Moto2 – Barcellona – Giornata dal sapore agrodolce per il Team Speed Up

Moto2 – Barcellona – Giornata dal sapore agrodolce per il Team Speed UpMoto2 – Barcellona – Giornata dal sapore agrodolce per il Team Speed Up

Oggi il circuito di Montmeló ha ospitato una gara ricca di colpi di scena e imprevisti, per quel che riguarda la classe della Moto2. Per il team FIMMCO SPEED UP, la giornata si conclude con un sapore agrodolce. Gabor Talmacsi ha realizzato un’incredibile rimonta: scattato dalla ottava fila, al termine del primo giro l’Ungherese si è situato in nona posizione. Il setting elaborato nel warm up si avvicinava alle necessità del pilota, che ha tagliato il traguardo a 0.844 secondi dalla top-10. Il risultato odierno segna l’inizio del lavoro che verrà svolto martedì 6 e mercoledì 7 luglio presso il circuito di Aragon, dove il team parteciperà ai test ufficiali.

Iannone, a causa di un sorpasso effettuato con la bandiera gialla, è stato penalizzato per questa manovra non consentita dal Regolamento del Campionato. Inizialmente il pilota avrebbe dovuto retrocedere di una posizione, ma Andrea non ha compreso le segnalazioni dei suoi meccanici dal muretto. Non avendo rispettato la penalizzazione, questa è stata aggravata con un ride through. Il passaggio attraverso la pit lane ha fatto perdere a Iannone dei secondi importanti ma, rientrato in pista, ha fatto il possibile per rimontare e conquistare qualche punto, tagliando il traguardo in tredicesima posizione.

Gabor Talmacsi, #2—11° “Dopo la sessione di qualifiche di ieri, siamo migliorati moltissimo e abbiamo finito in undicesima posizione, cosa che in fin dei conti è una gran bella sorpresa. Ieri non ero soddisfatto, ma questa mattina nel warm up abbiamo provato una nuova messa a punto, che mi ha aiutato notevolmente. Il mio piano per la gara era di fare una buona partenza e poi di spingere al massimo. Le gomme hanno funzionato bene, sono riuscito a stare con piloti veloci. Verso la fine avevo meno grip, ma il nostro risultato è buono. Ora andremo a fare dei test ad Aragon e avremo la possibilità di fare diverse prove sulla moto.”

Andrea Iannone, #29—13° “Ovviamente mi dispiace per come è andata la gara e per come è finito tutto. C’è solo una cosa che mi rallegra: anche qui eravamo più forti dei nostri avversari. Stiamo lavorando benissimo, la squadra si impegna sempre e i ragazzi riescono a preparare una moto che posso guidare come mi piace e che mi permette di vincere. Chiedo scusa alla squadra e a tutte le persone che credevano in me e speravano vincessi questa gara. Sfortunatamente non sono riuscito a capire cosa mi stessero segnalando e questo ha compromesso il mio risultato.”

Speed Up

Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati