Moto2 – Grande delusione per Rolfo ad Aragon

Moto2 – Grande delusione per Rolfo ad AragonMoto2 – Grande delusione per Rolfo ad Aragon

E’ un Roberto Rolfo davvero deluso e “incazzato” quello che parla del GP di Aragon, dove ha chiuso mestamente la gara in diciannovesima posizione. Il pilota del Team Italtrans S.T.R nonostante avesse fatto bene nei test non è mai riuscito ad avere il giusto feeling con la sua Suter MMX Moto2 e una carambola alla prima curva ha definitivamente compromesso la sua gara. A lui la parola.

“Amici sono tornato da poco dalla gara di Aragon; viaggio piuttosto lungo col motorhome, soprattutto perchè da quando si lasciano le bellissime steppe sconfinate della Spagna e ci si immette nel traffico del sud della Francia e ci si avvicina alla caotica e piccola Svizzera, di ore per fare poco piu di mille e 200 km ce ne vogliono tante davvero… Il viaggio poi pesa ancora di più quando si esce da un week-end tribolato e deludente come quello di Aragon… Oh non so cosa dire, non ne è andata dritta una come troppe volte è accaduto quest’anno… Sono davvero incazzato come un Ariete e non solo perchè lo sono come segno…
Sono partito motivato e convinto, come sono partito sempre e nelle stesse condizioni di Sachsenring e Brno dove sono venuti fuori due fine settimana grandiosi!
Sono partito carico quindi, ma il poco grip della pista spagnola ci ha messo in crisi fin dal primo turno di venerdì mattina ed il problema piu grosso è che quando abbiamo un problema di ciclistica e di motore non riusciamo MAI a risolverlo…

Non so davvero cosa dire, anche perchè puntavo molto su questa gara dato che nei test di luglio ero andato forte ed il tracciato mi piace molto. Le prove sono state deludenti sì, ma almeno dalla gara mi aspettavo un piazzamento intorno al decimo, dodicesimo posto, invece, in partenza, un pilota poco lucido dalle retrovie ha innescato una carambola alla prima curva che ho evitato per un pelo… Mi sono ritrovato in fondo al gruppo, ultimo, e come spesso mi è successo gara BUTTATA perchè in Moto2 è cosi o parti davanti e stai con i primi oppure sei dietro e purtoppo ci resti… Come avrete capito non sono assolutamente contento non solo dei risultati ma in generale del modo in cui si sta lavorando. Ora ci attende il trittico Giappone, Malesia e Australia dove, visto che mi piacciono tutte le piste, spero di portare a casa qualche cosa di buono… Continuiamo a crederci!”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati