Moto3 Estoril, Qualifiche: Cortese bissa la pole del Qatar

Il tedesco della KTM in Pole Position, Fenati è sesto

Moto3 Estoril, Qualifiche: Cortese bissa la pole del QatarMoto3 Estoril, Qualifiche: Cortese bissa la pole del Qatar

I piloti della Moto3 hanno affrontato le qualifiche del Gran Premio del Portogallo, terzo appuntamento del motomondiale 2012 con 18° nell’aria e 19° sull’asfalto (temperature rilevate ad inizio turno). Dopo un avvincente sessione il più veloce in pista e quindi colui che partirà dalla pole position è Sandro Cortese, pilota della KTM.

Il tedesco che ha girato in 1:47.145 e che bissa la pole ottenuta nella gara d’apertura a Losail, ha preceduto di 315 millesimi lo spagnolo del Team Blusens Avintia, Maverick Vinales e di 771 millesimi il pilota di casa Miguel Oliveira, in sella alla Suter Honda del Team Estrella Galicia 0,0.

Quarto tempo per Danny Kent (Red Bull KTM Ajo – 1:47.950), quinto per il malese Zulfahmi Khairuddin (AirAsia-Sic-Ajo – 1:48.083) e sesto per il nostro Romano Fenati, leader della classifica mondiale e che per la prima volta girava all’Estoril.

Settimo, ottavo e nono tempo per gli spagnoli Luis Salom (RW Racing GP – 1:48.238), Efren Vazquez (JHK T-Shirt Laglisse – 1:48.299) ed Hector Faubel (Bankia Aspar Team – 1:48.349). Chiude la Top Ten il francese Alexis Masbou (Caretta Technology – 1:48.476).

Buona la prova di Niccolò Antonelli, undicesimo con la Honda FTR del Team San Carlo Gresini. Gli altri italiani sono Alessandro Tonucci 21° (Team Italia FMI – 1:49.397), Manuel Tatasciore 25° (Caretta Technology – 1:50.117), “Gigio” Morciano 32° (Ioda Team Italia – 1:52.630) e Armando Pontone 34° (IodaRacing Project – 1:53.408)

Moto3 Qualifica Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - Risultati Qualifica

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati