Moto2: Alex De Angelis “Le Mans è un circuito complicato”

Moto2: Alex De Angelis “Le Mans è un circuito complicato”Moto2: Alex De Angelis “Le Mans è un circuito complicato”

Il Team JiR si prepara per la trasferta in terra francese dove domenica andrà in scena il quarto gran premio della stagione sul famoso circuito di Le Mans. La pista, con le recenti modifiche, ha perso buona parte del fascino che ha sempre esercitato sull’immaginario collettivo dei motociclisti, diventando un percorso impegnativo per freni e sospensioni dati i continui “stop and go” richiesti dalle caratteristiche del tracciato. I tecnici della squadra di Gianluca Montiron si dedicheranno a finalizzare il set up della MotoBI in modo di assecondare queste continue accelerazioni negative/positive e dare ad Alex De Angelis un veicolo quanto più performante. Dal canto suo il pilota ha lavorato queste due settimane per recuperare lo stato di forma dopo i tre capitomboli del Portogallo, che non gli hanno impedito di fare una bella rimonta in gara.

Gianluca Montirom
“Per fortuna il campionato è ancora lungo, vedendo ora la classifica abbiamo un ulteriore buon motivo per darci da fare. Da una parte il team per trovare sin da subito il set up ottimale, dall’altra parte il pilota per essere più consistente anche in condizioni avverse. Per essere al top bisogna essere costanti e stare davanti, con il gruppo dei migliori. Quest’anno, al contrario della passata stagione, per svariati motivi nelle tre gare sin qui disputate non siamo stati all’altezza, auspico Le Mans possa rappresentare una svolta positiva per la nostra stagione.”

Alex De Angelis
“Dopo l’Estoril ho sfruttato i primi tre o quattro giorni per smaltire le botte prese con le cadute e recuperare forma fisica. Ho comunque lavorato bene con a preparazione atletica e sono tornato al 100%. Sono già concentrato sulla gara di Le Mans perché è un circuito che tutti i piloti hanno sempre trovato complicato, me compreso. Ci sono molte decelerazioni e accelerazioni e dovremo trovare un buon set up per avere più trazione possibile. Spero che il meteo sia più favorevole che in Portogallo perché lì la pioggia ci ha ostacolato molto, mentre abbiamo bisogno di girare il più possibile per preparare al meglio le qualifiche e la gara.”

JiR

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati