Superbike: La Pirelli dice la “sua” sulla “farsa” di Monza

Il produttore di pneumatici non ci sta a passare da "colpevole"

Superbike: La Pirelli dice la “sua” sulla “farsa” di MonzaSuperbike: La Pirelli dice la “sua” sulla “farsa” di Monza

Oggi la Superbike ha vissuto a Monza una delle pagine più buie, gara 1 è stata infatti cancellata e gara 2 è stata corsa a singhiozzo a causa delle condizioni atmosferiche. In molti hanno puntato il dito contro la Pirelli, che però non ci sta, di seguito ecco quanto dichiarato da Giorgio Barbier, Pirelli Racing Director.

“Il weekend di Monza è stato sicuramente condizionato fin dal sabato dalle condizioni metereologiche che sono state sempre molto variabili con sprazzi di tempo sereno che repentinamente si alternavano a pioggia e, in alcuni minuti, addirittura grandine. Per quanto riguarda la Superbike, ci tengo innanzittutto a fare una precisazione importante sulla Superpole di sabato: Pirelli ha costantemente consigliato a team e piloti di utilizzare gli pneumatici intermedi che avevano a disposizione, consiglio questo che però è stato quasi totalmente ignorato dal momento che quasi la totalità dei piloti hanno utilizzato gomme da pioggia, chiaramente questo può essere motivato dal fatto che il tracciato in alcuni punti era totalmente asciutto, in altri era bagnato per via degli alberi che a bordo pista non permettono una rapida asciugatura dell’asfalto. Gli pneumatici da pioggia vanno bene quando lavorano a 50°-60° ma sui due rettilinei consecutivi, che erano completamente asciutti, hanno ovviamente raggiunto temperature ben oltre i 200°, cosa che ha provocato la fusione della mescola centrale. Anche su questo aspetto ci tengo a rassicurare tutti, gli pneumatici Pirelli hanno una particolare struttura con cintura di acciaio e quindi non possono assolutamente esplodere. Ciò detto, nella giornata di domenica i piloti delle classi Superstock hanno regolamente corso, in condizioni addirittura peggiori di quelle che si sono presentate durante le gare di Superbike, utilizzando all’anteriore gli pneumatici da pioggia e al posteriore le intermedie o gli pneumatici da gara. In Supersport, a riprova ulteriore che gli pneumatici da pioggia Pirelli posso sostenere assolutamente senza problemi una gara intera, i piloti hanno regolarmente svolto e terminato la gara per l’appunto utilizzando pneumatici da pioggia. E’ stato un peccato quindi che, pur avendo i piloti Superbike a disposizione due soluzioni intermedie al posteriore, abbiano aspettato soltanto di utilizzare pneumatici slick. Partita la gara si è comunque visto che si poteva fare una bella gara anche in quelle condizioni.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

11 commenti
  1. Avatar

    takaya todoroki

    6 maggio 2012 at 20:55

    veramente una farsa….son d’accordo con ciò che ha detto badovini ai microfoni di la7.

  2. Avatar

    Francesco

    6 maggio 2012 at 20:59

    Per la superpole la direzione gara doveva obbligare i team ad usare l’intermedia. Oggi invece dovevano partire regolarmente e cambiare le ruote durante la gara. secondo me sarebbe stato anche divertente.
    L’unico che ha tratto vantaggio è stato Checa, che se avessero corso due gare asciutte, avrebbe perso piu punti.

  3. Avatar

    Paolo crazy

    6 maggio 2012 at 21:01

    Oggi ero a Monza… Io e tt gli spettatori abbiamo preso pioggia e grandine… passi gara 1, anche se potevano benissimo correre, ma gara 2 no, non è piovuto neanche, solo 2 gocce sul cupolino che li hanno spaventati!!! Ci siamo sentiti presi per il c…!!!!!

    E’ stata una vergogna… A questo punto mi chiedo:
    ma adesso alla sbk hanno la cassa edile x qnd piove???? :-)

  4. Avatar

    tosco

    6 maggio 2012 at 21:08

    Io ero a Monza e penso che chi ha pagato 105 euro e ha fatto 4 ore di auto é tornato a casa incazzato come me!!

  5. Avatar

    tosco

    6 maggio 2012 at 21:11

    per fortuna almeno qualche culetta si é vista nel paddock !

  6. Avatar

    Cobra

    6 maggio 2012 at 22:55

    fosse stata una pista diversa!ma a Monza con la pioggia battente significa ..giocare con il fuoco.

  7. Avatar

    Raffaele

    7 maggio 2012 at 01:21

    Pirelli disastrosa in SBK come in F1.
    Come al solito italiani furbetti, hanno spacciato pneumatici di ciclomotore per pneumatici da corsa facendoseli pagare per tali.

  8. Avatar

    marco 78

    7 maggio 2012 at 14:15

    la pirelli stavolta ha toppato…come si può pensare di fornire gomme a un campionato come la sbk e poi non preparare neanche una gomma da condizioni intermedie…?!ci vuole una bella testa!!!e poi prendono una slick e ci fanno qualche taglio sopra…ma fate proprio ride!

  9. Avatar

    gigi

    7 maggio 2012 at 14:48

    Ma per piacere non diamo la colpa alla Pirelli!!!…La colpa è stata dei vertici Sbk che non hanno voluto prendere inziativa e hanno lasciato decidere a 3/4 piloti senatori sul da farsi.
    La Sbk si è livellata a campionati farsa tipo MotoGp e F1…non conta più lo sport,lo spettacolo e,soprattutto, il rispetto per lo spettatore…c’è solo marketing.
    Che si vergognino per la figuraccia che hanno fatto a livello mondiale!!!

    • Avatar

      tosco

      7 maggio 2012 at 20:38

      hai ragione…

      • Avatar

        gigi

        7 maggio 2012 at 22:58

        Grazie. ;)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati