Superbike: Test Phillip Island Day 1 – Checa al comando, bene Biaggi e Melandri

Superbike: Test Phillip Island Day 1 – Checa al comando, bene Biaggi e MelandriSuperbike: Test Phillip Island Day 1 – Checa al comando, bene Biaggi e Melandri

I primi test ufficiali della Superbike a Phillip Island (dove domenica si aprirà il campionato 2012) hanno visto primeggiare Carlos Checa, iridato 2011 della Ducati. Il pilota spagnolo (nella foto) cher era stato il più veloce anche nei test della scorsa settimana ha infatti fermato il cronometro sul tempo di 1’31.947, crono fatto segnare nella sessione mattutina.

Molto bene Max Biaggi (Aprilia RSV4 Factory) e Marco Melandri (BMW S1000 RR) che nel pomeriggio si sono avvicinati allo spagnolo fermando il cronometro rispettivamente sull’1’32.132 e 1’32.232. In particolare il pilota romano dell’Aprilia ha inanellato una serie di giri veloci che gli dovrebbero permettere di essere protagonista in una pista sempre ostica all’Aprila.

Melandri dal canto suo ha portato molto avanti la BMW, che forse sarà orfana di Leon Haslam, caduto e che si è fratturato il malleolo tibiale della gamba destra. Il pilota inglese è stato operato all’ospedale di Dandenong (dove gli è stata applicata una vite) e spera in un recupero record.

Bene anche Jonathan Rea, in sella alla Honda CBR1000RR. Il pilota di Ballymena precede il sopracitato Haslam, la Kawasaki dell’ottimo Tom Sykes, il francese Guintoli e Niccolò Canepa, in sella alla Ducati 1098R. Chiudono la Top Ten Smrz e Lascorz che precede la Suzuki di Leon Camier.

Gli altri piloti italiani sono Michel Fabrizio 12esimo, Davide Giugliano 14esimo, Lorenzo Zanetti 16esimo, Ayrton Badovini 19esimo e Raffaele De Rosa 21esimo.

Test ufficiali Superbike Phillip Island Day 1 – I tempi

1 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1’31.947
2 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1’32.132
3 33 Melandri M. (ITA) BMW S1000 RR 1’32.232
4 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1’32.379
5 91 Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1’32.397
6 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1’32.465
7 50 Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1’32.768
8 59 Canepa N. (ITA) Ducati 1098R 1’32.836
9 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1’32.848
10 17 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1’33.005
11 2 Camier L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1’33.104
12 84 Fabrizio M. (ITA) BMW S1000 RR 1’33.141
13 121 Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1’33.246
14 34 Giugliano D. (ITA) Ducati 1098R 1’33.366
15 4 Aoyama H. (JPN) Honda CBR1000RR 1’33.479
16 87 Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1’33.566
17 67 Staring B. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1’33.704
18 44 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1’33.812
19 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1’34.234
20 19 Davies C. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1’34.303
21 35 De Rosa R. (ITA) Honda CBR1000RR 1’34.400
22 25 Brookes J. (AUS) Suzuki GSX-R1000 1’34.667
23 18 Aitchison M. (AUS) BMW S1000 RR 1’35.223

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    n75

    20 febbraio 2012 at 10:43

    Ancora un altro pilota che s’infortuna prima dell’inizio del campionato… inizio a perdere il conto… spero che si rimettano presto tutti quanti.

  2. Avatar

    Cobra

    20 febbraio 2012 at 11:58

    La SBK mi piace moltissimo,ma è troppo evidente che i piloti che vengono dal giro del Motomondiale sono di un altro livello,infatti i tre più forti e veloci sono Checa,Biaggi e Melandri che sono tutti provenienti dal Motomondiale ,la cosa che mi preoccupa è che i giovani come il compagno di Checa(stessa moto),prende un eternità dal compagno di Team che ha 40 anni,una milza esportata e un occhio ballerino..,sono preoccupato,non si può sempre sperare nei piloti anziani.

  3. Avatar

    kappa

    20 febbraio 2012 at 13:49

    concordo con cobra,difatti sono due anni consecutivi che vincono due piloti provenienti dalla motogp

    il livello è un pò bassino,checa in motogp ha fatto poco o niente in sbk praticamente l’anno scorso ha dominato

  4. Avatar

    y3ll0w

    20 febbraio 2012 at 16:02

    \o/
    ma lol
    Nei test scorsi Melandri si lamentava di problemi di chattering e reputava la sua moto troppo lontana dalle prime…

  5. Avatar

    Cobra

    20 febbraio 2012 at 16:03

    Io non oso immaginare cosa potrebbe combinare ad esempio Rossi in SBK,ma anche gli altri Top rider della Motogp,Stoner probabilmente andrebbe anche lui molto forte,ma ho dei dubbi..per una serie di cose,come il fatto che ha gia dichiarato che le derivate di serie non gli piacciono e poi un altro dubbio sul uso delle Pirelli.
    L’ideale sarebbe un mondiale con le derivate di serie dove ci sarebbero :Checa,Biaggi,Melandri,Rossi,Pedrosa,Lorenzo,Stoner,Dovizioso e Spies ,sarebbe uno spettacolo con 6 case,moto che praticamente si equivalgono,perchè sono del parere che una Kawasaki nelle mani giuste volerebbe cosi come una Honda..sarebbe bellissimo,ma mi sa che resta un sogno.
    Altro che Giugliano…o poi per carità spero che faccia bene,ma farsi mettere dietro da uno che potrebbe venirti Papà è un pò troppo,i campioni si vedono subito…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati