MotoGP Aragon, Warm Up: Stoner si conferma al comando

MotoGP Aragon, Warm Up: Stoner si conferma al comandoMotoGP Aragon, Warm Up: Stoner si conferma al comando

I piloti della MotoGP hanno affrontato il warm up di Aragon (quattordicesima tappa del motomondiale 2011) con 21° sull’asfalto, contro i 43/44 delle qualifiche. Con il cielo nuvoloso e la temperatura molto più bassa il più veloce in pista è stato ancora una volta Casey Stoner (nella foto con la livrea che utilizzerà oggi in gara). Il leader del mondiale ha infatti fermato il cronometro 1’49″651 mettendosi alle spalle il team-mate Dani Pedrosa di 347 millesimi e Ben Spies di quasi un secondo. In pratica i primi tre occupano le stesse posizioni delle qualifiche con due Honda che vanno fortissimo e una Yamaha ad inseguire.

Quarto è Marco Simoncelli con la Honda. Il pilota del team Gresini precede l’iridato 2010 Jorge Lorenzo, ancora in difficoltà e lontano dalla vetta, Randy De Puniet con la prima Ducati, le Yamaha del Team Tech3 di Colin Edwards e Cal Crutchlow, la Ducati ufficiale di Nicky Hayden e la Suzuki di Alvaro Bautista che chiude la Top Ten a 1″686 da Stoner.

Undicesimo è Valentino Rossi, che come già scritto ieri partirà dalla pit-lane per aver utilizzato il settimo motore della stagione contro i sei consentiti. Il pesarese che accusa un distacco di 1″781 utilizzerà quindi questa gara come test per la nuova moto, per una stagione incredibilmente da dimenticare.

Dietro a lui il compagno di marca Karel Abraham, la Honda satellite del Team Gresini di Hiroshi Aoyama, la Ducati del Team Aspar di Hector Barberà, un irriconoscibile Andrea Dovizioso, in grandissima difficoltà in questo warm up, Toni Elias e buon ultimo Loris Capirossi che chiude a 2″766.

MotoGp Warm Up Buriram - GP Thailandia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:30.921
2 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:31.149 0.228
3 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:31.181 0.260
4 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:31.329 0.408
5 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:31.421 0.500
6 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:31.463 0.542
7 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:31.485 0.564
8 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:31.579 0.658
9 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:31.583 0.662
10 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:31.678 0.757
11 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:31.694 0.773
12 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:31.798 0.877
13 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:31.825 0.904
14 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:31.832 0.911
15 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:31.948 1.027
16 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:32.110 1.189
17 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:32.136 1.215
18 82 Mika Kallio Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:32.159 1.238
19 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:32.204 1.283
20 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:32.465 1.544
21 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:32.975 2.054
22 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:33.008 2.087

Buriram - GP Thailandia - Risultati Warm Up

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    Allonzo

    18 settembre 2011 at 10:21

    …ma cos’é quel ce.sso di livrea???

  2. Avatar

    Alessandro

    18 settembre 2011 at 10:48

    La stagione non è ancora finita, quindi vale ha il dovere di fare qualcosa, di provarci, di rischiare di più! La sua vita vale come quella degli altri. L’anno prossimo…. si vedrà!
    Prima della chiusura della stagione Valentino ha il dovere di fare qualcosa per farci capire che c’e’!

  3. Avatar

    MAAXXX

    18 settembre 2011 at 14:01

    ma voi pensate che Valentino stia andando a spasso? il fatto che comunque sia sempre più o meno li con una moto laboratorio non mi sembra poi così male.. e poi voglio dire, se al momento non ne ha non ne ha..
    non è che solo perchè ha vinto 9 titoli mondiali debba vincere sempre e comunque anche se si ritrova in sella ad una bici..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati