MotoGP: Scott Redding “Credo di aver fatto un buon lavoro in questi test con la Ducati”

Il pilota britannico ha percorso ben 127 giri al Mugello in sella alla Ducati

MotoGP: Scott Redding “Credo di aver fatto un buon lavoro in questi test con la Ducati”MotoGP: Scott Redding “Credo di aver fatto un buon lavoro in questi test con la Ducati”

Scott Redding dopo aver provato la Ducati Desmosedici al Mugello è rimasto impressionato dalla velocità della stessa, soprattutto in rettilineo. L’attuale pilota del Team Marc VDS Moto2 ha chiuso il suo test (ben 127 giri) con un crono inferiore al minuto e 50, dicendosi affascinato dalla categoria. Per fare un paragone ricordiamo che Hayden aveva girato in 1’48.179, Rossi in 1’48.444 e Barberà con la Ducati SAT del Team Pramac in 1’48.605.

“E’ stato difficile ma divertente e sicuramente più di quanto mi aspettassi – ha detto Redding alla BBC – Il problema principale è stata la velocità alla fine del rettilineo, non mi aspettavo fosse così veloce. Ho fatto il mio tempo sul giro e mi sono sentito a mio agio. Credo che Filippo Preziosi ([Direttore generale Ducati Corse) sia rimasto abbastanza contento del mio tempo sul giro e del mio entusiasmo, ho dato il massimo e credo siano rimasti soddisfatti del lavoro svolto in questi due giorni.”

Oggi scenderà invece in pista il nostro Andrea Iannone (pilota Speed Master Moto2), altro forte candidato allo Junior Team in ottica 2013.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

19 commenti
  1. Avatar

    Stonami77

    2 Agosto 2012 at 10:12

    insomma si è beccato un distacco pesante…

    • Avatar

      W_il_Sic

      2 Agosto 2012 at 10:15

      Sì, ma il vero distacco pesante, non è rispetto alle altre 3 Ducati di Hayden ROssi e Barberà.

      Il vero distacco, che l’articolo ha omesso di citare, è rispetto a Honda e Yamaha.

      Quello è il vero gap da colmare!!!!!

      • Avatar

        blohm

        2 Agosto 2012 at 22:21

        Bhè certo, non c’ erano i VERI PROTOTIPI in pista, altrimenti oltre a rimanere impressionato da come gli staccano gli adesivi in sorpasso, scendeva da quel motopattino e chiedeva di provare una MOTO PROTOTIPO VERA e non un prototipo di frigorifero con le ruote.

  2. Avatar

    W_il_Sic

    2 Agosto 2012 at 10:13

    “Scott Redding dopo aver provato la Ducati Desmosedici al Mugello è rimasto impressionato dalla velocità della stessa, soprattutto in rettilineo…”

    già, peccato che le gare si vincano con le curve…

  3. Avatar

    W_il_Sic

    2 Agosto 2012 at 10:16

    E comunque mi sembra una bella risposta a tutti coloro che sostengono che un pilota giovane, di talento e arrembante, risolverebbe tutti i problemi della Ducati MGP.
    Eheheheheheheheheh

    • Avatar

      blohm

      2 Agosto 2012 at 22:25

      Ma cosa vuoi che risolvono, manco se vanno a Lourdes.

  4. Avatar

    Bouc

    2 Agosto 2012 at 10:42

    “E’ stata la prima volta che ho guidato qualcosa di più pesante e potente della Moto2… ”

    Per essere la primissima volta, non su una motogp, ma proprio su una moto più potente di una Moto2… beh.. il ragazzo ha fatto un gran tempo..

    Giocando un po’ con la posizione in sella, le traettorie (nuove per lui) e soprattutto con elettronica e TC può togliere tranquillamente il secondo e mezzo che lo separa da piloti scafati della massima serie.

    Avesse girato al primo tentativo sui tempi dei migliori (ducatisti) avremmo avuto un nuovo Stoner o forse meglio. Ecchèpretendete?!?!?!?!?

  5. Alessio Brunori

    Alessio Brunori

    2 Agosto 2012 at 11:23

    Non dimentichiamoci che pochi giorni fa Danilo Petrucci ha girato a sette decimi dal tempo di Rossi… quindi meglio di Redding… Speriamo che nella scelta dello Junior Team non si tenga conto solo della nazionalità e della possibilità di vendere moto in Gran Bretagna, Danilo merita una buona moto per il 2013….

    • Avatar

      Bouc

      2 Agosto 2012 at 13:16

      Alessio dove hai trovato i tempi del Petrux? Io li ho cercati per giorni…

    • Avatar

      ssche

      2 Agosto 2012 at 16:45

      Se non sbaglio, Petrucci era un tester della Ducati.

      Grandissimo Vale Grandissimo Hayden
      ————Grandissima Ducati———–

  6. Avatar

    Lorenzo99

    2 Agosto 2012 at 11:29

    Due giorni da un pilota che non aveva mai guidato una motogp, se ha girato ad un secondo e mezzo dai piloti ufficiali, lo reputo un buon segno, non dimentichiamo che Elias, che ha gia guidato le motogp, con la stessa moto era tra gli ultimi domenica scorsa. Ma aspettiamo Iannone, che va molto più forte, io credo fara meglio di Redding, poi se riesce a fare un tempone, ma di Casey ne nasce uno ogni 20 anni, fossi stato alla Ducati avrei fatto provare anche Paul espargarò, guida benissimo, e sta guidando ai livelli di Marquez. fossi in loro farei test piu lunghi e ripetuti con gli stessi piloti sulla stessa pista, non si può pretendere subito tantissmo, visto che c’è chi la guida da anni con prestazioni schifose.

  7. Avatar

    Meha

    2 Agosto 2012 at 11:32

    Vabbeh però ragazzi, è la prima volta che gira su una Ducati, diamogli tempo e pazienza-

  8. Avatar

    bibo

    2 Agosto 2012 at 11:45

    come vorrei la provasse stoner!!!!

    • Avatar

      ssche

      2 Agosto 2012 at 16:51

      Stoner ha già detto che potrebbe fare qualche gara nel 2013, con la Honda naturalmente, ma ci pensate se, dopo un anno, gli venisse voglia di tornare in pista, magari ancora con la Ducati?
      Nei desideri di Stoner, c’è quello di vincere 3 mondiali. Secondo me, si è “ritirato” perchè era convinto di rivincerlo anche quest’anno (anche se ci sono ancora speranze). Nel caso però dovesse smettere con solo 2 mondiali vinti, con l’età che si ritrova un anno di riposo, potrebbe fare da preludio ad un rientro sorprendente, cosa che hanno già fatto anche altri piloti, più “vecchi” di Lui. poi, magari, i soldi di Marlboro e le risorse Audi, potrebbero pure allettarlo, magari solo per provare e poi….

      Grandissimo Vale Grandissimo Hayden
      ————Grandissima Ducati———–

  9. Avatar

    Gionny Tifoso Valentino Rossi.

    2 Agosto 2012 at 12:10

    siiii ma spero che Audi gli prepari una VERA moto no STO CATORCIO….

    Stesso dicasi per il mio secondo Idolo Iannone..

  10. Avatar

    2 Agosto 2012 at 13:06

    http://www.omnicorse.it/img/articoli/evidenza/20473_redding-soddisfatto-dopo-il-primo-test-con-la-ducati.jpg

    Da notare come il ragazzo, già fa a botte con la Ducati.

    Che sia l’ inizio di un calvario?

  11. Avatar

    takaya todoroki

    2 Agosto 2012 at 15:13

    pare che petrucci abbia fatto un tempo tra il 49,2 e 49,3, invece redding sotto il 50, quindi l’italiano è andato + forte…però l’inglese a mio avviso ha del margine (oltre ad avere una guida spettacolare).

    cmq nel dare i giudizi è giusto ricordare che petrucci ha guidato la panigale (facendo a suo tempo il collaudatore), mentre iannone ha già provato la desmo.

  12. Avatar

    * Marco

    2 Agosto 2012 at 15:34

    già tirate le conclusioni ?? facciamo un pò i conti della serva.
    dunque scott ha girati in meno di 1″50 diciamo 1″49,850 senza aver mai guidato una motogp , con valori di potenza , peso , accelerazioni , coppia ecc.ecc. totalmente diversi dalla moto 2.prendiamo la media dei tre ducatisti che hanno girato pochi giorni fa al mugello l’intermedio è il 46 a 1″48,444 dunque poco più di 1″,450.

    Valencia 2010 il 46 navigato in motogp collaudatore sviluppatore con 1″ nel polso ha preso da Casey 1″7 per tutti e due i giorni di prova.

    tiratevi le conclusioni .

  13. Avatar

    blohm

    3 Agosto 2012 at 18:40

    Redding: la Ducati è velocissima…… grazie, non c’ erano i team con i veri prototipi a redding altrimenti non so se dicevi la stessa cosa se vedevi come ti sverniciano gli altri.

    Anche la Marussia se la provi è un missile, peccato che poi gli altri ti passano sulle orecchie!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati