MotoGP: Valentino Rossi “Aragon sembra adatta alla Desmosedici”

MotoGP: Valentino Rossi “Aragon sembra adatta alla Desmosedici”MotoGP: Valentino Rossi “Aragon sembra adatta alla Desmosedici”

Valentino Rossi guarda ad Aragon (quattordicesima tappa del motomondiale 2011) con fiducia. Lo scorso anno infatti la Ducati portò due moto sul podio (Stoner primo e Hayden terzo) dimostrando che il tracciato spagnolo si adatta molto bene alle Desmosedici. Rossi cercherà di partire con il piede giusto per poter finalmente disputare un week-end da protagonista. A lui la parola.

“L’anno scorso quella di Aragon è stata la gara migliore della stagione per la Ducati quindi ci avviciniamo a questo appuntamento con un po’ di aspettativa in più. Inoltre a Misano, dopo prove difficili, alla fine abbiamo individuato una buona messa a punto e, in gara, mi sono trovato abbastanza bene con la moto e sono riuscito a guidarla meglio, soprattutto nei primi giri. Quindi adesso cercheremo di sommare le due cose, la pista che sembra adatta alla Desmosedici e un buon lavoro di messa a punto per ritrovare le stesse sensazioni anche domenica prossima.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

8 commenti
  1. Avatar

    cla

    14 Settembre 2011 at 18:21

    Forza Valeeeeee!!!!!!!

  2. Avatar

    bcs

    14 Settembre 2011 at 19:16

    Speriamo… Sarebbe bello sapere se hanno intenzione di montare sulla 800 il telaio (nessuno però sa di preciso com’è… anche se sono state “acchiappate” delle foto) in alluminio…
    Sarebbe interessante…
    Altra cosa: oggi ho visto studio sport, nel quale si diceva che difficilmente si vedrà in pista tra qualche giorno sulla 800, in quanto è in costruzione….
    Forza Vale!

  3. Avatar

    Vecchio_Saggio

    15 Settembre 2011 at 08:57

    Da una parte verrebbe da pensare che vista la grande intelligenza dell’uomo Rossi, non si sarebbe espresso così se non fosse più che certo di avere qualche piccolo asso nella manica, quale che sia.
    Dall’altra parte però è più verosimile che, conoscendo il pilota Rossi, sia tale e tanta la voglia di riscatto da parte sua che più di esprimere una certezza stia esprimendo un desiderio.
    Personalmente penso che nel giro di 15 giorni una mountanin-bike non si trasforma in bolide da motoGp, neanche se arriva la fata Turchina con in mano uno stecco di legno con in cima una stella.
    Se tutto va veramente, ma veramente bene, il secondo-e-mezzo/due a giro delle altre piste può diventare 6/7decimi: ma sarebbe già una magia….
    E comunque sia è molto triste sentir dire che i risultati arriveranno “su questa pista” perchè “questa pista” piace tanto a “questa moto”!
    Peccato che il campionato si corra su 18 piste diverse…

  4. Avatar

    lucab

    15 Settembre 2011 at 10:35

    Probabilmente a questa moto piace questa pista, ma è altrettanto vero che al suo pilota non piace questa moto…

    Speriamo di non doverci sorbire l’ennesimo boccone amaro della stagione!

  5. Avatar

    Vecchio_Saggio

    15 Settembre 2011 at 12:19

    @lucab
    guardati negli occhi e risponditi: se tu fossi un pilota in gamba, ma davvero in gamba, che deve correre e porvare a vincere qualcosa, senza dire Rossi, Pippo, Pluto o Paperino, ti piacerebbe “questa moto” ?
    Quanto al boccone amaro, rassegnati, sarà più o meno amaro ma dovrai ingoiarlo anche ‘sto giro.
    Questa moto N-O-N V-A!

  6. Avatar

    Stilix

    15 Settembre 2011 at 14:35

    A questo punto non so se Rossi si sia rammollito oppure le altre case hanno fatto passi da gigante.
    Fatto si è che a parte qualche gp Rossi a livello cronometrico ha preso paga dalla gp11 di Stoner dell’anno scorso. A sua discolpa il non avere potuto provare bene nel precampionato e il fatto di avere una moto laboratorio.

  7. Avatar

    MAAXXX

    15 Settembre 2011 at 22:15

    aggiungici il fatto che nessuno va con quella moto ed otterrai il quadro completo, perchè solo Stoner riusciva a guidarla in modo decente, ma di Stoner ce n’è solo uno, non puoi fare una moto per un solo pilota.

    oddio, se vogliamo dirla tutta la moto l’hanno fatta così e basta, l’unica Fortuna (ma in realtà è stata la più grossa sfiga che potesse capitargli) è che si sono ritrovati un secondo pilota, (oltretutto fù un ripiego perchè se non ricordo male volevano prendere Melandri) che sì adattò talmente bene e in fretta a quella moto che riuscì a vincere il mondiale..

    i giapponesi non riuscirono ad arginare in tempo lo strapotere tecnico di quel motore che girava 20km/h più forte di quello della Yamaha ma il problema è che già dall’anno seguente il margine si assottigliò parecchio.. il resto è storia nota..

  8. Avatar

    MC-Nicky69

    15 Settembre 2011 at 23:23

    Rossi ha detto che monteranno il nuovo telaio in alluminio sulla 800 useranno gli ultimi gran premi come test per il prossimo anno e viste le difficoltà di quest’ultima stagione direi che è una cosa saggia e giusta!
    Per quanto riguarda la gara di Aragon alla vigilia molti si aspetteranno un grande risultato pensando allo scorso anno con due ducati sul podio ma se si fa un analisi realista è veramente dura eguagliare la gara dell’anno scorso se non impossibile!
    Il livello di competività della Ducati si è notevolmente abbassato in confronto agli altri, magari saranno più vicini ma la vedo impossibile per la vittoria e durissima per il podio!
    Spero in una buona gara di entrambi i piloti!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati