Superbike Test Aragon: primo test positivo per i nuovi pneumatici Pirelli da 17 pollici

Nella prima giornata di test gli pneumatici da 17 pollici hanno funzionato meglio di quelli da 16,5

Il lavoro è ancora lungo ma Pirelli è soddisfatta del primo test in versione 2013
Superbike Test Aragon: primo test positivo per i nuovi pneumatici Pirelli da 17 polliciSuperbike Test Aragon: primo test positivo per i nuovi pneumatici Pirelli da 17 pollici

Si è svolto oggi, ad Aragon, il primo test Pirelli con i nuovi pneumatici da 17’’.

Escludendo Jonathan Rea e Leon Camier, tutti i piloti che hanno preso parte al test hanno ottenuto i migliori risultati con le soluzioni da 17″.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa appena diramato da Pirelli:

“Ai test svoltisi oggi sul circuito spagnolo, aperti a tutti e organizzati da Infront e Pirelli che hanno sostenuto i costi relativi a circuito e fornitura dei pneumatici, hanno preso parte i seguenti team con i rispettivi piloti: Aprilia Racing Team, Althea Racing, Honda World Superbike Team, FIXI Crescent Suzuki, BMW Motorrad Motorsport, BMW Motorrad Italia Goldbet, Kawasaki Racing Team e Pata Racing Team. Non hanno invece partecipato, per loro scelta, ai test di sviluppo dei nuovi pneumatici da 17 pollici ma solo a quelli relativi alle nuove soluzioni da 16,5 per la stagione in corso Grillini Progea Superbike Team, ParkinGO MTC Racing e Team Pedercini. I team Red Devils Roma e Team Effenbert Liberty Racing hanno invece comunicato la decisione di non effettuare i test.

Il programma della giornata di test ha visto due sessioni, una organizzata per il mattino e una per il pomeriggio, della durata di 2 ore e 20 minuti ciascuna, durante le quali i piloti hanno potuto provare 3 soluzioni diverse all’anteriore e 2 soluzioni al posteriore in 17 pollici, tutte in mescola intermedia SC1 ma diverse in termini di struttura, materiali costruttivi e profili. In particolare il test per lo sviluppo dei 17 pollici ha visto dapprima i piloti effettuare dei giri con i pneumatici da 16,5 nella mescola SC1 che hanno a disposizione durante l’anno per poi passare alle soluzioni in 17 pollici. La scelta di effettuare il test con soluzioni sempre in mescola SC1, come già comunicato, è stata voluta per far sì che i piloti fossero totalmente concentrati sulla diversa misura piuttosto che su altre caratteristiche dei pneumatici.

Nella sessione mattutina i nuovi pneumatici da 17 pollici sono stati testati da Max Biaggi, Davide Giugliano, Jonathan Rea, Leon Camier, Leon Haslam, Ayrton Badovini, Loris Baz e Lorenzo Zanetti, in quella pomeridiana invece è stata la volta di Carlos Checa, John Hopkins, Marco Melandri, Michel Fabrizio e Tom Sykes. Ogni pilota ha effettuato in media circa 30 giri.

Grazie ai feedback ricevuti durante i test di oggi infatti Pirelli definirà nei prossimi giorni la soluzione che ha ricevuto gli apprezzamenti maggiori da parte dei piloti sulla cui base svilupperà non solo lo pneumatico in mescola SC1 di riferimento per il prossimo anno ma l’intera gamma di mescole che, già a partire dal 2013, verrà anche commercializzata e resa disponibile sul mercato per tutti i clienti che potranno comunque scegliere se acquistare pneumatici da 16,5 pollici piuttosto che da 17. Con l’introduzione dei nuovi pneumatici da 17” nel Campionato Mondiale Superbike Pirelli sarà presente dal prossimo anno in tutti i Campionati Mondiali e Nazionali a cui partecipa con questa nuova misura, eccezion fatta per il British Superbike Championship che, vista l’importanza che ricopre, necessita ancora di un anno prima di poter passare al 17 pollici, cosa che comunque avverrà a partire dal 2014”.

Giorgio Barbier, Racing Director di Pirelli Moto ha dichiarato: “Il risultato dei test di oggi è una base di partenza senza ombre, molto promettente, su cui costruire nuove evoluzioni. La sfida per noi di Pirelli sarà costruire la nuova gamma e scalatura partendo da questo interessante progresso. Sarà un lavoro che richiederà un grosso impegno da parte di tutti; il prossimo anno sia noi che i team dovremo “ricominciare da zero” la raccolta dati in ogni circuito, i dati raccolti fin’ora saranno inutilizzabili perché gli pneumatici da 17’’ saranno molto diversi da quelli da 16,5’’ e andranno a modificare l’assetto dell’intera moto”.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    SchumacherPRO

    2 Luglio 2012 at 22:11

    chissà quali saranno le prestazioni

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati