Morte Simoncelli: Davide Brivio “Potete immaginare come sta Rossi”

Morte Simoncelli: Davide Brivio “Potete immaginare come sta Rossi”Morte Simoncelli: Davide Brivio “Potete immaginare come sta Rossi”

Davide Brivio (che segue dal 2004 Valentino Rossi) attraverso Twitter ha rilasciato le seguente dichiarazioni in merito ad una presunta lettera che sarebbe stata scritta da Valentino Rossi, incolpevole protagonista insieme a Colin Edwards dell’incidente costato la vita a Marco Simoncelli nel corso del GP di Malesia.

“Sembra che circoli in rete una lettera scritta da Valentino per Sic… è tutto falso! Vale non ha scritto e detto assolutamente nulla finora.” che poi aggiunge

“Tanti chiedete come sta Vale… Glielo faremo scrivere da lui se ne avrà voglia più tardi… Ve lo potete immaginare comunque…”

Ha poi postato su Twitter anche “Uccio” amico di sempre di Valentino Rossi e presente a tutte le gare “Non ho parole per esprimere il mio stato d’animo in questo momento.Purtroppo il nostro sport a volte e’bastardo,un saluto al Sic.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

10 commenti
  1. Avatar

    Silvano

    23 ottobre 2011 at 18:36

    Sic. sei un grande
    troppo parole sono inutili ma siete sempre nei nostri pensieri

  2. Avatar

    Andrei

    23 ottobre 2011 at 19:39

    Io sinceramente penso che Vale davvero sia l’uomo più sfortunato della Terra in questo momento,non può di certo incolparsi niente.Sarà la cosa più difficile trovare il giusto feeling per tornare in carena a spingere dopo questa tragedia…E’ qualcosa di surreale che ci sembra troppo strano per essere accaduto…Marco Simoncelli morto nel 2011,chi se lo sognava?Nessuno e credo che ora tutti i suoi veri fan non ci credano ancora,come me,mi rifiuto di credere cosa è successo.
    La vita va avanti,ma da qua in poi è difficile lasciarci questo alle spalle.

  3. Avatar

    alessandro

    23 ottobre 2011 at 22:15

    riposa in pace sic. mi piange il cuore non mi sembra vero ancora……

  4. Avatar

    mauro

    23 ottobre 2011 at 22:15

    non oso pensare come stia vale …..oso dire che per me si ritira dopo questa cosa che non trova parole……sic non hai finito di scrivere la tua storia ….per sempre nei nostri cuori…..

  5. Avatar

    diego

    23 ottobre 2011 at 23:17

    Vale, non hai responsabilità nell’incidente ma quello che mi ha fatto veramente male e che potevi almeno girare lo sguardo per capire le conseguenze dell’impatto:hai accelerato e sei andato via come se non fosse accaduto nulla.Capisco la velocità e tutto il resto ma il tuo box, i tuoi amici avrebbero dovuto fermarti subito….non la bandiera rossa! Sic riempivi il cuore dei tuoi tifosi con la gioia di vivere che avevi nel tuo sguardo e nei modi di fare…

  6. Avatar

    LucaR

    24 ottobre 2011 at 00:07

    Vale, sicuramente già dopo l’impatto sospettavi la tragedia che poi si è consumata e sicuramente avresti voluto fermarti per sincerarti di come stesse il tuo grande amico. Ovviamente saresti stato solo d’intralcio e sei tornato ai box sperando che fosse solo un brutto sogno…

    Condoglianze alla famiglia, alla fidanzata ed anche a te.

  7. Avatar

    DucatI 4ever

    24 ottobre 2011 at 00:08

    DIEGO ti spiego una cosa : valentino era gia sotto shock in quei momenti a tutto quello che pensi è nulla, nn sai dove sei e cosa fai e nn riesci a comprendere tutto ciò entri in uno stato confusionale la mente ti turba e nn ragiona e staccare il casco dalla testa credimi ma c’èra poco da sperare e valentino probabilmente sapeva gia o per lo meno se lo sentiva che per sic nn ce nulla da fare … finora avete sputato valentino e la sua guida ..orache c’è un morto e tanta sfortuna intorno nn vi basta sempre a punzecchiare valenti .. insomma cercate di crescere e fate lavorare quel cervello che a quanto pare sa solo puntare contro il dito …

  8. Avatar

    gianni

    24 ottobre 2011 at 10:55

    questa foto è la più devastante che ho visto, fa rabbrividire…spero tanto che nn la vedano i familiari di Simoncelli…mi fa lacrimare ancora
    Povero Valentino che brutti momenti per lui, quanto dolore

  9. Avatar

    Vincenzo

    24 ottobre 2011 at 11:20

    In momenti come questi duole dirlo ma di sciacalli ne girano parecchi, come può un pilota ( Valentino ) in momenti come questi scrivere qualcosa che ancora non si è riavuto dallo shock, Sport affascinante ma crudele e Marco è stato uno dei protagonisti, come tanti campioni a due e quattro ruote è andato via prima che potesse esprimere il potenziale che aveva, cordoglio alla famiglia che perde un figlio.

  10. Avatar

    MC-Nicky69

    24 ottobre 2011 at 13:32

    La perdita di un amico è un dolore indescrivibile e qualcosa che ti segna profondamente!
    Sicuramente Vale si porterà questo trauma per molto tempo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati