MotoGP – Phillip Island – Jorge Lorenzo: “Sapevo che Stoner era difficile da battere”

MotoGP – Phillip Island – Jorge Lorenzo: “Sapevo che Stoner era difficile da battere”MotoGP – Phillip Island – Jorge Lorenzo: “Sapevo che Stoner era difficile da battere”

Jorge Lorenzo oggi si è dovuto accontentare del secondo posto alle spalle di Casey Stoner in gara a Phillip Island. Il pilota maiorchino campione del mondo 2010 ha concluso staccato dal pilota della Ducati, ma si è detto comunque soddisfatto di questo risultato dopo qualche gara dove non è riuscito a convincere pur conquistando il titolo mondiale.

“Sapevamo che oggi Casey sarebbe stato difficile da battere! Ho fatto del mio meglio, sono andato più forte che potevo all’inizio e sembrava che stavo recuperando qualcosa, ma poi al giro successivo Casey allungava di qualche decimo. Ho continuato a provare, ma non avevo molte speranze e a metà gara ho deciso che era meglio non correre rischi. Mi è piaciuto molto correre oggi, è stato divertente, ma questo era la gara di Casey. E’ bello essere di nuovo sul podio e ora posso tornare a Maiorca da campione del mondo per le celebrazioni con i miei amici e familiari. Oggi abbiamo vinto anche il titolo team e questo dimostra che è una grande stagione per tutti noi.”

MotoGp Gara Phillip Island - GP Australia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Phillip Island - GP Australia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati