MotoGP Silverstone, Prove Libere 3: Stoner il più veloce, indietro Valentino Rossi

L'australiano della Honda centra il miglior tempo davanti a Lorenzo e Spies

MotoGP Silverstone, Prove Libere 3: Stoner il più veloce, indietro Valentino RossiMotoGP Silverstone, Prove Libere 3: Stoner il più veloce, indietro Valentino Rossi

Il meteo (quattordici i gradi nell’aria e sedici sull’asfalto) continua ad essere protagonista a Silverstone, sesta tappa del motomondiale 2012 e teatro del Gran Premio di Gran Bretagna. La terza sessione di prove libere della MotoGP è stata infatti caratterizzata da una leggera pioggia che dopo pochi minuti dall’inizio turno ha disturbato i piloti.

Subito problemi per Valentino Rossi che ha rischiato la caduta perdendo l’avantreno della sua Ducati GP12 andando dritto per poi rientrare ai box. Peggio è andata a Cal Crutchlow, pilota del Team Tech 3, caduto pesantemente dopo aver perso il controllo della sua Yamaha YZR-M1 e aver battuto violentemente sia la testa che la spalla. Subito a terra anche Stefan Bradl alla curva 11, pilota del Team LCR Honda nonché iridato 2011 della Moto2. Entrambi sono stati trasportati al medical centre per un controllo.

Tutti i piloti visto il cielo minaccioso e il rischio pioggia, sono scesi subito in pista alla ricerca della miglior prestazione. Alla fine dei 45 minuti il più veloce è stato, così come nelle Free Practice 2, Casey Stoner, in sella alla Honda RC213V del Team Repsol. L’australiano sembra essersi adattato abbastanza velocemente alla nuova anteriore Bridgestone, tanto criticata dalla Honda e dagli stessi piloti di casa HRC.

Per lui miglior crono di 2:03.941, tempo di ben 416 millesimi migliore di quello fatto segnare dal leader del mondiale Jorge Lorenzo. Il maiorchino della Yamaha, fresco di rinnovo contrattuale, precede altre due moto della casa dei Tre Diapason, quella del team-mate Ben Spies e quella SAT di un ottimo Andrea Dovizioso, quarto a 625 millesimi da Stoner.

Quinta e sesta posizione per gli spagnoli della Honda Alvaro Bautista e Dani Pedrosa. I due che hanno girato rispettivamente in 2:04.886 e 2:05.021 precedono la prima Ducati, quella ufficiale di Nicky Hayden. Lo statunitense paga oltre un secondo da Stoner e precede il compagno di marca Hector Barberà, staccato di oltre un secondo dall’iridato 2006.

Nono ed ultimo pilota dei prototipi è Valentino Rossi, che è sembrato così come ieri in grande difficoltà sull’asciutto. Il pesarese della Ducati oltre ad essere a 2.607 dal miglior tempo di Stoner è staccato dal team-mate Hayden di oltre un secondo e mezzo. Al momento gara tutta in salita, sempre che non venga la pioggia, che ieri aveva regalato il miglior tempo al nove volte campione del mondo nel primo turno di libere.

Migliore delle CRT è Randy de Puniet, decimo con la ART del Team Power Electronics Aspar. Il francese precede il team-mate Aleix Espargarò, il nostro Michele Pirro (FTR Honda del Team Gresini), James Ellison e Mattia Pasini, in sella alla ART del Team Speed Master. Sedicesimo Danilo Petrucci, pilota ternano in sella alla Ioda.

MotoGp FP3 Mugello - GP Italia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:46.056
2 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:46.263 0.207
3 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:46.280 0.224
4 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:46.456 0.400
5 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:46.478 0.422
6 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:46.488 0.432
7 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:46.509 0.453
8 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:46.516 0.460
9 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:46.518 0.462
10 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:46.713 0.657
11 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:46.742 0.686
12 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:46.893 0.837
13 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:46.900 0.844
14 51 Michele Pirro Ducati Ducati Team 1:46.955 0.899
15 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:47.064 1.008
16 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:47.160 1.104
17 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:47.179 1.123
18 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:47.180 1.124
19 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:47.507 1.451
20 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:47.642 1.586
21 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:47.768 1.712
22 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:48.250 2.194
23 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:49.101 3.045

Mugello - GP Italia - Risultati FP3

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    * Marco

    16 giugno 2012 at 11:08

    un grosso in bocca al lupo a Cal , mi dispiace veramente ,speriamo in nulla di grave . auguri all’intramontabile Ago per i suoi 70 anni . il resto è che……… sono solo prove . hihi , hoooiiii

  2. Avatar

    gigetto

    16 giugno 2012 at 11:08

    Che manico Stoner, all’ultimo giro gli è partita la moto alla chicane lenta, lui ha bilanciato sobbalzando e poi ha aperto il gas come niente fosse successo e ha stampato 2:03…CHE MANICO!!!

  3. Avatar

    testoner

    16 giugno 2012 at 12:51

    la gomma nuova puo solo favorire casey. e’ l’unico a capire subito il limite. qui non ci sono test dove puoi prendere il feeling.

    • Avatar

      Stonami77

      16 giugno 2012 at 17:49

      Casey sul giro secco non è giudicabile perchè è sempre in grado di spremere il meglio dalla moto e dalle gomme; Bisogna vedere se con la nuova 33 riesce a tenere un elevato passo di gara o il chatter limiterà la sua difesa al titolo..aspettiamo 2-3 gare e come si comporta Lorenzo; cmq credevo fosse messo peggio…bene così!

  4. Avatar

    ANDREA

    16 giugno 2012 at 16:57

    GRANDE CASEY, TODAY, TOMORROW, FOREVER THE BEST!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati