MotoGP – Preview Phillip Island – Simoncelli e Melandri fiduciosi

MotoGP – Preview Phillip Island – Simoncelli e Melandri fiduciosiMotoGP – Preview Phillip Island – Simoncelli e Melandri fiduciosi

Dopo il Gran Premio di Malesia c´era, nei piloti del Team San Carlo Honda Gresini, amarezza per il risultato finale ma anche soddisfazione per come avevano disputato buona parte della gara. Simoncelli è stato per due terzi del Gran Premio vicino ai primi della classe con una costanza di rendimento che lo stava proiettando verso il quarto o quinto posto e soltanto un calo fisico, dovuto al gran caldo, ha compromesso il risultato finale. “Super Sic” ha sicuramente disputato, prima della resa, la sua più bella gara in MotoGP mettendo un ulteriore sigillo al suo processo di crescita. I migliori sono nel mirino e ben presto sarà un gande protagonista. Melandri è stato vittima di una divagazione fuori tema che lo ha costretto ad un forzato recupero. La sua partenza era stata degna di nota e senza quell´inconveniente sarebbe stato in grado di lottare per le posizioni a ridosso dei primi. Peccato per entrambi! In Australia su una pista che adorano avranno modo di riscattarsi e Simoncelli non dovrà lottare con le temperature impossibili subite a Sepang. A Phillip Island il clima è mite tendente al freddo e l´atmosfera sarà completamente diversa. Sullo splendido circuito giardino in riva all´oceano Simoncelli e Melandri sono sempre stati grandi protagonisti. “Super Sic” ha vinto due volte nel 2008 e 2009 ed ha uno straordinario feeling con il tracciato australiano. Melandri ha vinto in 125 in Australia ed ha conquistato proprio a Phillip Island, vincendo la gara, il suo titolo iridato della 250 nel 2002 e nel 2006 ha conquistato un fantastico successo in MotoGP con una straordinaria ed indimenticabile ultima curva fatta in “burn out”.

Marco Simoncelli “Vado in Australia sereno perchè al di là del risultato finale a Sepang ho capito molte cose e credo di aver fatto un importante salto in avanti. Non era sicuramente facile su una pista che non mi è particolarmente simpatica e sulla quale ho disputato test invernali disastrosi, ma ci sono riuscito e quindi vuol dire che sono sulla buona strada. Inoltre Phillip Island è una pista che amo particolarmente e quindi sono fiducioso e fortemente convinto di poter disputare una bella gara. Con questo non vuol dire che sono arrivato perchè il lavoro da fare è ancora tantissimo ma a Sepang abbiamo capito di aver fatto sensibili ed importanti progressi. ”

Marco Melandri “A Sepang senza quell´uscita di pista avrei forse disputato la mia più bella gara della stagione. Sono dispiaciuto perchè malgrado le difficoltà dei primi giri che mi hanno portato anche a commettere l´errore per la non consistenza della frenata ho avuto un rendimento costante contrariamente a molti altri miei avversari. Nel complesso sono pertanto soddisfatto e sono convinto che a Phillip Island su un tracciato che adoro avrò modo di riscattarmi. Vorrei concludere la stagione in crescendo lasciando un buon ricordo e dopo Sepang sono certo di poterlo fare. Con i ragazzi della squadra lavoreremo intensamente con la speranza di trovare fino dalle prove del venerdi le giuste indicazione per poter disputare una bella gara.”

Fausto Gresini “Soddisfazione, risultato a parte, dopo Sepang. In sintesi sono queste le sensazioni emerse in Malesia. Simoncelli ha fatto un decisivo ed importante passo avanti disputando per due terzi una gara fantastica. I primi non erano lontanissimi ed il suo ritmo era veloce e costante. Purtroppo ha sofferto più degli altri il caldo terribile di Sepang. Phillip Island sarà un´altra cosa e su una pista che lui ama particolarmente, contrariamente a quella malese, sono convinto che capitalizzerà quanto di buono fatto veder domenica. I significativi progressi sono ormai una certezza ed il gran risultato è alle porte. Bene anche Melandri che senza quel “fuori pista”, che gli ha fatto perere tempo prezioso, sarebbe stato in grado di lottare per ottime posizioni. In ogni caso contrariamente alle gare precedenti aveva trovato un maggior feeling con la moto e quindi penso che in Australia su un tracciato che gli piace tantissimo potrà esprimersi al meglio. Con convinzione e determinazione potrà sicuramente regalarci qualche bella soddisfazione magari facendoci rivivere come nel 2006 il fantastico “burn out” dell´ultima curva con successo finale.”

Gresini Racing

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati