efren Vazquez e Zulfahmi Khairuddin.

Problema per Maverick Vinales, il pilota spagnolo scivola, per lui nessun problema fisico ma gara compromessa. La carenatura della sua FTR Honda si è staccata da un lato, quindi lo spagnolo è costretto a rientrare ai box, per lui gara finita. Davanti intanto Cortese e Oliveira sono sempre ai ferri corti, il distacco tra i due è meno di un decimo. Dietro intanto Alessandro Tonucci è rientrato nella lotta per la terza posizione del podio. Problema intanto per il malese khairuddin, il pilota della KTM procede ad andatura molto lenta, per lui gara compromessa.

Ultimi giri di gara, a giocarsi la vittoria Sandro Cortese e Miguel Oliveira, mentre la lotta per la terza posizione è riservata a Sissis, Fenati, Kent, Rins, Vazquez e Tonucci. Inizia l’ultimo giro, Cortese ha preso un buon vantaggio su Oliveira e va a vincere la sua quinta gara del 2012. Sul podio il portoghese Miguel Oliveira e l’australiano della KTM Arthur Sissis, con Fenati e Tonucci che chiudono in sesta e settima posizione.

Moto3 Gara Phillip Island - GP Australia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Phillip Island - GP Australia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati