MotoGP: Report Bridgestone Misano

MotoGP: Report Bridgestone MisanoMotoGP: Report Bridgestone Misano

Jorge Lorenzo (Team Yamaha) ha dominato i 28 giri del Gran Premio di San Marino, tredicesimo appuntamento del Motomondiale, resistendo nelle fasi iniziali alla pressione di Casey Stoner (Honda Repsol), partito in pole position. Il pilota spagnolo ha stabilito anche il nuovo record sul giro del tracciato di Misano Adriatico. Dani Pedrosa (Honda Repsol) ha superato Stoner al 23° passaggio, tagliando il traguardo in seconda posizione, davanti al pilota australiano. Con la vittoria di Lorenzo rimane aperta la lotta per il titolo mondiale a cinque gare dal termine della stagione: sono 35 i punti che separano il pilota australiano dal rivale spagnolo. La temperatura è stata molto più fredda rispetto alle precedenti giornate di prove e il cielo è rimasto nuvoloso per tutta la durata di gara. Tutti i piloti hanno optato per il pneumatico Bridgestone con mescola più dura all’anteriore, mentre per il posteriore hanno utilizzato quello con tipologia di mescola più morbida. Qualche goccia di pioggia è caduta sulla griglia di partenza e al primo giro i commissari di gara hanno esposto la bandiera bianca ad indicare la possibilità per i piloti di entrare ai box e utilizzare moto con assetto da bagnato. Particolarmente intensa è stata la lotta per la quarta posizione nelle fasi finali tra Andrea Dovizioso (Honda Repsol), Ben Spies (Team Yamaha) and Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini). Quest’ultimo ha tagliato il traguardo per primo, precedendo Dovizioso e Spies.

Taka Horio – General Manager, Bridgestone Motorsport:“Congratulazioni a Jorge e al team Yamaha per la performance sul circuito di Misano Adriatico. Con questo risultato la lotta per il titolo si preannuncia particolarmente serrata nelle rimanenti gare della stagione. Questo weekend è stato significativo per il team Yamaha anche per la presenza di Wayne Rainey, ritornato per la prima volta sul circuito in cui diciotto anni fa ebbe il terribile incidente che mise fine alla sua carriera. C’è sempre una bella atmosfera a Misano, con la presenza di numerosissimi appassionati sulle tribune, e siamo orgogliosi di essere parte di questo spettacolo”

Hirohide Hamashima – Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport:“All’inizio tutti i piloti scrutavano il cielo per capire quale strategia adottare e nei primi giri è stato difficile valutare il livello di aderenza a causa delle poche gocce di pioggia cadute nell’asfalto. Tutti i piloti hanno optato per il pneumatico con mescola dura all’anteriore, mentre per il posteriore hanno utilizzato il pneumatico con mescola più morbida e sono soddisfatto della performance e della consistenza di entrambe le tipologie di pneumatici. Jorge ha stabilito il nuovo giro record al 12° giro e il suo tempo totale di gara è stato più veloce di 11 secondi rispetto al precedente record”.

Jorge Lorenzo – Team Yamaha – Vincitore:“Oggi è stata una giornata incredibile. Sono soddisfatto della gara, e la cosa fondamentale è l’aver ridotto il distacco da Casey. Voglio dedicare la vittoria a Wayne e alla mia squadra, sempre pronta ad ascoltarmi e a lavorare con il massimo impegno. Ora ci sono due settimane prima dell’appuntamento di Aragon, dove spero di far bene davanti al mio pubblico. Domani salirò di nuovo in sella alla 1000: sono contento di avere l’opportunità di accrescere la confidenza con la mia prossima moto. Quella di oggi è sicuramente una delle più belle giornate della mia carriera!”.

Primi dieci classificati e tipologia di pneumatici utilizzata per l’anteriore e per il posteriore:

1 Jorge Lorenzo Yamaha Factory Racing 44m11.877s Dura Media Bridgestone
2 Dani Pedrosa Repsol Honda Team 44m19.176s +7.299s Dura Media Bridgestone
3 Casey Stoner Repsol Honda Team 44m23.844s +11.967s Dura Media Bridgestone
4 Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini 44m29.230s +17.353s Dura Media Bridgestone
5 Andrea Dovizioso Repsol Honda Team 44m29.267s +17.390s Dura Media Bridgestone
6 Ben Spies Yamaha Factory Racing 44m29.969s +18.092s Dura Media Bridgestone
7 Valentino Rossi Ducati Team 44m35.580s +23.703s Dura Media Bridgestone
8 Alvaro Bautista Rizla Suzuki MotoGP 44m42.555s +30.678s Dura Media Bridgestone
9 Hector Barbera Mapfre Aspar Team 44m49.379s +37.502s Dura Media Bridgestone
10 Cal Crutchlow Monster Yamaha Tech3 44m49.597s +37.720s Dura Media Bridgestone

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati