Superbike: Notizie drammatiche su Lascorz, alle ore 12 si attende il comunicato della squadra

Lo spagnolo sembrerebbe destinato a rimanere tetraplegico a vita

Superbike: Notizie drammatiche su Lascorz, alle ore 12 si attende il comunicato della squadraSuperbike: Notizie drammatiche su Lascorz, alle ore 12 si attende il comunicato della squadra

Notizie drammatiche giungono dall’ospedale Maggiore di Bologna. Joan Lascorz, pilota Kawasaki Superbike, caduto rovinosamente ieri durante i test di Imola, sembrerebbe (e qui il condizionale è d’obbligo) destinato a rimanere tetraplegico a vita.

Questo nonostante l’intervento chirurgico al quale il pilota spagnolo è stato sottoposto e che è durato ben sei ore. Purtroppo (anche se si spera ancora nel miracolo) Lascorz resterà paralizzato dal collo in giù. Fatale la frattura della quinta e sesta vertebra cervicali rimediate dopo la caduta ad oltre 200 km/h. La prognosi non è ancora sciolta e si teme ancora per la vita dello sfortunato pilota. Alle ore 12 è atteso il comunicato ufficiale della squadra.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

12 commenti
  1. Avatar

    kikou46

    3 Aprile 2012 at 10:08

    Noooooooooo,ma che sfiga,corragio,siamo con te ………….. :–(

  2. Avatar

    Mauryxman

    3 Aprile 2012 at 10:36

    NOOOOOOOO non e’ possibile, ma dov’e’ DIO, maledizione, possibile che quando si tratta di poveri sportivi di miracoli non ne faccia, che tristezza…..

  3. Avatar

    michele

    3 Aprile 2012 at 10:39

    Da motociclista posso solo essetrti vicino con il cuore anche se purtroppo questo non potrà cambiare le cose,forza Joan siamo tutti con te!

  4. Avatar

    Marco

    3 Aprile 2012 at 10:45

    Forza Joan,

    ora devi vincere la gara più importante della tua vita!

    Un augurio di cuore

  5. Avatar

    Byuskas

    3 Aprile 2012 at 10:50

    Che notizia di m…da.
    Peggio di quanto temevano molti siti (paralisi alle gambe)

  6. Avatar

    Martino

    3 Aprile 2012 at 11:25

    bisogna capire che queste moto vanno troppo forte!!!!!
    non occorre avere delle superpotenze di motore per avere spettacolo!!
    troppi piloti si fanno male e perdono al vita, è il momento di rallentare le sbk e le motogp.

  7. Avatar

    Biggio

    3 Aprile 2012 at 11:27

    Lo capisco anche io x un incidente in auto a 18 anni ho rotto la vertebra c7 e sono rimasto in carrozzina, spero che con il passare delle ore riprenda almeno l’uso delle braccia… auguri

  8. Avatar

    Pasquale

    3 Aprile 2012 at 13:12

    Chiudete Imola, è una pista indegna per le corse, ne sono già successe troppe lì

  9. Avatar

    cuono

    3 Aprile 2012 at 17:41

    dovremmo allora chiudere tutte le piste del mondo perchè non si muore in un circuito più che in un altro capita purtroppo.vogliamo rallentare le moto e a quando a 60/70 orari(e ci si fà male anche a quella velocita se ti viene qualcuno addosso)è uno sport pericoloso lo sappiamo tutti si deve sperare che non capiti più comunque la cosa più importante e che guarisca nel miglior modo possibile

  10. Avatar

    PiciPoci

    3 Aprile 2012 at 21:31

    E’ una condizione di vita molto garve , ma è purtroppo ciò che accade quasi quotidianamente e non solo i ” pista ” ma sulle strade , nel lavoro . E’ TRISTE ma è così . I miei AUGURI sinceri sono che per una volta i medici si ” sbaglino ” .Forza JOAN

  11. Avatar

    Giovanni

    4 Aprile 2012 at 07:08

    Coraggio ke la speranza di riprendersi nn deve mai svanire!!!
    Chi unque va in moto ti è vicino!!!

  12. Avatar

    xyz

    4 Aprile 2012 at 12:39

    Imola non è una pista adatta alle corse di moto, non si garantisce la sicurezza ai piloti!
    Ne sono successe troppe ad Imola, e continuano a succedere!

    La Moto GP non corre più li da anni, non ci sono le vie di fuga adatte a quelle velocità!
    Ci sono scicane che rimandano in pista, in traiettoria la moto e il pilota dopo la caduta, e questo è molto pericolo quando si corre in gurppo!

    In SBK Guintoli ha rischiato grosso in Gara 1!

    In SuperStock è successo un brutto incidente, perfortuna è stata la moto a spezzarsi in 2, ma poteva essere benissimo il pilota a trovarsi in quella situazione!
    Guardate il video su Youtube!
    http://www.youtube.com/watch?v=DFV5enl-zzg&feature=g-pop&context=G2aca8ccYPAAAAAAAmAA

    Infine c’è stato l’incidente di Lascorz, troppe situazioni pericolose in un solo week-end!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati