Alex De Angelis salta Indy e cerca una sistemazione per finire la stagione

Alex De Angelis salta Indy e cerca una sistemazione per finire la stagioneAlex De Angelis salta Indy e cerca una sistemazione per finire la stagione

Lo scorso anno a Indianapolis Alex era stato protagonista di un weekend praticamente perfetto culminato con il primo podio in MotoGp, un secondo posto con la Honda del team Gresini. Quest´anno il sammarinese non volerà negli Stati Uniti e non prenderà parte alla trasferta a stelle e strisce. Dopo aver partecipato a tre gare con la Honda del Team Interwetten MotoGp in qualità di sostituto di Hiroshi Aoyama, ora il 26enne di San Marino è alla ricerca di una soluzione che gli permetta di finire la stagione in un team di Moto2. Impossibile per lui il rientro nel team RSM Scot che al momento ha sospeso i programmi. Attualmente De Angelis sta vagliando diverse proposte e farà di tutto per essere al via della gara di casa, il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini previsto per il 5 settembre.

Alex De Angelis: “Aoyama è tornato al suo posto nel team Interwetten MotoGp quindi, mio malgrado, non sarò al via del Gp di Indianapolis. Gli accordi prevedevano che al termine della mia sostituzione sarei dovuto rientrare nel team RSM Scot ma al momento la squadra ha sospeso i programmi per l´anno in corso. Dal podio ottenuto in MotoGp lo scorso anno proprio a Indy, mi ritrovo purtroppo a guardare la gara in tv non per colpa mia e ovviamente sono molto rammaricato. Non mi sono però perso d´animo, e mi sto rimboccando le maniche per trovare una soluzione che mi permetta di finire la stagione in un team di Moto2. Al momento ci sono numerosi contatti ma è molto difficile mandare in porto le trattative: i team sono tutti a posto e per fare una terza moto serve un grande budget. In più, contrattualmente parlando, non è facile lasciare a piedi un pilota per fare posto a me, serve tempo. Cercherò di fare di tutto per essere presente al mio gran premio di casa della prossima settimana e valuterò ogni possibilità che sia almeno competitiva”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati