Moto2 – Misano – Shoya Tomizawa non ce l’ha fatta

Moto2 – Misano – Shoya Tomizawa non ce l’ha fattaMoto2 – Misano – Shoya Tomizawa non ce l’ha fatta

Notizia purtroppo devastante dall’ospedale di Riccione. Shoya Tomizawa, diciannovenne pilota giapponese caduto nella gara della Moto2 nel Gp di San Marino e della Riviera di Rimini e centrato da Alex De Angelis e Scott Redding non ce l’ha fatta. Il pilota giapponese giunto in condizioni disperate non è riuscito a vincere la sua battaglia più dura, quella che lo ha strappato alla vita. Nella foto lo vediamo sorridente dopo la vittoriosa gara inaugurale in Qatar.

Purtroppo nelle corse sono cose che possono accadere ma in sole due settimane ci hanno lasciato due piloti; ad Indianapolis il giovanissimo tredicenne Peter Lenz, anche lui caduto e poi travolto ed oggi il povero Tomizawa, un po’ troppo e soprattutto in maniera inaspettata… solo qualche settimana fa la morte di Daijiro Kato a Suzuka (ricordato come tutti gli anni dal Team Manager Fausto Gresini con la manifestazione DediKato) sembrava lontana anni luce ed invece siamo tornati ad una brutta e crudele realtà.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

6 commenti
  1. Avatar

    Pasquale Luc@noDOC

    5 settembre 2010 at 15:04

    la motoGP, come la moto2 e la 125 devono diventare più sicure. non si può far spettacolo con la morte di poveri ragazzi. in F1 ce l’hanno fatta, l’ultimo pilota morto, ahimè, è stato senna, ed è stato 16 anni fa. nelle moto quasi ne muore uno ogni GP. bisogna fare qualcosa

    • alessio.brunori

      alessio.brunori

      5 settembre 2010 at 16:44

      Dire che ne muore uno a GP è troppo…. era dal 2003 che nel motomondiale non succedeva… purtroppo Indianapolis con la morte del tredicenne Peter Lenz ci ha riportato alla triste realtà e oggi un’altra fatalità ha portato via Tomizawa.. R.I.P.

  2. Avatar

    fede2244

    5 settembre 2010 at 16:03

    :( nn ci sono parole quindi :(

  3. Avatar

    Giovanni

    5 settembre 2010 at 19:51

    la morte di Kato a Suzuka te la sei scordata?

    • alessio.brunori

      alessio.brunori

      5 settembre 2010 at 20:57

      Pasquale parlava di un morto a GP….. mi sembra un affermazione quantomeno discutibile…. qui si parla di motomondiale non di Tourist Trophy….. E Kato purtroppo se n’è andato 7 anni fa.. non ieri…..

  4. Avatar

    kimi F1

    6 settembre 2010 at 09:02

    ragazzi non immagginate quanto mi dispiace per questo ragazzo molto promettente aveva una karriera in Moto GP.Però riguardando il replay ho notato ke shoya ha paerso il kontrollo della sua suter sull’erba sintetika appena dopo il kordolo e allora kiedo a voi ke di Moto GP di sikuro ne sapete più di me: non sarebbe meglio togliere quell’erba sintetica subito dopo il kordolo su una curva da 200KM/H piena? Così da evitare altri incidenti simili a quello del povero shoya e poi se non ci fosse stata quell’erba shoya ora sarebbe ankora tra di noi perche la moto non sarebbe scivolata ma solo andata dritto a quella curva

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP: Bridgestone festeggia i 200 GP

Per l'occasione c'è anche stata la seconda edizione del concorso fotografico
Condividi su WhatsApp Venerdì scorso a Misano la Bridgestone ha celebrato i suoi 200 GP in MotoGP. La casa giapponese