MotoGP – Secondo Jeremy Burgess sarà fondamentale per la Yamaha lo sviluppo del motore

MotoGP – Secondo Jeremy Burgess sarà fondamentale per la Yamaha lo sviluppo del motoreMotoGP – Secondo Jeremy Burgess sarà fondamentale per la Yamaha lo sviluppo del motore

Jeremy Burgess, capotecnico di Valentino Rossi (lo ha seguito con tutta la squadra anche nella nuova avventura Ducati) nonchè campione del mondo con Wayne Gardner e Mick Doohan, capotecnico di Freddie Spencer e meccanico di Randy Mamola, ha voluto dire la sua sul campionato 2011, campionato che si annuncia tra i più belli (almeno sulla carta) degli ultimi anni, questo sicuramente anche per il passaggio di Valentino Rossi alla Ducati e di Casey Stoner alla Honda. Secondo l’australiano sarà fondamentale per la Yamaha lo sviluppo del propulsore (ed essendo stato alla Yamaha dal 2004 conosce molto bene la situazione), ecco a tal proposito le sue parole.

“Jorge (Lorenzo) ha detto che dovrà avere una moto più veloce, altrimenti sarà molto difficile per lui l’anno prossimo. La Honda ha infatti lavorato molto bene e per la prima volta la Yamaha non avrà Valentino (Rossi) a sviluppare la M1. La velocità della Ducati è solo un paio di chilometri superiore alla Yamaha, ma l’accelerazione è molto buona.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    dario

    21 dicembre 2010 at 16:43

    ma non sarebbe meglio che pensasse alla Ducati?

  2. Avatar

    Jean

    24 dicembre 2010 at 00:33

    lascia stare il buon Jeremy e ricorda “per battere gli avversari li devi conoscere bene” ;-)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati