MotoGP – Preview Sepang – Simoncelli pensa positivo, Melandri è pessimista

MotoGP – Preview Sepang – Simoncelli pensa positivo, Melandri è pessimistaMotoGP – Preview Sepang – Simoncelli pensa positivo, Melandri è pessimista

Dopo l’appuntamento giapponese arriva il secondo Gran Premio della lunga trasferta extra-europea. Sul circuito di Motegi il pilota del Team San Carlo Honda Gresini Marco Simoncelli ha fatto un ulteriore passo avanti verso il suo importante processo di inserimento nella MotoGP. Si è ulteriormente avvicinato ai primi dimostrando di poter ben presto poterli seguire da vicino. Il Gran Premio giapponese è stato determinante ed importante grazie anche al valore aggiunto di un ingegnere di pista che la Honda ha messo a disposizione del Team e che ha contribuito a velocizzare e ottimizzare il lavoro. Per la prima volta Simoncelli ha saputo tenere un passo costante e soltanto nelle ultimissime battute ha avuto un comprensibile calo di rendimento dovuto ad un dolore all’avambraccio. Un ottimo avvio e tempi sempre all’altezza della situazione gli hanno consentito di lottare con determinazione per un quinto posto contro un avversario esperto come Colin Edwards. Adesso arriva la Malesia un circuito non certo “amico” per “Super Sic” ma il momento a lui favorevole potrebbe fargli vincere il non gradimento verso il tracciato malese. Simoncelli è determinato e con lui, grazie al supporto della Honda, è cresciuto anche il suo Team e quindi c’è da aspettarsi un altro Gran Premio di “qualità”. Ancora tanta amarezza sta invece accompagnando Melandri in questo finale di stagione. La poca positività non lo aiuta ad affrontare nel migliore dei modi questo finale di stagione malgrado il Team cerchi anche con l’aiuto della Honda di supportarlo con il massimo impegno. La mancaza di fiducia nella sua RC212V lo ha accompagnato gara dopo gara ed oggi non trova forse più gli stimuli per reagire ed inseguire quei risultati che sono alla sua portata. Le indiscusse potenzialità di Melandri stanno venendo meno ed il finale di stagione e sicuramente dai toni decisamente amari e questo è un vero e proprio peccato!
Il caldo afoso di Sepang con la minaccia sempre incombente di violenti temporali accompagnerà questo Gran Premio in terra Malese su un circuito tecnico e veloce dove le temperature dell’asfalto saranno come sempre al di sopra della media.

Marco Simoncelli “Bene! Sono soddisfatto della gara fatta a Motegi. Ho lottato per il quinto posto e forse ci sarei anche riuscito ma Edwards alla fine era più veloce di me. In ogni caso sono contento perchè a mio avviso abbiamo fatto un buon miglioramento e la spanza è di continuare di questo passo. Adesso purtroppo andiamo su una pista con un tracciato che non mi è mai piaciuto particolarmente ma sulla quale, malgrado questa mia avversità, sono riuscito a disputare alcune belle gare. Quindi cercherò di affrontare questa trasferta con la massima fiducia nelle mie possibilità pensando che, rispetto ai test invernali, la storia sarà completamente diversa e sicuramente più positiva.”

Marco Melandri “A Motegi è andata veramente male e purtroppo a compromettere ulteriormente il risultato è arrivato anche un mio errore nel finale perchè volevo provare a seguire Spies, considerando il margine di sicurezza che avevo sugli avversari che mi seguivano, ma mi è andata male e ho sbagliato. Le difficoltà sono comunque le stesse da inizio anno la moto non si ferma e a mio avviso ha tanti problemi di elettronica. In queste quattro gare che rimangono confido in un regalo da parte della Honda nel riuscire ad impostare meglio l’elettronica. In Malesia andremo un pò meglio che nei test invernali perchè ritengo che siamo in una migliore condizione per quano riguarda le sospensioni ma oggi quello che ci mette in difficoltà ripeto e ne sono convinto è l’elettronica.”

Fausto Gresini “A Motegi abbiamo assistito ad un’ulteriore progresso importante da parte di Simoncelli. Il supporto che ci ha dato la Honda con il contributo di un ingegnere di pista è stato determinante nel dare indicazioni alla squadra per farla ulteriormente crescere e ad aiutare il pilota a capire meglio l’elettonica ottenendo sostanziali miglioramenti, soprattutto, in quella parte di gara dove era in difficoltà nei Gran Premi precedenti. Ora andiamo su una pista che Simoncelli non gradisce particolarmente, forse la più ostica per lui di tutto il calendario anche per le sue alte temperatura ma in ogni caso cercheremo di affrontare la trasferta con fiducia arrivando da un Gran Premio positivo. Sarà un altro appuntamento importante per Simoncelli e la sua squadra per continuare a crescere in una stagione non certo facile dove tutto è nuovo per entrambi ma che stanno affrontando con grande determinazione ed impegno. Un progresso continuo e costante che darà sicuramente i frutti il prossimo anno nel rispetto degli obiettivi che c’eravamo prefissi ad inizio stagione. L’impegno di tutta la squadra sarà massimo nel cercare di portarlo ben presto nell’elite della MotoGP perchè se lo merita per la grande volontà che dimostra sempre Gran Premio dopo Gran Premio. Melandri sta affrontando, invece, l’ennesimo anno difficile e mi dispiace molto. Da parte nostra come squadra abbiamo cercato di fare il massimo ed abbiamo cercato di avere sempre il supporto da parte della Honda nel cercare di dare a Melandri quello di cui aveva bisogno. Lui però non è felice e ci dispiace molto. Pensiamo di avere comunque fatto un gran lavoro per lui affinchè riuscisse a migliorare le sue prestazioni. Il nostro obiettivo è quello di fare bene con entrambi i piloti e per riuscirci credo che serva anche una certa positività e fiducia che forse, lungi dal far polemica, in questo momento, manca a Melandri. In queste quattro gare che rimangono continueremo nell’intento di metterlo nella condizione di fare il miglior risultato possibile nella speranza di riuscirci e poi non ci resta che augurargli buona fortuna per la sua prossima avventura.”

Gresini Racing

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati