MotoGP Losail, Qualifiche: Ben Spies “Abbiamo diverse idee da provare nel warm up”

MotoGP Losail, Qualifiche: Ben Spies “Abbiamo diverse idee da provare nel warm up”MotoGP Losail, Qualifiche: Ben Spies “Abbiamo diverse idee da provare nel warm up”

Partirà dalla quarta casella dello schieramento iniziale Ben Spies, quindi dietro la Yamaha del team Tech3. Il texano ha cercato fino alla fine il giro migliore ed a 4 minuti dal termine delle qualifiche è anche caduto, bissando la scivolata delle libere di ieri. Alla fine l’americano ha chiuso a 8 decimi dal poleman Lorenzo, e resta in lui rammarico per la caduta mentre stava migliorando.

“Stavo facendo un ottimo giro – ha affermato Spies – prima di cadere. Mi rammarico per non avere avuto nei due giorni precendenti il giusto feeling con il davanti della mia M1. So che se risolviamo i nostri problemi posso giocarmela li davanti con i migliori. La mia moto ha tutte le possibilità per girare meglio di quanto fatto fino ad ora. Comunque per la gara di domani abbiamo diverse buone idee da provare nel warm up e vedere come andranno”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    takaya todoroky

    7 Aprile 2012 at 22:46

    BEN, BEN, BEN, MA QUANTE ME NE COMBINI?
    che sto warm-up t’illumini.

    mah!!!

  2. Avatar

    daniele

    7 Aprile 2012 at 22:51

    avrebbe un gran manico,ma non so….boh! COMUNQUE FORZA BEN!!

  3. Avatar

    takaya todoroky

    7 Aprile 2012 at 23:50

    @daniele

    nalizzando i vari piloti, notiamo che a un determinato tipo di prove corrispondono un determinato tipo di gare, mi spiego meglio:

    solitamente lorenzo è tanto forte in prova quanto in gara, stoner solitamente è devastante in prova e un pelino sotto in gara, solitamente pedrosa e rossi sono spesso sottotono in prova ma + forti in gara…spies invece è un’incognita…nn riesci mai a capire quanto possa realmente dare in gara, questo – 2me- perché nn riesce a impostare le prove come fanno i suoi colleghi (infatti a volte ti fà delle belle gare, altre volte delle gare opache); l’unica cosa certa di spies è che nei primi giri fatica molto, invece sul finale cresce parecchio, (ma ormai i primi, il + delle volte, sono belli che andati)

  4. Avatar

    gio.q.

    8 Aprile 2012 at 09:15

    l’anno scorso non capivo dove era il problema di spies….credevo fosse un broblema di moto adesso invece mi è chiaro è un problema di testa….proprio adesso che è nel team ufficiale e avrebbe tutte le possibilità per vincere sembra si sia dimenticato come si guida….spero che il team e chi gli sta affianco lo sappia aiutare….deve riacquistare la fiducia nelle proprie capacità…deve lavorare su se stesso….ben spero tanto di rivederti presto in forma e di rivedere quel pilota eccezionale che tanto ci ha fatto sognare in superbike

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Statistiche post Losail

worldsbk.com da i numeri dell'ultimo round della stagione, che ha deciso il Mondiale.
Condividi su WhatsAppArchiviato anche il 12esimo round del Campionato Mondiale Superbike, e con lui l’intera stagione 2014, è tempo di