Moto3 Estoril, Prove Libere 3: Vinales al comando

Lo spagnolo del Team Blusens Avintia davanti a Cortese, Fenati è ottavo

Moto3 Estoril, Prove Libere 3: Vinales al comandoMoto3 Estoril, Prove Libere 3: Vinales al comando

La terza sessione di prove libere della Moto3 ad Estoril (teatro della terza gara del motomondiale 2012) ha visto i piloti scendere in pista con una temperatura di circa 18° nell’aria e di 34° sull’asfalto. A differenza del turno mattutino di ieri tutti in pista con pneumatici slick per cercare la miglior messa a punto di queste nuovo Moto3, moto che stanno impressionando in quanto a prestazioni.

Alla fine della sessione il più veloce in pista è stato Maverick Vinales, in sella alla Honda FTR del Team Blusens Avintia. Lo spagnolo ha girato in 1:47.492 mettendosi alle spalle di 189 millesimi il tedesco della KTM Sandro Cortese e di 537 millesimi il pilota di casa Miguel Oliveira.

Quarto è invece il britannico della KTM Danny Kent, che ha fermato il cronometro sul tempo di 1:48.097. Lo seguono gli spagnoli Luis Salom (RW Racing GP – 1:48.099) e Alberto Moncayo (Bankia Aspar Team – 1:48.230).

Chiudono la Top Ten il malese Zulfahmi Khairuddin (AirAsia-Sic-Ajo – 1:48.519), il leader della classifica iridata Romano Fenati (Team Italia FMI – 1:48.524), il ceco Jakub Kornfeil (Redox-Ongetta-Centro Seta – 1:48.545) e il francese Alan Techer (Technomag-CIP-TSR – 1:48.775).

Gli altri italiani sono Alessandro Tonucci 12° (Team Italia FMI – 1:48.941), Niccolò Antonelli 20° (San Carlo Gresini Moto3 – 1:49.441), Manuel Tatasciore 25° (Caretta Technology – 1:50.686), Luigi Morciano 30° (Ioda Team Italia – 1:52.281) e Armando Pontone 32° (IodaRacing Project – 1:52.519)

Moto3 FP3 Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Austin - Red Bull Grand Prix of The Americas - Risultati FP3

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati