MotoGP Phillip Island: La parola alla Bridgestone

MotoGP Phillip Island:  La parola alla BridgestoneMotoGP Phillip Island:  La parola alla Bridgestone

Casey Stoner (Honda Repsol) ha conquistato il Campionato del Mondo di MotoGP nel Gran Premio d’Australia, ottenendo una vittoria straordinaria sul tracciato di Phillip Island nel giorno del suo 26esimocompleanno. Con la vittoria ottenuta sul tracciato australiano, Stoner porta a cinque i successi consecutivi ottenuti nel Gran Premio di casa, nove complessivi in questa stagione. Il Campionato del Mondo Piloti è il primo ottenuto dal team Honda nella classe 800cc, mentre per il campione australiano si tratta del secondo titolo conquistato in MotoGP dopo quello del 2007, il primo con pneumatici Bridgestone. Stoner ha preceduto sul podio Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Andrea Dovizioso (Honda Repsol). Stoner è andato in fuga solitaria fin dal primo giro, mantenendo il comando della corsa fino alla bandiera a scacchi, nonostante uno scroscio di pioggia abbattutosi nel finale sulla pista che ha causato le cadute di diversi piloti: Abraham (Cardion AB Motoracing), Bautista (Rizla Suzuki), Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3) e Aoyama (San Carlo Honda Gresini). Di questi, Abraham è stato il solo pilota a riuscire a ripartire. Jorge Lorenzo (Team Yamaha), rivale di Stoner nella lotta al titolo mondiale, è stato costretto a saltare il Gran Premio a causa di una caduta nel warm-up della mattina, che gli ha causato un infortunio alla mano sinistra.

Hiroshi Yamada – Responsabile Bridgestone Motorsport:“Congratulazioni a Casey e al team Honda Repsol per la meritata conquista del Campionato del Mondo 2011 nel Gran Premio di casa. Casey è stato il primo pilota ad ottenere un titolo mondiale con i pneumatici Bridgestone nel 2007, quindi siamo particolarmente contenti di vederlo nuovamente trionfare di fronte ai suoi tifosi. Tutti noi di Bridgestone Motorsport ci complimentiamo con lui e con il team per l’impegno costantedimostrato fin dall’inizio della stagione”.

Hirohide Hamashima – Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport:“Dopo un weekend caratterizzato da condizioni atmosferiche stabili, in gara il tempo è stato mutevole e alcune gocce di pioggia sono cadute in alcuni settori della pista, condizionando l’andamento della gara di alcuni piloti. Altri tratti della pista sono rimasti completamente all’asciutto e per questo motivo è stato molto difficile per i piloti valutare il livello di grip, tanto che nel finale ci sono state numerose cadute. La temperaturain gara è stata inferiore rispetto alle altre sessioni di prove disputate nel corso del weekend e anche il vento è stato più forte, condizionando la performance dei pneumatici. In gara sei piloti hanno utilizzato la tipologia di pneumatico introdotta quest’anno sul tracciato australiano con mescola più morbida al posteriore. Sono soddisfatto del rendimento di questo pneumatico, che ha garantito un miglioramento nelle performance di riscaldamento soprattutto nelle sessioni disputate con temperature più fredde”

Casey Stoner – Honda Repsol – Vincitore della gara e Campione del Mondo 2011:“Credo che oggi non avrei potuto chiedere niente di più! Vincere in questo modo è realmente qualcosa di speciale e non ci sono parole per descrivere questo momento. E’ stata una stagione pressoché perfetta per noi e voglio ringraziare tutto il team e le persone che mi hanno seguito. Questo weekend è stato grandioso per noi, ma in gara ci sono stati momenti difficili. Volevo vincere e ce l’ho fatta. Non capita a molti di conquistare il secondo titolo, la quinta vittoria consecutiva nel Gran Premio di casa e festeggiare il compleanno nello stesso giorno. E’ una sensazione incredibile!”.

Mescole di pneumatici disponibili:
Anteriore: soft, media
Posteriore (asimmetriche): media, dura

Primi dieci classificati e tipologia di pneumatici utilizzata per l’anteriore e per il posteriore:
1 Casey Stoner Repsol Honda Team 42m02.425s Soft Dura Bridgestone
2 Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini 42m04.635s +2.210s Soft Dura Bridgestone
3 Andrea Dovizioso Repsol Honda Team 42m04.879s +2.454s Soft Dura Bridgestone
4 Dani Pedrosa Repsol Honda Team 42m15.585s +13.160s Soft Media Bridgestone
5 Colin Edwards Monster Yamaha Tech3 42m33.311s +30.886s Soft Media Bridgestone
6 Randy de Puniet Pramac Racing Team 42m51.225s +48.800s Soft Dura Bridgestone
7 Nicky Hayden Ducati Team 43m18.739s +76.314s Soft Dura Bridgestone
8 Toni Elias LCR Honda MotoGP 42m05.177s +1 giro Soft Media Bridgestone
9 Loris Capirossi Pramac Racing Team 42m09.187s +1 giro Soft Media Bridgestone
10 Karel Abraham Cardion AB Motoracing 42m45.142s +2 giri Soft Dura Bridgestone

Condizioni meteo:
asciutto, pioggia intermittente.
Temperatura: aria 16-15°C; pista 32-27°C

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati