MotoGP: Dovizioso verso Yamaha Tech3, Hopkins vicino a LCR, Bautista indeciso

MotoGP: Dovizioso verso Yamaha Tech3, Hopkins vicino a LCR, Bautista indecisoMotoGP: Dovizioso verso Yamaha Tech3, Hopkins vicino a LCR, Bautista indeciso

Il motomercato entra nel vivo e già dalla prossima settimana potrebbero delinearsi al meglio le restanti pedine vacanti. A farla da padrone è Andrea Dovizioso che sembra aver rifiutato il Team LCR con una Honda RC213V ufficiale pronta ad accoglierlo. All’attuale pilota del Repsol Honda Team non è andato giù il trattamento riservato al connazionale Marco Simoncelli, che nonostante sia molto indietro in campionato, è confermatissimo con la Honda Factory del Team Gresini.

Dovizioso passerà quasi sicuramente al Team Tech3 (accanto a Cal Crutchlow) con una Yamaha 1000 che almeno all’inizio della stagione sarà identica a quelle ufficiali di Jorge Lorenzo e Ben Spies. Il suo contratto avrà la durata di un solo anno visto che nel 2012 scadranno i contratti dei big e quindi potrebbe esserci un rimescolamento generale.

Il Team LCR sembra quindi intenzionato a “virare” su John Hopkins, attuale leader del British Superbike (è in sella alla Suzuki del Team Samsung Crescent) e vecchia conoscenza del motomondiale (quest’anno ha già avuto due wild card con la Suzuki e a Sepang avrà la terza possibilità di ben figurare); altra opzione ma meno percorribile è quella di un ritorno di fiamma per Randy De Puniet.

C’è poi da sciogliere il nodo Suzuki che non ha ancora comunicato il suo futuro. A Motegi Alvaro Bautista ha avuto rassicurazioni sulla 1000 ma visto il poco tempo a disposizione e voci che parlano addirittura di un ritiro, non è fantascientifico un suo passaggio al Team Aspar, con Jorge Martinez che lo sempre stimato e con la quale ha già corso nella 250cc.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    Raimondo Floris

    9 ottobre 2011 at 00:33

    peccato per Bautista, è un pilotone velocissimo che potrebbe stare regolarmente con i migliori, se non fosse per la moto che guida, e se non fosse che per il futuro Aspar non riconfermerà le ducati e correrà probabilmente con qualche crt…. assurdo….

  2. Avatar

    andrea z.

    9 ottobre 2011 at 10:20

    alessio ma ke dici ? le cose ke scrivi nobn hanno senso …. anzi solo 1 essere antirossi ….6 patetico …

  3. Avatar

    Marco

    10 ottobre 2011 at 11:22

    Calma ragazzi, questo è l’articolo per il Dovi.

    Io volevo solo fare notare una cosa:
    la fedeltà a una casa costruttrice non vale veramente un cavolo.
    Se vai forte o sei appoggiato da un buon sponsor bene, altrimenti ti fanno fare le valige.
    Non c’è dichiarazione d’amore che tenga.
    Un pilota deve investire solo su se stesso.

    Esempi.
    – Capirex pensava di finire la carriera nel Team Ducati ufficiale, poi è arrivato Stoner che andava di più e ……tanti saluti.
    – Capirex poi ha dichiarato amore eterno alla Suzuki, ma poi ……… tanti saluti.
    – Stoner pure pensava di finire la carriera in Ducati, quindi la Ducati ha ricambiato offrendo più del doppio a Lorenzo e …….. tanti saluti.
    – Valentino ha sempre detto di volere finire la carriera in Yamaha e la Yamaha ha ricambiato facendo capire che era più desiderato Lorenzo e ……….. tanti saluti.
    Se Marquez andrà alla Honda in MotoGp, istantaneamente per l’altro portabandiera spagnolo partirà il conto alla rovescia.

    In bocca al lupo Dovi

    p.s.: nel 2012 non dire che in Yamaha si stà bene ma dai tanto gas da aprirla in due!!!!

  4. Avatar

    Vecchio_Saggio

    10 ottobre 2011 at 12:41

    Questo è un gran bel regalo per Lorenzo!
    Come pilota, per me, lui è in assoluto il migliore IN PISTA alla pari di Valentino Rossi, e a pista libera includo anche Stoner.
    Ma come sviluppatore di moto Lorenzo non è granchè, si sa. Perciò partiranno tutti con Yamaha uguali (sia privati che ufficiali) poi man mano ch eil Dovi – che invece è molto bravo nellop sviluppo – darà indicazioni, le passeranno a Lorenzo.
    Buon per lui e peccato per il Dovi…..

  5. Avatar

    MC-Nicky69

    11 ottobre 2011 at 14:41

    Il contratto dura solamente una stagione ma è una svolta radicale nella carriera di Dovizioso!
    Fin dalla 125 Dovi ha corso sempre per la Honda e se ha preso la decisione di rifiutare ogni offerta da parte della Honda vuol dire che è rimasto parecchio seccato dal trattamento ricevuto!
    In effetti ha ragione Simoncelli è caduto tante volte è stato incostante eppure hanno confermato prima lui per il trattamento ufficiale!
    Hopkins alla Honda la vedo dura non credo che la Suzuki lo abbia fatto correre senza avere un precontratto!
    De puniet che ritorna da cecchinello è possibile è stato uno stupido ad andare in Ducati quando prima dell’infortunio andava per la prima volta forte in Moto GP!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati